Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PANICO A NEEDLE PARK

All'interno del forum, per questo film:
Panico a Needle Park
Titolo originale:The Panic in Needle Park
Dati:Anno: 1971Genere: drammatico (colore)
Regia:Jerry Schatzberg
Cast:Al Pacino, Kitty Winn, Alan Vint, Richard Bright, Raul Julia, Paul Sorvino, Warren Finnerty, Marcia Jean Kurtz, Angie Ortega, Larry Marshall, Paul Mace, Nancy MacKay
Visite:647
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/7/08 DAL BENEMERITO CAESARS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/5/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 21/9/09 15:44 - 10786 commenti

Film d'esordio come protagonista assoluto per il grande Al Pacino, Panico a needle park è (fin dal titolo) uno spaccato della vita dei "tossici" newyorchesi. Nella discesa agli inferi della tossicodipendenza della coppia di protagonisti, il regista non risparmia allo spettatore alcuna depravazione e lo fa in maniera realistica e senza alcuna forma di compiacimento realizzando un'opera a metà tra fiction e documentario.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 9/9/09 14:28 - 6869 commenti

Realistico ritratto di una "comunità" di drogati che vengono descritti in maniera nuda e cruda, senza fronzoli, senza compiacimenti visivi, senza luoghi comuni e, soprattutto, senza scusanti sociologiche. Ottima regia, sceneggiatura scarna ed efficace. Notevole la prova di Al Pacino, come quella di Kitty Winn, giustamente premiata a Cannes. Uno dei migliori film sul tema che rivelò il talento di un regista di grande valore, ma poco conosciuto ed un po' troppo discontinuo. Da riscoprire e rivalutare. Sarebbe un peccato ignorarlo.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 1/7/08 9:39 - 2425 commenti

Primo ruolo da protagonista per un giovanissimo Al Pacino, che già ci regala una prova assolutamente convincente. Da rilevare anche l'interpretazione della coprotagonista, Kitty Winn, molto buona anch'essa. Seguimo i due, una coppia di tossicodipendenti, nella loro personale discesa agli inferi nella New York inizio anni '70. Niente di particolarmente eccezionale ma il film è diretto con mano robusta e ci fa partecipi di una realtà aliena (fortunatamente) alla maggior parte di noi.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Cangaceiro 9/4/09 18:06 - 982 commenti

Bell'esordio da protagonista per un Al Pacino ipercinetico e su di giri. Il grande Al mostra già a piene mani il suo carisma, che da solo vale più dell'intero film. Questa escursione nel sottobosco dello spaccio newyorkese infatti è proposta con un ritmo troppo lento e una stucchevole ripetitività (le 4 o 5 scene in camera da letto che via via si vedono sono quasi identiche tra loro). Sembra che la sceneggiatura manchi proprio alla base. Purtroppo i sempre bravi Julia e Sorvino fanno delle comparsate brevissime. Ottima la fotografia, assenti le musiche.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Pinhead80 17/6/15 17:29 - 3314 commenti

Non siamo di fronte a un film d'azione o a un thriller. Il panico di cui si parla è la mancanza di eroina. E' lei la tristissima protagonista di questo film, che annovera nel cast un giovanissimo Al Pacino. La dipendenza verso questa sostanza porta le persone a deprivarsi di ogni tipo di sentimento; conta solo farsi. Schatzberg, attraverso riprese che non ci risparmiano nulla, riesce nell'intento di farcelo capire. Duro da digerire.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giùan 7/10/11 13:13 - 2565 commenti

Uno dei film della cosiddetta New Hollywood che ha provato senza infingimenti a squarciar il velo sulla realtà degli eroinomani, valutandone impatto sociale e soprattutto riflessi nelle relazioni personali. L'alterno Schatzberg firma senza dubbio la sua opera migliore, aiutato dalla illuminazione livida di Holender e dalle interpretazioni credibili del giovin Pacino e dell'intensa Kitty Winn. Come accadrà in qualche modo ad Amore Tossico stona, nella diretta crudezza del film, un surplus di inutile sentimentalismo, che suona come roba "tagliata" male.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Didda23 17/4/14 16:13 - 2054 commenti

La scelta coraggiosa di optare per un registro "documentaristico" a discapito di quello romanzato rende la discesa negli inferi della dipendenza da eroina cruda e reale, in perenne equilibrio fra empatia/dispatia. Non ci sono un prima e un dopo; non c'è un inizio di concatenazione casuale. C'è solo un "terrificante" racconto di una generazione senza uno scopo "nobile", che vaga ciondolando da un posto all'altro alla ricerca di uno schizzo di felicità. Il viso consumato e infelice della Winn è più significativo di qualsiasi campagna antidroga.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La recitazione di Al Pacino alle prese con un malore dovuto all'eccessivo uso di stupefacenti.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Fauno 16/7/15 15:04 - 1780 commenti

Film talmente mediocre da farmi chiedere come Al Pacino sia potuto diventare quella celebrità che tutti conosciamo e apprezziamo partendo da contesti così infimi, della dimensione neanche di un pisello, ma di un microbo. Come potenza non arriva neanche a quella del peggior telefilm; non è marcio, né drammatico, tantomeno poetico o intriso di pietà, ma semplicemente insulso e inconcludente. Infine non aggiunge nulla alle più elementari conoscenze su qualsiasi tipo di droga. Bocciatissimo, senza alcuna attenuante!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La battuta sul tipo che cerca droga dal veterinario e si spara un vermifugo in vena è la più squallida tra tutte.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 9/3/19 19:34 - 1486 commenti

Valorizzato dalla credibilità di un Pacino ai tempi ancora sconosciuto (ma già overacting nelle crisi d'astinenza) e dalla stessa New York di Un uomo da marciapiede, è uno dei titoli di culto imprescindibili della New Hollywood nonché uno dei primi e più innovativi film sulla tossicodipendenza. Film non perfetto, sospeso nel limbo tra verità e sentimentalismo, talvolta più sgradevole che drammatico; probabilmente non si poteva fare di meglio e anzi è già tanto. Peccato però per l'adattamento dei dialoghi in italiano, non sempre riuscito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cagnolino sul traghetto.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Rocchiola 9/3/19 18:19 - 483 commenti

Cronaca di una coppia di tossici e dei loro amici emarginati nella New York dei primi anni 70 tra droga, furti e prostituzione. Il regista adotta uno stile disadorno molto realistico ma anche un po' monotono. La sceneggiatura è quasi inesistente ma ci pensa al Pacino al primo ruolo da protagonista a ravvivare la situazione con la sua recitazione nervosa e frenetica. Resta comunque il miglior film sulla droga della New Hollywood, quasi una versione aggiornata de I giorni del vino e delle rose in cui l’alcolismo è sostituito dalla siringa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La visita di Bobby a Helen in ospedale; La caduta in mare del cane; L’arresto di Bobby tradito da Helen.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Domino86 9/8/10 13:33 - 429 commenti

Una discesa all'inferno della droga, con immagini ben realizzate che aumentano il valore della pellicola. Un giovanissimo e, perché no, affascinante Al Pacino, nel primo ruolo da protagonista, mostra quello che poi si rivelerà un vero talento. Film senza dubbio da vedere.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)