Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LE COSE CHE SO DI LEI

All'interno del forum, per questo film:
Le cose che so di lei
Titolo originale:Things You Can Tell Just by Looking at Her
Dati:Anno: 2000Genere: drammatico (colore)
Regia:Rodrigo Garcia
Cast:Glenn Close, Cameron Diaz, Callista Flockhart, Amy Brenneman, Valeria Golino, Holly Hunter, Kathy Baker, Matt Craven
Visite:211
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/6/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 3/7/08 20:41 - 10904 commenti

Film di gusto tipicamente europeo diretto dal giovane Marquez, figlio del grande scrittore. Il film appare piuttosto discontinuo con momenti molto intensi e poetici alternati a frammenti più scontati e banali ma ha comunque sempre il pregio di affrontare con un certo coraggio temi scottanti (aborto, malattia, solitudine) anche grazie ad un buon cast al femminile. Regia non sempre molto personale.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 14/11/15 9:57 - 5737 commenti

Solitudine, malattia, aborto, disabilità, diversità: argomenti che Marquez tratta in modo sommario e sbrigativo - l'episodio del nano è così improbabile da rasentare il ridicolo; quello delle due sorelle quasi una soap opera -, ma nello stesso tempo con mano pudica e senza compromettersi in derive melodrammatiche e sentimentalismi. A far la differenza sono le attrici, con le loro interpretazioni molto serie, convinte, sensibili ed appassionate.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il volto della Close mentre ascolta in silenzio il responso della cartomante.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Mascherato 30/6/08 16:56 - 583 commenti

Il figlio di Gabriel Garcia Marquez esordisce alla regia con un film ad episodi poetico e gradevole, anche se diseguale nella resa. I primi due episodi sono dei piccoli gioielli sulla solitudine e la sofferenza con due signore attrici (la Close e la Hunter); il terzo, il più bizzarro, è quasi ferreriano; il quarto artatamente patetico; il quinto ha dalla sua solo una convincente interpretazione di Cameron Diaz.Quando gli americani riescono a fare gli europei…
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Stefania 23/9/09 23:48 - 1600 commenti

Donne al bivio? No, hanno tutte già svoltato, devono solo accorgersene, infatti ciascuna di loro incontra... un messaggero. Il film coglie le protagoniste in uno di quei momenti in cui la vita ci sorprende alle spalle, e ci costringe a rinunciare ad alibi, illusorie certezze e false (auto) coscienze. Forse l'ambizione del regista era quella di realizzare una specie di "America oggi" tutto al femminile: sicuramente costruisce un film discreto, con qualche lacrimuccia di troppo. Ho una preferenza per l'episodio di Rose, il più arguto e... carveriano di tutti.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Furetto60 22/5/13 8:00 - 1129 commenti

Cinque storie d’amore solo in parte intrecciate, ma aventi in comune donne e storie più o meno drammatiche. Il film richiama, alla lontana, il canovaccio narrativo di Pulp fiction del quale non possiede (anche) la spettacolarità, a favore di una maggiore indagine psicologica dei personaggi e un epilogo meno brillante ma più intimo. I monologhi e dialoghi prolungati esaltano le doti interpretative delle attrici. Pellicola molto “al femminile”, con maschietti in secondo piano.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

G.enriquez 17/10/08 14:53 - 121 commenti

Il trionfo della superficialità. Non si può descrivere altrimenti questo lavoro, dove i temi dell'aborto e della malattia sono trattati in modo vergognoso. Bisognerebbe dire a Rodrigo Garcia che le persone che hanno a che fare con questi problemi non sono solo un ammasso di dolori e lacrime, ma anche di sentimenti, di ricordi, di speranze, di riflessioni, di amore e tanto altro ancora. Non si possono trattare simili argomenti in un film d'esordio! A poco dunque possono valere gli sforzi delle pur brave attrici. Film presuntuoso.
I gusti di G.enriquez (Comico - Poliziesco - Thriller)