Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• QUATTRO CAROGNE A MALOPASSO

All'interno del forum, per questo film:
• Quattro carogne a Malopasso
Dati:Anno: 1989Genere: spaghetti western (colore)
Regia:Vito Colomba
Cast:Salvatore Cipponeri, Tony Genco, Caterina Pace, Daniele D'Angelo, Nicola Vultaggio, Nino Scaduto, Vito Gagliano, Salvatore Peraino, Nicola Mangiapane, Carmelo Monreale, Pietro Parisi, Salvatore Avola, Antonio Rizzo
Note:Aka "4 carogne a Malopasso". Prodotto amatoriale girato in video giunto agli onori di una piccola gloria perché intercettato dalle ricerche per la trasmissione della Gialappa's "mai dire tv" e per l'uso massiccio fatto in quel programma di spezzoni dello stesso "4 carogne" e della trasmissione condotta dal Colomba medesimo su una tv locale siciliana (fonte: Iochisono).
Visite:9133
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/7/08 DAL BENEMERITO ZENDER POI DAVINOTTATO IL GIORNO 13/8/12
Trasformato in leggenda dalla Gialappa's band, che in "Mai dire tv" ne commentava degli estratti commentandolo scherzosamente come d'abitudine, il film di Vito Colomba esiste veramente, in forma completa e registrato in presa diretta come correttamente riportato nei titoli di testa. E naturalmente, anche senza commento, resta un'esperienza a suo modo unica, un western siciliano fuori tempo massimo (ma quello sarebbe il meno) con attori decisamente non professionisti che si muovono in un far west da barzelletta (persino volendo prendere come paragone i tanti spaghetti western Anni Sessanta girati palesemente tra Lazio e Abruzzo). L'eroe, il pistolero imbattibile di turno, è Bill Nelson, di ritorno a Malopasso dopo anni di assenza. Una volta in paese, accolto dallo sceriffo Sem (sic) O'Hara e da sua figlia Mary, saprà che i suoi genitori sono stati uccisi dalle quattro carogne del titolo, che tiranneggiano Malopasso assieme al potente Parker (inspiegabilmente pronunciato da tutti Bàgher o addirittura Bàghere). Vendicare papà Santo e mamma Rosa Lopez diventerà l'imperativo di Bill, anche se a Malopasso l'unico interessato a far rispettare la legge pare lo sceriffo. Inutile soffermarsi troppo sugli evidenti limiti tecnici del film, perché è chiaro a tutti che se un motivo esiste per vederlo è proprio il divertimento legato alla clamorosa amatorialità dell'opera. E in questo Vito Colomba non delude: il buon Bill Nelson fa impazzire il pubblico quando si dispera sulle tombe dei genitori, quando smozzica sentenze in un italiano approssimativo, quando stringe i pugni dalla rabbia, quando s'impegna in una delle zuffe più "rallentate" della storia del cinema (col classico "sonoro" dei pugni che nemmeno è in sincrono coi pugni stessi). Mary O'Hara da par suo spezza i cuori col racconto del suo primo amore ammazzato prima che potesse impalmarla, lo sceriffo Sem carica la recitazione con effetti incredibili, e molto fanno anche le scenografie (basti ricordare le affissioni coi ricercati disegnati su fogli Fabriano A4). Le sparatorie producono di volta in volta rumori diversi e, quando ad essere preso di mira è un carretto sul sentiero, tra i rimbombi degli spari si sentono incredibilmente vetri che vanno in mille pezzi senza che ovviamente vi sia in scena un solo vetro. Insomma, nonostante un sonoro purtroppo scadente che non sempre rende intelligibili i fondamentali dialoghi, gli amanti del trash resteranno soddisfatti. A patto di sopportare stoicamente ore e ore di paseggiate mute a cavallo tra le rocce, pause infinite, più in generale scene superflue tirate clamorosamente per le lunghe. Chi però riuscirà a raggiungere il finale verrà premiato da un colpo di scena che ha del sublime, superbamente cinico e spiazzante, vero venenum in cauda degno di ben altra operazione. Certo, per chiudere così nei western "veri" ci sarebbe voluto un coraggio enorme: solo chi sapeva di arronzare una sceneggiatura di scarsissima importanza avrebbe potuto permetterselo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 4/1/09 2:56 - 4282 commenti

Non è il caso di una normale valutazione estetica. Mi limito ad un banale elenco di quanto ci si trova. Espressioni idiomatiche sicule, errori grammaticali, battute assurde o sbagliate, arredamento anacronistico, toponimi siciliani (pure Sant'Agata!) ma personaggi con nomi americani o messicani, chilometriche dissolvenze incrociate, musiche riciclate (Morricone) e/o assurde, cavalli che - a tutta evidenza - si sono legati da soli, impaccio nell'ostinata ricerca dei tòpoi, incredibile citazione da Mezzogiorno di fuoco e finale ancor più incredibile. Da vedere assolutamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "La brocca a furia d'andar all'acqua, o si rompe o si spacca".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Puppigallo 27/1/09 20:12 - 4165 commenti

