Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ANIMAL CRACKERS

All'interno del forum, per questo film:
Animal crackers
Titolo originale:Animal crackers
Dati:Anno: 1930Genere: comico (bianco e nero)
Regia:Victor Heerman
Cast:Groucho Marx, Chico Marx, Harpo Marx, Zeppo Marx, Margaret Dumont, Lillian Roth, Louis Sorin, Hal Thompson, Margaret Irving
Visite:373
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Seconda prova cinematografica per gli straripanti fratelli Marx (per l'ultima volta alle prese con una commedia teatrale a lungo sperimentata sulla platea prima di approdare al cinema). Rispetto a LE NOCI DI COCCO si nota un certo affinamento nel delineamento delle loro tre caratterizzazioni, con una sceneggiatura che lascia meno spazio all'improvvisazione, Chico che torna al suo famoso numero pianistico (dove picchetta i tasti con stile personalissimo) e Harpo che ritrova lo strumento che gli ha dato il nome. Ora i tre fratelli dominano la scena dall'inizio alla fine, lasciando ai comprimari (tra i quali va annotato il fratello Zeppo, sempre meno presente, col quale però Groucho condivide la fondamentale scena della “dettatura della lettera” agli avvocati, vera fonte d'ispirazione per l'ancor più celebre ripresa ad opera di Totò e Peppino) spazi assolutamente miseri. La cosa da una parte non può che renderci felici (vista la consueta inconsistenza del cast), ma dall'altra ci sottopone a un fuoco di fila di gag devastante - soprattutto ad opera dell’incontenibile Groucho - a lungo andare destinata a sfinirci. Si rischia in pratica l’assuefazione, rivelandoci che i contorsionismi verbali di Groucho sono spesso parole in libertà senza un reale aggancio col contesto (forse anche per colpa della loro intraducibilità). Spettacolare comunque il suo duetto con Chico, la partita a bridge con Harpo e Chico “superbari” e anche qualche indovinato balletto (ma la parte musicale è fortunatamente limitata). Molto poche le scene caotiche (un bene!) e finale dolcissimo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 16/3/10 8:57 - 7364 commenti

I fratelli Marx (qui in quattro) partecipano a un ricevimento durante il quale viene rubato un quadro. Un continuo fuoco di fila di gag, sketch e situazioni ispirate al più assoluto nonsense e alla demenzialità più spassosa, che hanno come obiettivo i riti dell'alta società newyorkese. Anche se appesantito dall'originaria concezione scenica, il film degi straordinari comici americani diverte ancor oggi e regala alcuni momenti notevoli: dalla dettatura della lettera alla partita a carte, senza dimenticare le funamboliche battute di Groucho.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Pinhead80 6/4/10 0:17 - 3514 commenti

Divertente film dei fratelli Marx, con un verbosissimo (sino allo sfinimento) Groucho che per l'occasione è un capitano che torna da un viaggio in Africa e irrompe in un ricevimento dove verrà presentatao un famosissimo quadro. Ovviamente non mancano le gag (tra tutte da segnalare quelle che vedono come protagonisti Chico e Harpo) e i numeri musicali. Il film alterna momenti di vivacità ad altri decisamente più noiosi. La presenza di Zeppo Marx nel film è assai limitata.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Ziovania 3/2/11 10:52 - 337 commenti

La prima parte è dominata da Groucho e dalla filosofia del suo Captain Spaulding, ma il film decolla quando arrivano i fratelli (Zeppo è ininfluente). E con loro inizia la progressiva distruzione dell'ordine costituito e dei suoi valori di riferimento tipica del loro cinema. Mentre Groucho e Chico riescono magari a mimetizzarsi con gli ospiti della villa è l'anticonformismo viscerale di Harpo a prevalere, sino alla progressiva "eliminazione" di tutti i protagonisti (sè compreso).
I gusti di Ziovania (Commedia - Documentario - Musicale)