Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TERROR! IL CASTELLO DELLE DONNE MALEDETTE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 20
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Se esistono film (pochi ma ne esistono) per i quali il termine trash non viene usato a sproposito, TERROR! vi appartiene di diritto. La quantità di follie deliranti che si affollano ad ogni scena mentre sullo schermo si alternano attori anche di un certo nome come Rossano Brazzi ed Edmund Purdom ha dell'incredibile. Il mito di Frankenstein (qui passato misteriosamente da barone a conte) viene innestato in un intreccio che vede protagonisti nani, gobbi, giganti e addirittura un presunto uomo di Neanderthal (Salvatore Baccaro, accreditato nei titoli come Boris Lugosi!) insieme a un buon numero di tette e culi d’ordinanza. Se vi aggiungiamo una punta di necrofilia del tutto gratuita, un accenno di lesbismo in una scena girata in una polla sulfurea d’una caverna avremo il quadro (quasi) completo. In realtà ci sarebbe molto altro da citare, a cominciare dai terribili dialoghi (da standing ovation la frase finale con cui Edmund Purdom commenta l'avvenuto linciaggio del mostro: “Era un anormale, ma forse tutti siamo un po' anormali”) fino alla regia ovviamente sciatta (chi si nasconde davvero dietro al nome di Robert Oliver?). Ma la carne al fuoco è talmente tanta che le risate sono assicurate. E le donne maledette del titolo chi sono? Non certo la figlia di Frankenstein e una sua compagna universitaria in visita al castello: le poverine sono le uniche persone normali del film! Chissà se per Brazzi arrivare a resuscitare Baccaro nei panni di un cavernicolo ha rappresentato la consapevolezza di aver toccato il fondo... E indovinate come il conte decide di chiamare il suo gigante/mostro? Golia! Assolutamente coerente.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 30/1/07 23:10 - 4480 commenti

Raggelante e sorprendente: un conto è prevedere una cosa, un altro conto è trovarsela davanti. Parte neanche male, quasi coscarelliano, con quel carro che sale per il pendice. Poi arriva Rossano Brazzi, incartapecorito, che recita la sua parte come se fosse un vero film. Parla con la sua voce, la modula, è serissimo, ma è tutto inutile: al 20’ si capisce che occorre prepararsi a tutto, pure a vedere la mdp che indugia sugli àlluci di Bàccaro. Un solo aggettivo per il finale: è inaggettivabile.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Il Gobbo 5/7/07 10:04 - 3011 commenti

Bellissimo. Pigozzi, Gordon Mitchell, Ciro Papa che prende ceffoni dalla moglie (simile alla Beppa Giosef di Alan Ford), il nano arrapato e i suoi duetti con Baccaro, il bagnetto sulfureo delle due slandrone, Brazzi compunto, l'altro mostro che sembra Andrè The Giant... Commovente, come la generosità del vero regista, che preferisce condividere con gli altri attributari il merito di siffatto gioiello. Un esempio per tutti.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 19/12/07 10:49 - 4354 commenti

L’inizio col cavernicolo preso a mazzate è come un marchio di garanzia: il marchio B di boiata (ma una di quelle boiate che proprio non si possono perdere, per alcuni di noi). Ascoltando i dialoghi sugli uomini delle caverne e la teoria che alcuni siano sopravvissuti e, soprattutto, vedendo alcune scene (il cavernicolo resuscitato e quello in caverna col nano), risulta difficile pensare che gli attori non siano più volte scoppiati a ridere durante le riprese. E poi c’è il conte Frankenstein (ma non era barone?), che tocca uno dei punti più bassi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le espressioni del cavernicolo che guarda la donna mezza nuda nella grotta (occhi sgranati e brontolii). Da piegarsi.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 3/6/07 17:49 - 5737 commenti

Questo è uno di quei film che suscitano interesse proprio per la loro povertà ed assurdità. Il cast annovera niente meno che il grande Brazzi, affiancato da una nutrita schiera di freaks e caratteristi del cinemabis nostrano. Personalmente, va apprezzato in primis per gli occhioni blu e le forme della bella Simonetta Vitelli, qui in trasferta dai set del padre Demofilo Fidani. Puro trash.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 12/1/11 0:08 - 7075 commenti

E' dura commentare film del genere. Pur sapendo, infatti, di assistere ad una perla del trash, lo spettatore non può essere pienamente preparato a ciò che vede. Passano i minuti e si stenta a credere che sia "vero" quello che scorre sullo schermo. Incredibile e ridicolo non rendono "giustizia" al film. Oltre ogni limite di grottesco; quando il termine trash non rende minimamente l'idea. A tratti, comunque, le risate sono (quasi) garantite.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ispettore: Era un mostro, un anormale. Ma forse tutti siamo un po' anormali.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 30/3/16 10:29 - 2075 commenti

