Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO STRANGOLATORE FOLLE

All'interno del forum, per questo film:
Lo strangolatore folle
Titolo originale:Grip of the Strangler
Dati:Anno: 1958Genere: horror (bianco e nero)
Regia:Robert Day
Cast:Boris Karloff, Jean Kent, Elizabeth Allan, Anthony Dawson, Vera Day, Tim Turner, Diane Aubrey, Max Brimmell, Leslie Perrins
Note:Aka "The haunted strangler".
Visite:777
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/6/08 DAL BENEMERITO UOMOMITE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 5/4/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 14/7/14 21:20 - 3875 commenti

Pubblica esecuzione di un innocente rende instabile la mente di un novello investigatore, convinto dell'innocenza del giustiziato: un bisturi è l'elemento scatenante nel soggetto uno iato di personalità. Gotico di notevole impatto visivo (la disepoltura nottetempo, avvalorata da un bianco e nero a dir poco in tema) valorizzato da dialoghi raffinati e da una regia delicata, a dispetto del tema. Lo strangolatore folle resta impresso nella mente anche se le smorfie (talvolta involontariamente comiche) di Karloff ne abbassano lievemente la media...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 8/8/14 11:20 - 4343 commenti

La pellicola è un po' troppo altalenante. Alterna infatti momenti di stanca, compreso un interminabile balletto urlato, a una discreta indagine, resa più interessante dalla carismatica presenza di Karloff. Purtroppo, proprio quando avviene la mutazione, si avverte un poco piacevole senso di ridicolo (bastava contenerla); e ciò che era stato faticosamente creato (un minimo di tensione), svanisce, facendo quasi sorridere nel momento in cui bisognerebbe un minimo impressionarsi (la datazione del film non giustifica completamente). Detto ciò, un'occhiata gliela si può anche dare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Risveglio con topo; Il ritorno al cimitero (pala piantata in uno scheletro su una montagnola di ossa); Il giusto finale.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 27/10/08 7:52 - 5737 commenti

Sorta di variazione del caso del dr. Jeckyll e Mr. Hyde. Karloff dà sfoggio a tutta la sua bravura sdoppiandosi improvvisamente da scrittore umano e sensibile – un personaggio simile a quello del suo dr. Bolton in "Prima dell’anestesia" - in assassino folle e deforme: la sua trasformazione avviene in diretta, con effetto molto realistico. Le apparizioni del mostro e del suo modus operandi si riavvicinano ai gotici europei del ventennio precedente. Di rilievo anche la figura della moglie innamorata, che difende il marito pazzo e omicida.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rebis 7/4/16 11:11 - 2075 commenti

Con un twist sorprendente e assai moderno (che è un peccato rivelare anche solo ricordando film gemellari) la denuncia del brutale e approssimativo sistema giudiziario dirotta verso l'horror puro, rielaborando mitologemi della cultura inglese (Jack the Ripper, Dr. Jekyll e Mr. Hyde). Robert Day dirige con grande vivacità, senso del ritmo e raffinato gusto per le inquadrature: i vari ambienti delineati vengono posti in efficace opposizione dialettica (la famiglia e il Juda's hole, il manicomio e il cimitero). Boris Karloff offre una memorabile prova di istrionismo.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Myvincent 18/9/11 11:53 - 2318 commenti

Horror psichiatrico che descrive un caso di sdoppiamento di personalità suscitato dalla visione di un bisturi, arma di delitti terrificanti ai danni di giovani donne. Ambientazioni cheap, ma non a discapito delle atmosfere noir e tenebrose, arricchite dai "cambiamenti" fisici ed interpretativi del grande Boris Karloff, qui anche in veste di attore brillante, quando non fa il serial killer. Crepuscolare.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Minitina80 29/9/17 18:56 - 1996 commenti

Lodevole l’impegno profuso da Boris Karloff, che dimostra grande professionalità nell’interpretare l’ambiguo scrittore Rankin. Senza la sua presenza il film avrebbe avuto una risonanza minore in quanto gli anni pesano in negativo e la regia non è sempre solida e quadrata. Diverse le sequenze dilatate o superficiali in cui ci si disinteressa quasi completamente di ciò che succede e, sebbene la durata sia inferiore alla media, il film ha il fiato corto.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Uomomite 2/6/08 5:42 - 175 commenti

Mite riformatore sociale diventa assassino (o lo era sempre stato?). Un Boris Karloff, tetro più che mai, ci offre un saggio indimenticabile del suo furore espressionista, in questa sorta di Jekyll e Hyde che parte ostro e finisce maestrale. Il Dottor James Rankin marcisce, lentamente ma inesorabilmente, come il coniglio di Repulsion.
I gusti di Uomomite (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Casinista 19/11/10 9:57 - 39 commenti

Ennesimo gotico ambientato in una Londra ottocentesca, dove imperversa un Boris Karloff a suo agio nei panni di uno squilibrato assassino. L'attore è perfettamente calato nella parte e chi meglio di lui avrebbe potuto impersonare la follia di un uomo assalito dall'angoscia di dover indagare sui misteriosi decessi del ventennio precedente, attribuiti ingiustamente, a suo avviso, ad un innocente. D'obbligo il riferimento al "Dottor Jekyll e mr. Hyde" di Stevenson e all'Uomo lupo (1941), con Lon Chaney Jr. nei panni Larry Talbot.
I gusti di Casinista (Horror - Poliziesco - Thriller)