Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MYSTERIOUS SKIN

All'interno del forum, per questo film:
Mysterious skin
Titolo originale:Mysterious Skin
Dati:Anno: 2004Genere: drammatico (colore)
Regia:Gregg Araki
Cast:Joseph Gordon-Levitt, Brady Corbet, Michelle Trachtenberg, Elisabeth Shue, Mary Lynn Rajskub, Jeffrey Licon, Lisa Long, Bill Sage
Visite:961
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/7/08 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 21/7/08 10:04 - 7221 commenti

Un bambino abusato dall’allenatore, un altro rapito dagli ufo. Dopo alcuni anni il primo è diventato un prostituto, l’altro decide di scoprire cosa gli è davvero successo: i due si incontrano e la verità viene a galla. Un film assolutamente straordinario, un pugno nello stomaco, capace di raccontare poeticamente la pedofilia con delicatezza ma senza ipocrisie né morbosità, mettendo a fuoco la vita spezzata (forse per sempre) dei bambini violentati. Bravissimo il giovane Gordon-Levitt. Un film che lascia senza fiato.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 9/5/11 23:34 - 6888 commenti

E’ difficilissimo trattare un tema delicato e scottante come la pedofilia: Araki (al suo meglio) ci riesce in modo magistrale, assestando un poderoso pugno in faccia allo spettatore, girando un film fortissimo, durissimo e disturbante. Grande è la capacità di ritrarre un mondo di bambini poi adolescenti, abusati e bistrattati e fa male che in esso gli adulti siano marci e malati fino al midollo oppure, quando va bene, del tutto assenti o irritanti nella loro cretineria. Nessun voyerismo gratuito ma anzi un film capace di toccare vette di grande intensità. Meritoriamente coraggioso e difficile, ma non per tutti.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 21/7/11 17:19 - 2073 commenti

Lancinante, tortuosa ascesa verso le cime della consapevolezza, ad una visione del dolore che abbaglia, fonde e dischiude l'antitesi esistenziale di due figli di un abuso. Film della maturità espressiva per Araki che sa esibire e nascondere rispettando pubblico e personaggi, contenere innesti sci-fi e ribellismo in un'organizzazione coerente del racconto, e condurre ogni elemento narrativo verso l'implacabile catarsi finale – uno dei momenti più limpidi e struggenti del cinema contemporaneo. Epidermico Gordon-Levitt, emozionante Corbet. Soundtrack grandiosa.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 18/10/16 8:53 - 3540 commenti

Disturbante a tratti ma parliamo di quel disturbo che, se contestualizzato, assume toni artistici non indifferenti grazie alla mano di Araki e alla cura nell'evitare ogni sensazionalismo o paternalismo di sorta. I mezzi tecnici non sono certo al top, rallenta nella parte centrale ma mantiene una bella forza espressiva e ne consiglio la visione.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Brainiac 4/1/09 13:04 - 1081 commenti

Dolorossisimo film sulla violenza infantile. Araki entra nella psicologia di due ragazzi che affrontano diversamente il trauma inflittogli da un adulto. Uno cerca in ogni rapporto la sopraffazione che ha ricevuto, l'altro rimuove il trascorso vittima di una famiglia che non coglie i segnali di ciò che è stato. Grande interpretazione dei protagonisti e dei comprimari. Bellissimo.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Redeyes 5/10/10 19:39 - 2008 commenti

Senza fiato. Una carrellata di dolore che ti investe la faccia, come un flacone di shampoo che ti stordisce nel orrore della violenza. Un ottimo film che, partendo dai piccoli ma veri clichè del caso, approfondisce e scandaglia il trauma di due bimbi. Dalla tenerezza della prima scena al disgusto dell'intuita immagine del fisting. Se ne esce col cuore a pezzi, un magone grande e rabbia e dolore. Non è mai semplice affrontare una tematica del genere, ma Araki, pur senza orpelli od invenzioni, lo fa con estrema bravura. Doloroso.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Supercruel 25/9/08 13:40 - 498 commenti

Bellissima pellicola. Intensa, sincera, brutale. La doppia trama intrecciata è gestita in modo eccellente ed il tema che lega il (doppio) canovaccio - la pedofilia - è trattato in maniera dura e lucida, senza tentazione per lo shock facile e scandalistico. Talentuosi gli attori (grande Joseph Gordon-Levitt), poetica la mano di Araki. L'intensita del racconto è subito altissima e non lascia mai la presa, vivendo di una drammaticità che percuote l'anima. Il finale, dove la verità ultima si dispiega, è un calcio nelle palle da lascia a terra svenuti.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Paulaster 12/4/19 10:35 - 2214 commenti

Due ragazzini affronteranno in maniera diversa le molestie subite. Tema degli abusi infantili visto dalla parte delle vittime, sensibili. Se la questione degli UFO può apparire scarsa a seconda del parere personale, convince appieno il curriculum sessuale di un talentuoso Gordon-Levitt. Conclusione catartica che anche qui evita picchi enfatici per mostrare i danni ricevuti nel modo più toccante ma sincero. Contenuti erotici espliciti mostrati con pudore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le botte nella doccia; Le foto dell'allenatore in casa; Il malato di Aids.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Didda23 19/5/16 10:44 - 2082 commenti