La cosa più interessante è immaginare come venne recepito dagli spettatori dell'epoca; la cosa più divertente, capire il grado di consapevolezza weird con cui venne realizzato - degli sceneggiatori in primis, visto che la regia, tutto sommato, si limita a eseguire (con modestissimi mezzi) quanto prescritto. Nessuno, comunque, ne ha ancora rivendicato il merito. Il film, ad essere generosi, è meno brutto di quanto ci si aspetta, ma anche più noioso e, nel complesso, non poi così esilarante. C'è da dire che se il cast dà ragione all'incombenza trash, le location hanno una certa forza espressiva.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

caesars 2/2/07 12:18 - 2486 commenti

Uno dei peggiori film che abbia mai visto ma anche di una comicità involontaria eccezionale. L'idea di mischiare l'uomo di Neanderthal con la saga di Frankenstein (misterosamente diventato conte invece che barone) rasenta la genialità assoluta. Degno di nota anche lo pseudonimo assunto da Baccaro: Boris Lugosi. Mistero assoluto su chi sia il regista del film. Alcune fonti pensano che Robert Oliver sia il vero nome del regista, altri che sotto tale nome si celi Oscar Brazzi (fratello di Rossano).
I gusti di caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 13/6/08 11:27 - 4727 commenti

Trashone allo stato puro! Nani, freaks, giganti, mostri di frankenstein, cavernicoli, ragazze che fanno il bagno nude in pozzi di catrame!!! Mettete tutto questo insieme e otterrete "Terror!", uno dei film più deliranti mai prodotti (ma che non eguaglia in bruttezza Nuda per Satana di Batzella, o Riti... di Polselli): qui almeno un po' di trama c'è! Gli attori, a parte Brazzi, non recitano. Da vedere per farsi due risate.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 20/6/07 13:45 - 3115 commenti

Uno degli horror più trash degli Anni Settanta. La sceneggiatura è ricchissima di perle trash e propone due personaggi (il nano e l'uomo di Neanderthal) tra i più ridicoli della storia del cinema. Da antologia dell'assurdo alcuni dialoghi (come quello che chiude il film) e incredibili alcune trovate della regia (come i fulmini all'inizio). Il povero Rossano Brazzi si impegna pure, ma mette solo tristezza; impresentabili gli altri attori (nonostante Baccaro sia indimenticabile). Bruttissime le musiche. Da non perdere.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 25/7/17 16:56 - 2951 commenti

Riadattamento di Frankenstein in chiave decisamente trash. Un castellaccio gotico... nel Lazio (pini domestici, cielo blu...) fa da "inquietante" cornice a una vicenda che, insieme al noto mostro da gestire, ci aggiunge pure il "dramma" di un nanetto - con qualche prurito di troppo - alle prese, tra le varie, con uomo preistorico (!). Si ride molto, bisogna dirlo, ma questo non giustifica l'assoluta mediocrità di un’operazione anche difficile da concepire (con gli occhi di oggi, poi). Il tintissimo Rossano Brazzi come sempre giogioneggia.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Herrkinski 13/3/12 2:39 - 4472 commenti

Improbabile rivisitazione del mito di Frankenstein, con aggiunta di qualche donzella nuda e di bizzarrie assortite all'amatriciana. L'intera trama è delirante, così come varie scene, specialmente quando compare Sal Baccaro nel ruolo di un cavernicolo (!). Oliver mette insieme tutta la paccottiglia più kitsch e scontata del gotico di serie Z, tra fulmini, castelli bui, nani depravati, gobbi e altre amenità, nel vano tentativo di suscitare interesse nel fruitore, che nonostante la follia generale del prodotto rischia il sonno in più frangenti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I 5 minuti completamente inutili in cui Baccaro e il nano affrontano le divergenze culinarie legate all'assaggio di un coniglio (crudo o cotto?).
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 4/2/09 6:32 - 2607 commenti

Se visto come film dell'orrore può non piacere ed è in effetti una boiata (a iniziare dal titolo pomposo e insensato), se invece è visto con lo spirito giusto ossia aspettandosi un gustoso orrore-spazzatura allora piacerà. La trama è divertente: il conte (?) Frankenstein si diverte a creare un essere fortissimo (una specie di Ercole...) ma dovrà vedersela con un suo ex-servitore vendicativo che ha stretto alleanza con un uomo di Neanderthal (!!!) che vive nei dintorni... Risate garantite!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La amicizia tra il nano e l'uomo di neanderthal, la faccia di Pigozzi quando muore, la lotta tra l'uomo fortissimo e l'uomo di neanderthal.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Fabbiu 3/7/07 11:47 - 1895 commenti

Un horror che anziché far paura fa ridere per quanto è fatto male. Il CONTE (anziché barone) Frankenstein circondato da freaks nell'Ottocento (in cui qualcuno indossa blue jeans) fa i suoi necro-esperimenti in un castello sperduto. Un film che i cinefili appassionati di rarità devono per forza avere. Ma poi chi sono le donne maledette? E che c'entra Neanderthal con Frankenstein? Nomi semi-fantasy per i personaggi: Genz, Kreegin, Ook, Golia. Solo una cosa da salvare: le location, e neanche tutte. C'è anche un finto sfondo di indagini poliziesche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Da ricordare le scene montate con i fulmini disegnati, e tutte le scene in cui compare Salvatore Baccaro (citato come Boris Lugosi).
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Trivex 30/11/09 21:00 - 1421 commenti

