Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GANGSTERS

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/4/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 10/4/12 6:51 - 10859 commenti

Un poliziotto infiltrato nella malavita è il protagonista del film d'esordio del regista francese Olivier Marchal (che ha curiosamente proprio un passato da poliziotto). L'opera si rivela un godibile crime movie, nel quale le scene d'azione (crudamente realistiche) si abbinano ad una buona caratterizzazione psicologica dei personaggi e ad un'azzeccata scelta del cast, con una bella prova del protagonista Richard Anconina.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 2/1/15 10:58 - 7849 commenti

Poliziotto infiltrato nella mala si fa arrestare dopo una sanguinosa rapina allo scopo di scoprire chi sono i due poliziotti corrotti dei quali ha fatto cenno il capo della gang prima di essere assassinato... Polar stringato, senza fronzoli, interpretato dalle facce giuste e ritmato dall'alternanza serrata fra interrogatori e flashback: un bel biglietto di presentazione per il regista francese, allora quasi esordiente, che avrebbe dimostrato anche nelle opere successive di saper mettere a frutto la sua diretta conoscenza dell'ambiente
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Mascherato 29/4/08 0:37 - 583 commenti

Che Olivier Marchal fosse un poliziotto prima di debuttare come attore (nella serie Police District) e come autore cinematografico, lo sanno tutti. E non è certo questo a farne un discreto sceneggiatore ed un buon regista. Ha talento e lo mostra fin da questo suo esordio con il quale irrompe prepotentemente nel neopolar evitando, però, i barocchismi dei vari Besson, Pirès, Leterrier. Un interrogatorio, flic corrotti e segreti che si dipanano attraverso flashback. Un classico coi bei volti di Anconina (erede di Belmondo) e Anne Parillaud.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Pinhead80 31/5/19 16:08 - 3365 commenti

Doppiaggio italiano a parte, non molto convincente, il film è una di quelle perle polar che il cinema francese fortunatamente ci riserva. Non ci sono facce simpatiche e non si sa da che parte stare (e questo è un gran bene) in questo tutti contro tutti che può erroneamente sapere di confusione ma che invece significa saper mescolare a dovere le carte. Secco, incisivo e di breve durata.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Nicola81 7/10/14 22:00 - 1632 commenti

Il film d'esordio di Marchal denota meno ambizioni autoriali rispetto ai due successivi, ma il marchio di fabbrica è inconfondibile: uno stile crudo e realistico per raccontare uno spaccato del lavoro della polizia assai lontano da quel buonismo che tende a propinarci la fiction italiana. Una storia non troppo complicata, ma ben orchestrata attraverso flashback piazzati nei momenti giusti, qualche buona scena action e una bella prova del cast, in particolare della coppia protagonista. Finale forse leggermente frettoloso, ma non deludente.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Bruce 23/3/09 16:06 - 909 commenti

Convincente esordio alla regia dell'ex ispettore di polizia Marchal che, così come farà nei due successivi brillanti lavori, racconta una realtà che conosce bene, senza fronzoli, con stile conciso ed estremamente realistico, quasi brutale. Il film narra con un uso abbondante di flashback di un fermo di 48 ore. Ottima la direzione degli interpreti, tra i quali i due protagonisti sono bravi e davvero in parte.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Berto88fi 24/5/19 10:18 - 134 commenti

Ritmo da cardiopalma per questo polar, secco nello stile, raccontato a colpi di flashback alternati agli interrogatori sui sospettati; sacrificando però la linearità dell'insieme, specialmente nel finale. Di contorno, uno spaccato della situazione vissuta dalla polizia disillusa (...preoccupante che a esporla sia proprio Marchal) tra bordelli, droga e precarietà economica. Adeguate le squallide location e l'atmosfera cupa e costantemente affumicata, buona prova di tutto il cast.
I gusti di Berto88fi (Gangster - Poliziesco - Thriller)