Un autentico miracolo cinematografico. Araki riesce a mantenere un equilibrio magico fra lirismo ed efferatezza, con scene al limite del sostenibile. Il tema scabroso è raccontato con un'incredibile naturalezza che non fa mai affiorare l'idea di una costruzione fredda e calcolata. L'empatia raggiunge livelli altissimi e il finale regala una commozione totale. Un grande applauso va a tutto il cast, capeggiato da un stratosferico Gordon-Levitt. Ottima la Ost. Senza alcun dubbio una delle opere migliori degli anni 2000. Straordinario.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gordon-Levitt nella scena della vasca da bagno; Le scene con il coach; Il magnifico finale.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Mickes2 19/7/11 9:47 - 1551 commenti

La pedofilia raccontata attraverso gli occhi di due adolescenti, due modi diversi di reagire ad una terribile violenza. Gregg Araki, con una regia poetica e morbosa - perché di morbosità si parla - seziona il dramma e ce ne racconta la varie sfaccettature. Indaga tra le piaghe del trauma attraverso un caleidoscopio di ricordi e flashback intrisi di duro e straziante realismo. Tra genitori distratti e assenti prendono vita l'incubo e l'ossessione, da una parte; la consapevolezza di essere speciali dall'altra. Meravigliosa ed intensa parabola sui ragazzi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sodomizzazione; il finale.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 26/10/11 17:59 - 1521 commenti

Visto su suggerimento, completamente all'oscuro della trama, è stato un vero pugno allo stomaco. Tutto il film si svolge con canoni di crudezza e brutalità che trasmettono allo spettatore un disagio generico, che si esplicita trovando il suo perché nello splendido finale. Notevole la prova di tutti gli attori, come anche quella della regia che ha dovuto concretizzare in immagini rapporti molto difficili come quelli di pedofilia e una violenza estrema. Forte.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Greymouser 14/5/11 0:46 - 1441 commenti

Araki firma il capolavoro della carriera, affrontando un tema duro e scabroso come quello dell'abuso. Lo fa in modo diretto, senza reticenze o ipocrisie e senza sconti, ma nello stesso tempo con mirabile misura, riuscendo a non scadere mai nel sensazionalismo morboso. Anzi, pur nella sgradevolezza urticante di molte scene e situazioni, non smarrisce mai l'umanissima pietas verso le vittime, e imprime un afflato poetico che lenisce in parte il dramma, soprattutto nello splendido finale.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 18/9/10 23:46 - 1127 commenti

È arduo affrontare al cinema una tema così delicato e spinoso come la pedofilia senza sfociare nei due opposti della fumosa sibillinità e del bavoso sensazionalismo. Araki, regista furbo e talentuosamente scandaloso, riesce a tenersi in piacevole equilibrio tra le due insidiose tendenze, evitando magicamente persino la trappola estetizzante di un Ken Park. Due anime infantili violate, seguite nelle rispettive traiettorie esistenziali, tra fantasticherie spielberghiane (gli ufo) e ferini approcci scorsesiani (lo stupro anale). Bravissimo Gordon-Levitt.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La brutale sodomizzazione dell'efebico gigolò Neil, interpretato da Joseph Gordon-Levitt.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rullo 23/7/11 23:40 - 388 commenti

Film molto diretto sugli effetti della pedofilia, che senza troppi fronzoli racconta la storia di due ragazzi poco più che adolescenti e di come interpretino la loro vita. Diverse scene sono abbastanza spinte e riescono a creare empatia tra lo spettatore e i personaggi, il che non può che non essere un bene. Ottime anche le musiche, ma sopratutto Levitt che in questo suo primo lungometraggio riesce a far vedere il meglio di sè. Pulita la regia, con diversi colpi di genio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)

Thedude94 22/3/17 23:27 - 332 commenti

Un film crudele, vero, massacrante e difficilmente dimenticabile, che ti entra dentro e sviscera le emozioni nascoste. Quelle stesse emozioni che vivono Neil e Brian, entrambi costretti a vivere in balia dei propri ricordi d'infanzia. Ma a fare la differenza è la completa assenza di giudizio morale e critico del regista nei confronti della violenza, dell'omosessualità e della prostituzione, le quali sembrano essere alla base della vita dei ragazzi (in particolar modo di Neil, splendidamente interpretato da Lewitt). Davvero una grande opera.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Onlypippo 9/2/10 0:36 - 38 commenti

Ottimo film diretto da un grandissimo, ma sottovalutato, regista: Gregg Araki. Nonostante il tema scabroso e problematico, soprattutto da rappresentare su uno schermo cinematografico, Araki non si tira certo indietro e riesce a coinvolgere lo spettatore con una storia brutale e sporca ma allo stesso tenera e struggente. Sicuramente Mysterious Skin è meno eccessivo dei precedenti ma forse, proprio per questo, più disturbante. Per la prima volta il regista nippo-losangelino dirige un film non tratto da una sua sceneggiatura originale. Consigliato.
I gusti di Onlypippo (Fantascienza - Horror - Western)

Pemulis 30/12/10 21:52 - 18 commenti

Tema scabrosissimo, la pedofilia, trattato con grande onestà e delicatezza. Si parte da un distacco quasi umoristico, dove la giustapposizione tra leggerezza dello stile e pesantezza dell'argomento crea un forte impatto sullo spettatore e descrive molto bene il punto di vista del bambino. Il crescendo drammatico prende poi piede sino a un finale scarno, conturbante e commovente. La bellezza efebica di Gordon Levitt ventenne rende ancora più credibile ed affascinante il personaggio del bello e dannato Neill. Reminescenze gusvansantiane. Bello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dove la gente normale ha un cuore, Neill McCormick ha un buco nero senza fondo. E se non ci stai attento, ci puoi cadere dentro e perderti per sempre.
I gusti di Pemulis (Commedia - Fantascienza - Horror)