La versione trash della storia del mostro di Frankenstein, popolata da personaggi semicelebri e diretta da un misterioso signore, sul quale il critico Bruschini ha una sua idea di identità (vedi extra dvd). Comunque, complice la visione troppo pulita consentita dal supporto moderno, il film perde le probabili apprezzate caratteristiche della primordiale messa in onda (pellicola disturbata, audio sporco) e si appiattisce notevolmente. Ovviamente la storia è immonda, ma qui si parla di estremo trash e quindi è un punto a favore. Ma se ci fosse ancora la vhs...
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Minitina80 16/6/16 9:18 - 2016 commenti

Ispirato al mito di Frankenstein, per l’occasione annovera tra i personaggi di contorno anche un paio di uomini di Neanderthal scampati all’estinzione. Le basi per qualcosa di delirante ci sono tutte e sebbene la storia rimanga appena abbozzata non c’è nulla di memorabile. Le recitazioni, poi, sono approssimate e il film difficilmente riesce a coinvolgere sia gli amanti del genere che quelli della cosiddetta serie B. Resta un prodotto fondamentalmente inutile, oltre che estremamente noioso.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Disorder 19/11/13 11:12 - 1388 commenti

Un nano malvagio tenta di coalizzare l'uomo di Neanderthal con il mostro di Frankenstein, per vendicarsi del conte che lo ha licenziato e cacciato dal castello. Trashone di alta scuola, un film costruito così male da sembrare una parodia voluta del genere horror-gotico stile Bava. Tripudio di scene inutili ed eros a buon mercato (il languido bagnetto delle bionde nella caverna è roba da Oscar), sempre e comunque così mal girate da risultare esilaranti. Parco attori con tutto il meglio della serie-Z dell'epoca. Tremendo ma imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il risveglio del gigante Golia; La chiosa finale, perfetta sintesi di tutto il film: "Era un anormale. Ma forse siamo tutti un po’ anormali...".
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Von Leppe 27/7/17 19:33 - 945 commenti

Di poco precedente il film Hammer Frankenstein e i mostri dell'inferno ne condivide l'idea del mostro uomo di Neanderthal, ma i risultati sono di molto inferiori. L'idea di un film sui freaks (vedi il più consono titolo inglese) naufraga inesorabilmente. Tranne per qualche nome famoso, il resto degli attori proprio non convince, specie i villani (quattro gatti) linciatori di mostri. Dialoghi pessimi. Poco riuscito anche come horror anni Settanta erotico e manca quasi totalmente il sangue. Non male location e fotografia.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Bubobubo 11/11/18 22:26 - 884 commenti

Lo si guarda una, due, tre, dieci volte: lo si rigira da tutte le angolazioni possibili; si fa incetta di informazioni; in ultima istanza, presa coscienza dell'impossibilità di una benché minima decrittazione, si getta la spugna. L'assalto iniziale degli zotici di un villaggio pseudo medievale a un uomo di Neanderthal (!), con improbe scalate di una collina spelacchiata e lanci di sassetti da goliardata adolescenziale, è quasi la cosa migliore dell'intero prodotto. Si vive una volta sola, pertanto è d'obbligo visionarlo.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Maik271 9/2/15 13:16 - 436 commenti

Rivisitazione italiana del famoso Frankenstein di cui avremmo fatto volentieri a meno. Involontariamente comico in molte sequenze e in molti dialoghi ci mostra un Brazzi che finge di crederci davvero, nei panni del conte (?) circondato da un nano maniaco sessuale, un gobbo mezzo scemo che se la fa con la cuoca (moglie dell'unico normodotato che c'è nel castello) e dall'uomo di Neanderthal (poteva mancare?) che abita le grotte lì vicino! Trashone di quelli che se non lo vedi stenti a crederci.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cuoca che piglia ceffoni dicendo: "Non ho rubato io la marmellata"; Baccaro (che non ha dovuto imparare a memoria neanche una battuta).
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Manahmanah 16/6/10 22:01 - 7 commenti

Unbelievable! E i fans del cinema utrapsycothronico lo conoscono a memoria. Ormai è noto come il film più brutto mai prodotto in Italia (dopo quelli di Ferzan Ozpetek, però) e una visione – pure sotto l’effetto di stupefacenti – non può che confermare l'"orrore". Di madre-regia ignota, il film fa spavento per lo squallore dispiegato e la tragica indigenza. Mentre Brazzi sperpera vecchi(ssimi) fasti hollywoodiani, Baccaro grugnisce in attesa del cestino e "la belle Simone Vitell" non si mostra come dovrebbe. Oltre–la-sfera-del-tuono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: “Sostituendogli il cervello, ho civilizzato i suoi istinti” (Rossano "Tempo d’estate" Brazzi a proposito d’un poveraccio conciato da primitivo).
I gusti di Manahmanah (Giallo - Horror - Thriller)