Se volete farvi quattro risate e nel frattempo domandarvi cosa spinga un uomo a produrre questo e da cosa siano spinti coloro che lo seguono e lo assecondano nella realizzazione, non potete perdervelo. E' quasi surreale e fa pensare che, come in Ai confini della realtà, dove si parlava di una zona d'ombra nella quale l'impossibile è possibile, ci possa anche essere una zona d'ombra della cinematografia, dove l'improponibile diventa visibile e assume quasi un suo perchè (dopotutto fa ridere e parecchio). E per quanto 1 pallino sia fin troppo, questa fetenzia senza arte nè parte la si può vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: A una poverina in pena: "Non sono affari tuoi; vattene a lavare i piatti!". Lo sceriffo: "Vi invito di unire le forze. Li troverò dove si trovano".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 18/4/09 22:57 - 6795 commenti

Esilarante western a base di ammazzamenti vari e vendette più o meno consumate che ha raggiunto un po’ di fama grazie al programma “Mai dire tv” della Gialappas. Al di sotto del trash sotto tutti i punti di vista ma in ogni caso godibilissimo per il tasso di ridicolaggine che regna supremo e vi farà sganasciare dalle risate. Semplicemente incredibili le sgrammaticature ed i dialoghi (roba da neurodeliri). Epitome del cinema amatoriale-dilettantesco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sceriffo che cura la ferita di Billy; L’uccisione dello sceriffo; La carneficina compiuta da Billy; Il finale.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 27/1/09 8:56 - 2366 commenti

Impossibile giudicarlo come prodotto cinematografico, infatti tale non è. Vito Colomba ha un'idea che a suo modo è "geniale": gira un western con nomi americaneggianti e scritte in inglese ma lo riempe di toponimi chiaramente siciliani. Giunge allora il sospetto che voglia parlarci della sua terra e non del Far West (sospetto chiaramente avvalorato dalle didascalie finali). Comunque ci troviamo di fronte ad un prodotto men che amatoriale, che deve essere assolutamente visto sia dai cultori dell'assurdo sia dai gialappiani più sfegatati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le risate dei cattivi al saloon.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 16/12/09 13:19 - 4687 commenti

Se non fosse per gli stupendi commenti della Gialappa's sarebbe da evitare come la peste. Vito Colomba (che non può essere definito regista) è un incompetente totale e si vede. Tra le tante perle: un attore incontra un altro e gli dice: vieni (pausa) dentro! Mamma mia!!!
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 18/3/12 13:40 - 2657 commenti

Sopravvalutatissimo western (genere che non amo a prescindere) fatto in casa e reso celebre a suo tempo dalla Gialappa's (che forse, se visto in pochi momenti con il loro commento, può anche divertire, ma integrale come il buon Vito Colomba l'ha fatto è davvero insostenibile). La noia prende da subito il sopravvento e ti entra come un tarlo fino a farti cadere nel torpore maximo. Dimentichiamolo e rivalutiamo i film turchi Anni '70 e '80 (sono migliori, parola mia!).
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Matalo! 21/7/08 11:35 - 1336 commenti

Non so... quante palle dargli? Prodotto amatoriale dove il west si mescola ai frullatori e ai tv color delle case; le musiche sono rubate dal "povero" Ennio; gli attori sono amici sicuramente alterati da qualche bicchiere di Cirò di troppo. All'epoca non me lo perdevo mai su mai dire tv ma oggi c'è you tube che ne raccoglie gran parte delle puntate. Se volete divertirvi/mi fino a scoppiare con l'insipienza altrui (e vedere riflessa un po' della vostra/mia) non potete non vederlo (vedi sezione trailer).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Da vedere con le lezioni di regia dello stesso Vito Colomba.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Cangaceiro 24/10/09 20:23 - 982 commenti

Lavoro dilettantistico fuori dall'industria cinematografica per dirla alla Nanni Moretti. Proprio per questo non è da considerarsi un film vero e proprio e così la monopalla d'ufficio va da sè. L'elemento peggiore sta nello sterile e velleitario rimando alla realtà siciliana attuale: per un'operazione simile il disimpegno sarebbe un ingrediente basilare e invece questi signori a tratti sembrano prendersi realmente sul serio! Ammetto che nel marasma generale ho addirittura notato un paio di belle inquadrature ben riuscite! Semplicemente incredibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'uccisione dello sceriffo, letteralmente crivellato di colpi: gli frantumano pure il distintivo.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Fabbiu 4/1/09 21:55 - 1856 commenti

Western amatoriale dove nulla non è uno stereotipo. Colomba (oltre che col film, ci delizia con molte lezioni di regia) ha firmato questa pellicola, avvalendosi di mezzi di fortuna (ci avvisa della cosa sin dai titoli di testa). Ed Wood in confronto è Shakespeare, ma d'altra parte le conclusioni cui si giunge sui film dei due registi (considerando Colomba come un regista a tutti gli effetti) sono le stesse: ciò che si è voluto fare è stato fatto male, ma ciò che ne risulta fa ridere: in fondo avete mai visto un western non comico con accenti siciliani?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Duello nel Saloon; assassinio dello sceriffo.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Supercruel 26/1/09 2:08 - 498 commenti

