Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RUGANTINO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 18/7/13 0:01 - 4413 commenti

Commedia fiacca e stracca, con i due protagonisti che non funzionano (il Celentano "romano" è assai faticoso), finendo coll'essere soppiantati da coloro che dovrebbero essere i comprimari (Spoletini, la Spina, Toni Ucci...) e, ça va sans dire, dal pezzo da novanta di Paolo Stoppa. Film noioso, lento, con un personaggio principale pure reso troppo coglione per risultare simpatico. Notevole delusione.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 19/2/12 17:16 - 10881 commenti

La storia popolare romana per eccellenza, resa immortale dalla celebre commedia musicale, in un film che purtroppo perde la sua carica e soprattutto la sua grande freschezza. Celentano e la Mori sono palesemente inadeguati ad interpretare i protagonisti mentre appaiono discreti la caratterizzazione ambientale (la Roma papalina) e la prova dei comprimari.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 13/5/11 17:29 - 5737 commenti

Celentano nella Roma papalina per una rivisitazione cinematografica dell’omonima commedia musicale di Garinei e Giovannini. Dopo pochi minuti è già palese che l’andazzo sarà quello della monotonia – il circolo chiuso di spavalderie, ozi in taverna, la conquista della Mori e le botte di Spoletini – vivacizzata ad intervalli con l’entrata scena in del boia Stoppa e del porporato Palmer. Improbabile l’accento quirite del Nostro, a fortiori mentre intona “Roma, non far la stupida stasera”.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pranzo “speciale” offerto a Rugantino dai nobili romani.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Gugly 27/7/12 12:01 - 968 commenti

Sbiaditissima e stupefacente trasposizione della fortunata commedia di G & G, qui affidata alla coppia più bella del mondo: se la Mori, bella e trasteverina doc, se la cava, non altrettanto si può dire del consorte, munito di un improbabile accento romano-milanese. La sceneggiatura elimina la spalle fondamentali di Eusebia e Mastro Titta (Stoppa compare poco) e lascia solo i viscidi nobili romani Garrone e Ucci (dritto dalle tavole teatrali). Resta una blanda commedia che non restituisce il vero Rugantino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzone "Roma nun fa la stupida stasera", con scene girate... di giorno!
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Mco 22/12/09 22:31 - 2049 commenti

Più commedia che comico, più storia che "celentanate", ma ugualmente molto godibile, forse proprio perché il molleggiato dimostra di saper recitare oltre che cantare e dire barzellette. Fa il gradasso, le prende di santa ragione quando esagera ma non riesce a far tacere la sua voglia di avventure femminili, neanche dopo essere stato appeso a testa in giù per aver diffamato un ricco nobile. Il romanesco non è nelle sue corde, ma il sorriso e le sue mosse sopperiscono a ciò, di gran lunga.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Saintgifts 25/5/16 9:58 - 4099 commenti

Se la Mori è una Rosetta più che accettabile, lo è meno il Rugantino di Celentano; ma non tanto per il suo accento romanesco, cui presto ci si abitua, quanto perché non ha proprio nulla dell'arrogante maschera; è più "bauscia" che "rugante", non riuscendo a scrollarsi di dosso l'aria della sua città natale. Il buon cast di contorno non fa che evidenziare la differenza, ma tant'è... la coppia famosa è quella e non si può fare altrimenti. Non male una sceneggiatura che semplifica il testo teatrale e buona la scenografia della Roma papalina.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il carnevale.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Il Dandi 25/6/16 13:04 - 1554 commenti

Dato il successo duraturo e internazionale della commedia musicale, la trasposizione cinematografica poteva essere un'operazione d'ufficio; invece si scelse, dopo il successo di Er più, di affidare il romano per eccellenza a Celentano. In fondo il Meo Patacca di Proietti e il Conte Tacchia di Montesano bastano a darci un'idea di cosa sarebbe stato un Rugantino "ordinario", mentre il romanesco forzato del molleggiato finisce per essere una gustosa variante, che ripete il bullo di Er più in chiave più simpaticamente cialtrona.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il duetto in cella tra Rugantino (Celentano) e Mastro Titta (Paolo Stoppa).
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Il ferrini 14/12/17 1:31 - 1443 commenti

Operazione rischiosa, quella di affidare il personaggio romano per eccellenza a un attore che romano non è, ma dopo Serafino e Er più ormai Celentano pare destinato all'accento burino. Il cast di contorno è notevole: Garrone, Stoppa e perfino "Sto", il creatore del Signor Bonaventura, che morirà poco dopo la fine delle riprese. La ricostruzione degli ambienti e i costumi sono accurati, il film nel complesso è divertente, anche se il molleggiato appare un po' castrato dalla rigidità del copione. La Mori è in gran forma.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)