Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TRE DONNE

All'interno del forum, per questo film:
Tre donne
Titolo originale:3 Women
Dati:Anno: 1977Genere: drammatico (colore)
Regia:Robert Altman
Cast:Shelley Duvall, Sissy Spacek, Janice Rule, Robert Fortier, Ruth Nelson, John Cromwell, Sierra Pecheur, Craig Richard Nelson, Maysie Hoy, Belita Moreno
Note:Aka "3 donne".
Visite:756
Filmati:
Approfondimenti:1) ALTMAN '70, CONTEMPLANDO I CASTELLI DI SABBIA
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/6/08 DAL BENEMERITO AMMIRAGLIO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 15/12/09 7:21 - 10734 commenti

Tra i film più controversi del grande regista americano, Tre donne è principalmente un film sulla complessità dei rapporti interpersonali. In questo caso le protagoniste interpretano (bene) personaggi estremamente differenti tra loro che trovano tuttavia dei punti di incontro ed attrazione reciproca che va incotro a modificazioni continue ben illustrate da una regia attenta. Buona anche la caratterizzazione ambientale.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 9/9/18 10:50 - 6835 commenti

Un Altman più che mai "europeo" (si pensa a Bergman ma anche, sebbene possa sembrare "strano", allo stesso regista) e di grande pregio visivo e narrativo, ci regala tre splendide radiografie al femminile all'interno di un film complesso ed intrigante, affascinante e per certi versi criptico, vischioso e quindi avviluppante. Non certo immediato, richiede impegno ma senza mai annoiare: anzi sa coinvolgere grazie all'inusitata intensità del trittico di personaggi muliebri che si stampano dritti nella memoria. Monumentali la Spacek e la Duvall. Bellissimo anche se tra i meno celebrati del regista.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 16/11/15 19:49 - 2073 commenti

Lavora in archetipo, Robert Altman, senza mai uscire dalle barricate del reale: traduce l'intimismo introspettivo di Persona in un rilievo del paesaggio americano - con una significativa apertura al formato panoramico - raggiungendo una complessità stilistica superiore a Images. Le metamorfosi relazionali tra Pinky, Millie e Willie, boicottano il sistema patriarcale fallocentrico per condurre ad un nuovo status quo: l'autarchia matriarcale. Ma oltre la rarefazione simbolica del narrato e la permeazione dei vari livelli di realtà, si nasconde uno sguardo lucido e spietato. Splendida Sissy Spacek.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 18/1/19 23:54 - 3501 commenti

Un film col suo passo, scevro dall'esibizionismo e che punta tutto sulle prove della Shelley e della Spacek, entrambe protagoniste di una magistrale prima parte dove prendono la scena con molta naturalezza e gettano le basi per quel cambiamento di atmosfera che caratterizzerà la seconda. Non tutto sembra svilupparsi a dovere, le simbologie assumono contorni bizzarri ma le due attrici rendono possibile quell'alchimia di ambiguità, candore e poesia che Altman intendeva raggiungere.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Giùan 29/6/18 9:51 - 2533 commenti

La prima cosa che salta alla mente (e alla tastiera) rivedendo il film è la vertiginosa profondità di senso del cinema di Altman e di tutta una stagione cinematografica tanto "adulta" e ormai così fuori tempo. La maturità di tre donne fa perno sulla richiesta allo spettatore di una (at)tensione così costante da dissociarsi in flusso di coscienza primigenio, invasivo e mai liberatorio. Opera liquida, oleosa, mantecata in cui rapporti e ruoli mutano sismicamente e sistematicamente (con qualche forzatura ferreriana nel finale). Duvall e Spacek incancellabili.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'autocitazione ironica del Dodge city e del personaggio di Edgar, reminiscenze dell'Altman regista di telefilm western.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 29/5/13 20:00 - 2193 commenti

Tre donne diverse svelano il comportamento della società americana di quell'epoca ma poi, dopo alcune vicissitudini, si scoprono cambiate, o forse neanche. Tre donne che alla fine saranno loro a mandare avanti la baracca della vita. Gli uomini non ci fanno una bella figura, in questo film dove restano indimenticabili le interpretazioni di Shelley Duvall e Sissy Spacek.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Mickes2 16/12/11 9:38 - 1550 commenti

Particolare disamina esistenziale dei comportamenti. Tre donne molto diverse fra loro i cui destini si incrociano, i caratteri si mescolano, le personalità mutano in divenire. Pellicola intimista che trova il difetto maggiore nell'ermetismo di fondo; suggerisce più che mostrare e il più delle volte questi suggerimenti risultano flebili ed eterei. Parentesi lisergiche piuttosto superflue che anzichè ispessire il valore dell'opera, la portano su binari dispersivi che non aiutano né lo sviluppo, né l'empatia nei confronti delle seppur brave protagoniste.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Ammiraglio 27/6/08 10:20 - 150 commenti

Shelley Duvall interpreta Millie, una ragazza superficiale, banale e noiosa che lavora in un instituto geriatrico. Pinky, da poco assunta nel centro, mostra da subito una morbosa attrazione per Millie fino ad andare a vivere con lei come inquilina. La terza donna a cui allude il titolo è Willie, una specie di artista solitaria. Bellissimo il modo in cui Altman descrive il mutamento sia delle tre donne che della relazione tra le tre.
I gusti di Ammiraglio (Commedia - Drammatico - Fantascienza)