Pallinare questo prodotto non ha senso e quindi - per simpatia verso la genuina passione del regista e i suoi soci - non assegno il minimo. E' un prodotto amatoriale realizzato senza alcuna cognizione, thrashissimo e con un finale/non-finale delirante (nonostante ciò - va detto - le righe in chiusura sono amarissime e un chiaro riferimento alla mafia). Vito Colomba è un fottuto mito!
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Pinhead80 31/3/11 13:32 - 3146 commenti

Venuto a conoscenza di questo film grazie alla mitica Gialappas di Mai dire Tv, ho deciso di cimentarmi nella visione completa. Visto senza commenti si capisce ancora meglio la bassa lega della pellicola che cerca di scimmiottare momenti, musiche e gesti dei western di Sergio Leone. Il risultato è che si tratta di un film involontariamente comico. Disastroso dall'inizio alla fine. Lasciate perdere.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Didda23 18/3/12 20:02 - 1976 commenti

Colomba valica il genere trash creando un'opera talmente soporifera che non fa nemmeno sorridere: i dialoghi incomprensibili e scelte registiche poco accurate non invogliano certo lo spettatore ad intraprendere questa esperienza fuori da ogni logica. La scritta "Fine primo tempo" dopo solo mezz'ora fa sperare in una durata contenuta, purtroppo i titoli di coda arrivano al minuto 92... Sono un trashofilo incallito, ma finire di vederlo è stata un'impresa ardua pure per me. L'opera più noiosa che abbia mai visto.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Disorder 12/6/09 12:33 - 1378 commenti

Anche a vederlo non si riesce a credere che sia stato girato per davvero e che non sia tutto uno scherzo. Trama semplicissima eppure piena di incongruenze, interpretazione esilarante (nel senso che fa proprio ridere), dialoghi a volte incomprensibili, colonna sonora rubata ad altri western che entra ed esce apparentemente a caso... a tutto questo si aggiungano anacronismi vari (mobili simil-Ikea, tetti in eternit...) e grossolani errori grammaticali disseminati qua e là. Talmente simpaticamente trash che si lascia vedere...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esilarante duello al saloon; il discorso del prete; i cattivi che ridono a comando.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Ultimo 5/11/14 15:55 - 1156 commenti

Un film reso famoso dalle prese in giro della Gialappa's a partire dagli anni 90. Lo guardai per la prima volta qualche anno fa in compagnia di amici e, in principio, avevo erroneamente creduto che si trattasse della parodia (comunque riuscita male) di un classico western. Purtroppo no, non è una parodia. Manca di tutto: il livello recitativo è tremendo, le sparatorie escono meglio ai bambini che giocano in cortile con le armi giocattolo. In conclusione, un film da guardare per divertirsi a trovare il momento peggiore!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tu, vattene a lavare i piatti!"; Le pistole con il tappino rosso visibile; I dialoghi in un italiano approssimativo.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Jurgen77 11/11/15 16:02 - 572 commenti

Quando il western incontra la Trinacria più profonda... Non si sa se il tutto sia frutto di uno scherzo, oppure se il regista, Colomba, ci creda veramente. Ambientazioni da casolare dell'"anonima sequestri", dialoghi siculo-italici, attori e trame inqualificabili. cosa dire poi dei costumi da Bazar China di sobborgo di periferia. Una volta si diceva per certi tipi di film: "So bad it's so good"... e qui ci siamo in pieno.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Kekkomereq 19/1/12 20:11 - 359 commenti

Ringraziamo il grandissimo Vito Colomba per questo film, il più brutto spaghetti western italiano di sempre. Tutto, ma proprio tutto è malfatto, sia che si tratti di recitazione che di musiche; sembra quasi che tutto il film sia girato alla "buona la prima". Oltre a questo poi l'audio è scarsissimo e a malapena si sentono i (demenziali) dialoghi. Neanche il film della mia prima comunione è girato così male. Conviene guardarsi i video con i commenti della Gialappa's, almeno non ci si annoia per un'ora e mezzo.
I gusti di Kekkomereq (Azione - Horror - Thriller)

Bmovie 15/12/09 13:16 - 110 commenti

Capolavoro western del mitico Vito Colomba. Cast d'eccezione composto da persone prese a caso da qualche borgo siculo e ritmo serrato sono i punti forti di questo film. Da lodare l'attore che interpreta Bill Nelson, chiamato anche Bille.
I gusti di Bmovie (Azione - Fantascienza - Horror)

Edecubo 15/8/14 4:55 - 49 commenti

Non si regge in piedi dall'inizio alla fine. Credo sia il western più brutto della storia... E' ambientato in America ma gli attori parlano con accento siculo, le musiche sono tratte da western minori di produzione americana... E' un insieme di nulla e non si dovrebbe dare tanta attenzione a cotanta nefandezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sono Billy Nelson" e l'assordante tromba che si sente ogni volta che inizia una sparatoria.
I gusti di Edecubo (Commedia - Horror - Thriller)