Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• [1.03] IL COMMISSARIO DE LUCA: L'ESTATE TORBIDA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/5/08 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 14/5/08 19:01 - 4299 commenti

Anche questo episodio è opera degna, ma si situa al di sotto delle altre tre puntate della serie. Ciò a causa di una certa staticità dell'insieme e di un certo manierismo padano. Restano però le gemme delle deduzioni sherlockiane sul luogo del crimine e la bella sorpresa finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale di letto.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

G.Godardi 17/5/08 15:37 - 950 commenti

La storia ricomincia praticamente dov'era terminata nella puntata precedente: De Luca in fuga dai partigiani si ritrova in un paesino sui colli modenesi ad indagare su un omicidio. Qui fa la comparsa la struttura del western, con tutti i suoi "tòpoi" (lo straniero, lo sceriffo locale, le due fazioni avverse, la donna da salvare...) con più di un richiamo a Per un pugno di dollari. Il paesaggio rimanda invece ad Ossessione di Visconti. È un'ottima puntata, la più raffinata del poker: un po' lenta inizialmente, s'impenna negli ultimi 40 minuti. Gioellino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pestaggio di De Luca ad opera del partigiano Carnera.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 26/3/17 23:03 - 1381 commenti

Nella torbida estate del '45 il commissario De Luca in fuga sull'appennino modenese aiuta un giovane della polizia partigiana in un caso di omicidio locale. Episodio coinvolgente, in cui le ambientazioni da neorealismo padano non fanno pesare i limiti di produzione. Ottimo comunque il soggetto di base, che funziona alla grande come giallo deduttivo (con un sottofinale di raro ingegno) e insieme affronta il lato oscuro della guerra civile (compresi i crimini partigiani) senza strumentali revisionismi né facilonerie concilianti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "La pianti con questo 'fascista'?" "Perché cosa sei, un partigiano?" "No, solo un poliziotto".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)