Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CALORE IN PROVINCIA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/5/08 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Undying, Ronax
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    B. Legnani


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 6/2/10 1:37 - 4484 commenti

Scombiccheratissima commediaccia, che non funziona già dal fatto d'avere Enzo Monteduro come protagonista, il che può reggere per uno sketch, non per un lungometaggio (l'attore, per la regìa di Montero, mostra qui il pisellino ma, con lo stesso regista, farà anni dopo qualcosa di pepatissimo). Non si capisce bene cosa si volesse fare, con personaggi che spariscono (la Gori, la Fabrizi), caratterizzazioni eccessive (Venantini), trama che salta, si riallaccia, riscompare. Gineceo notevole: stupenda la Covello, di gran classe la Fabrizi, irresistibile il sorriso della Lindt.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 30/5/08 0:23 - 3875 commenti

Don Ciccio (Enzo Monteduro) vuole entrare in grazia del boss mafioso Calogero Lentini (Francesco Mulé) e gli capita l'occasione quando si pone, come intermediario, per la rilevazione d'un terreno su cui operare speculazioni edilizie. Ci si mette anche la bella figliola del capomafia, rimasta incinta ed alla ricerca di marito, a coronare il sogno del patetico personaggio. Classica commedia di stampo erotico, ben poco riuscita a dispetto della presenza di Francesco Mulé (alter ego vocale dell'orso Yoghi) e di alcune piacenti presenze femminili, sulle quali predomina l'incantevole Angela Covello.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Ronax 5/6/10 1:04 - 840 commenti

Girato contemporaneamente e nelle stesse location de La cameriera, il tristo filmetto non solo non fa mai ridere ma è anche piuttosto irritante, dato che raramente si è visto un tale parco femminile così indegnamente sprecato. Riuscendo a sorvolare sulla sconclusionatezza della sceneggiatura e sul miserando livello della produzione (nel 1975 la polverosa Fiat 1500 di Monteduro era fuori catalogo già da una buona decina d'anni), gli sguardi e le forme della Covello, della Lindt e delle altre riescono lo stesso a farci sognare per qualche minuto.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)