Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ROMEO E GIULIETTA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/7/08 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 25/4/09 17:01 - 10470 commenti

Dramma scespiraiano per eccellenza, Romeo e Giulietta trova una buona traduzione cinematografica in questo film di Franco Zeffirelli che se non grande regista è comunque un valido mestierante (in senso buono) e compie un'ottima opera di ricostruzione ambientale con una messa in scena raffinata e curata. Forse limitato nella resa dei personaggi, il film si segnala tuttavia per una buona prova degli attori impiegati con vecchie glorie e giovani (allora talenti).
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 11/7/08 14:53 - 7027 commenti

La tragedia di Shakespeare in versione oleografica e magniloquente. Abbondano belle e belli, come sempre in Zeffirelli, ma il film è molto ben curato, le ambientazioni (così come scene e costumi) raffinate e – anche se non ci si può aspettare il colpo d’ala della genialità – alla fine l’opera è godibile e di buon livello. Il regista è un eccellente artigiano e ci sa fare e la grazia acerba dei giovanissimi protagonisti (Leonard Whiting e Olivia Hussey), in linea con l’età chiesta dalla storia, fa il resto. Da segnalare la musica di Nino Rota.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 18/5/11 23:28 - 6634 commenti

Lo considero uno dei migliori Zeffirelli di sempre (assieme a La bisbetica domata, guarda caso sempre ripreso da Shakespeare) poiché stranamente qui il regista fiorentino oltre a rispettare il testo letterario di partenza, tiene a freno il suo ego smisurato, rendendo così un buon servizio alla riuscita della sua pellicola. Alla regia si aggiunge una confezione impeccabile che si può fregiare della bella colonna sonora di Nino Rota, dei costumi di Danilo Donati e della fotografia di De Santis.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 16/3/09 12:24 - 2321 commenti

Buona trasposizione su schermo della celebre tragedia di Shakespeare. Non ci si può, né si deve, attendere chissà quali innovazioni da parte di Zeffirellli, ma la messa in scena è molto accurata e gli interpreti svolgono appieno il proprio dovere (splendida l'allora giovanissima Olivia Hussey). Merita sicuramente la visione.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Gugly 25/12/13 19:56 - 939 commenti

Versione stilisticamente e letterariamente ineccepibile, ma troppo oleografica: i protagonisti e gli ambienti corrispondono all'età e agli elementi richiesti dal dramma, ma Zeffirelli si conferma un ottimo metteur en scène privo del colpo d'ala che animava i lavori del suo maestro Luchino Visconti. Insomma, la tragedia sfiora lo spettatore ma non rende partecipi del dramma dei due amanti. Musiche romantiche e celeberrime di Nino Rota. C'è pure la voce off di Vittorio Gassman.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Minitina80 31/5/18 17:21 - 1638 commenti

Difficile porsi di fronte a un’opera simile, tratta da un dramma tra i più celebri al mondo. Zeffirelli mantiene fede al testo, non stravolgendo nulla e spostando ogni valutazione critica al lato tecnico. La volontà di restituire un qualcosa di prossimo all’originale traspare dalla qualità dei costumi, delle scenografie e dalla fotografia di De Santis. Stesso dicasi per le interpretazioni degli attori e per il tema di Nino Rota. Questa rigidità formale, però, potrebbe essere allo stesso tempo un limite, essendo l’opera concepita per il teatro.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Nicola81 20/3/16 18:29 - 1435 commenti

Forse l'unico film strappalacrime per cui ho sempre avuto un debole. La più celebre tragedia di Shakespeare viene trasposta sullo schermo da Zeffirelli senza voli pindarici ma con grande scrupolo e aderenza al testo letterario, a cominciare dalla scelta dei due protagonisti: giovanissimi, acerbi, ma proprio per questo estremamente credibili. Oscar per i costumi di Danilo Donati e la fotografia di De Santis, ma rimarchevoli anche le scenografie e la colonna sonora di Nino Rota. Ottimo Milo O'Shea nei panni di frate Lorenzo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale, ovviamente.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Parsifal68 10/3/16 9:13 - 607 commenti

La magnificenza del "modus operandi" di Franco Zeffirelli dà lustro al capolavoro di Shakespeare consegnandolo, semmai c'è ne fosse bisogno, all'immortalità. Il pregio del regista è quello di dare al film un'impronta più teatrale che cinematografica, con dialoghi e situazioni da palcoscenico azzeccati, visto il testo. Qualche remora verso i due giovanissimi protagonisti, a mio parere un po' acerbi, mentre bravi sono i comprimari. Fotografia straordinaria di Pasqualino de Santis e musiche superbe di Nino Rota. Voce fuori campo finale di Gassman.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)