Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GLI AMICI DEGLI AMICI HANNO SAPUTO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 10/11/14 16:47 - 5737 commenti

Il soggetto di Sonego perviene ad un epilogo da tragedia greca intriso di romanticismo "proibito", dopo essersi addentrato nel triste microcosmo degli immigrati meridionali a Torino in balia della malavita sfruttatrice. Alla sua unica regia, Marcolin lo traduce accuratamente in immagini dalle connotazioni neorealistiche - di impetuosa concretezza lo squallore e la fatiscenza delle case di ringhiera - servendosi altresì di autentici volti popolani per affiancare attori più noti: il capoccia Caruso, i fratelli perduti Milli e Stefanelli, l'intrigante Petit. Rispettabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il comizio di Caruso nel paese siciliano; la vendetta del taglieggiato; la Stefanelli che provoca Milli al bar. .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daidae 29/6/13 0:36 - 2585 commenti

Mediocrità assoluta. Non si capisce bene dove voglia andare a parare: denuncia sociale? Politica? Mafia? Gli attori non sono assolutamente male, eppure la pochezza della regia, la sceneggiatura e alcune scene e situazioni particolarmente ridicole gli fanno perdere diversi punti. Consigliato solo a collezionisti e nostalgici dei begli anni 70 (almeno sotto il profilo cinematografico).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un uomo uccide quattro strozzini con una pistola, poi torna in auto, prende un fucile e gli spara di nuovo!
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Fauno 15/1/15 11:51 - 1809 commenti

Un film al veleno e non in senso ironico, poichè la sostanza tossica è gratuita e insita in tutti i personaggi del film, protagonisti o no, soprattutto in fratello e sorella che nel ribellarsi goffamente alla mafia arrivano perfino all'incesto; ma non son da meno un avvocato che fa la morale dopo essersi creato un impero edilizio schiacciando come sassi gli avversari e il suo scagnozzo, laidissimo allettatore. A parte le spiagge sicule per arrivare al paesino sperduto e la periferia torinese coi palazzoni per gli immigrati, da salvare c'è ben poco...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Simpatica la ex-squillo che coi proventi di quel ruolo si fa una profumeria!
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Pessoa 15/8/17 23:55 - 1003 commenti

Ibrido tipico degli anni '70 con una trama che salta di palo in frasca, alternando gangster movie, cinema sociale (quello alla Rosi o alla Damiani, per intenderci) e melodramma sentimentale. La sceneggiatura non offre momenti memorabili ma rimane comunque sopra il livello di guardia. I due protagonisti, che hanno la faccia giusta e poco altro, non aiutano a elevare il livello della pellicola, complice un budget risicato che si vede tutto. Finale discutibile. Un prodotto di genere non particolarmente brillante, per nostalgici e completisti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pino Caruso che fa il "cattivo".
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Marcolino1 10/2/17 19:53 - 388 commenti

Il rapporto tra un Milli geloso e siculo e la sorella, estremizzato in incesto, si mescola col mafia-movie e il dramma sociale sull'emigrazione meridionale. La sceneggiatura è discontinua, incostante e ci sono cadute nel grottesco e nel ridicolo. Ma i palazzoni-alveari abitati dai lavoratori del Sud, frutto di speculazione, sfruttamento e usura e con i torinesi acconsenzienti (le colpe van divise a metà e non vanno date solo a chi dal sud introduce l'illegalità), hanno il loro fondo di verità, nonostante i luoghi comuni, gli eccessi e il low budget.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le strage mafiosa con lo sfondo dei canti di protesta dei manifestanti comunisti: "fascisti, carogne...", "il Piave mormorava..." e "Bella ciao".
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)

Guru 28/5/11 21:40 - 348 commenti

Il racket del pizzo in una Torino impotente di fronte all'arrivo di un signorotto siciliano! Tra gli intrecci politico-economici, il boom edilizio e la malavita, si insinua anche "l'avvocato" che finisce per candidarsi alle elezioni garantendo così una maggiore infiltrazione. Il ritratto indiscreto e incisivo della città operaia succube della malavita è rappresentato con coerenza e fierezza. Pino Caruso arricchisce la scena dei luoghi (Sicilia) nei quali ha origine la tormentosa vicenda. Non male la Stefanelli.
I gusti di Guru (Fantascienza - Giallo - Sentimentale)