Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO SCERIFFO NON SPARA

All'interno del forum, per questo film:
Lo sceriffo non spara
Dati:Anno: 1965Genere: spaghetti western (colore)
Regia:Lionel A. Prestol (Renato Polselli)
Cast:Mickey Hargitay, Vincenzo Cascino, Dan Clark, Aïché Nana, Pilar Clemens, Ángel Ter, Sancho Gracia, Gianni Dei, Anthony Devi, German Grech, Victor Kasline, Marco Mariani, Solvi Stubing, José Luis Zalde, Manuel Zarzo
Note:Aka "Lo sceriffo che non spara". Alcuni attribuiscono una co-regia allo spagnolo Josè Luis Monter che avrebbe però girato solo dei totali con uomini a cavallo in Spagna, poi usati da Polselli per le scene in cui servissero cavalli.
Visite:781
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/3/08 DAL BENEMERITO IOCHISONO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Geppo
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Iochisono, Panza


ORDINA COMMENTI PER:

Iochisono 25/3/08 13:05 - 133 commenti

La pistola sepolta in Italia era piaciuto a molti. Stavolta se ne ricorda Polselli, che racconta di uno sceriffo che durante una sparatoria uccide per sbaglio il padre e decide di non sparare più. Ovviamente non sarà facile. Si tratta sicuramente di uno dei cinque peggiori western di tutti i tempi, girato disastrosamente, con i primi piani degli uomini a cavallo realizzati mettendo gli attori a cavalcioni dell'attrezzista che si muove (!) e con attori assurdi, in primis il Dan Clark protagonista, improponibile spelacchiato, e il noto Vincenzo Cascino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sparatoria iniziale, in cui lo sceriffo decide di non sparare più, filmata con vari attori su due montarozzi di terriccio a due metri di distanza.
I gusti di Iochisono (Commedia - Horror - Poliziesco)

Panza   15/11/16 10:01 - 1422 commenti

Invece di ritirarsi dopo aver ucciso per sbaglio il padre, il protagonista decide di non usare più la pistola per ammazzare, venendo comunque nominato sceriffo (?). E’ questa la premessa di questo folle western, tecnicamente raffazzonato, in cui i cattivi sparano più del protagonista (incredibile la scena al saloon con il pianista che esibisce pro domo sua il cartello "Non sparate al pianista") e tutto si riduce a una classica storia di fratelli coltelli, noiosa e risaputa. Difficile resistere svegli fino al finale.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Geppo 14/11/16 15:22 - 277 commenti

Un film girato con pochissimo impegno (questo dimostra che Polselli e i suoi sceneggiatori non erano grandi esperti di western, o non qui almeno). Più che altro è un western spaghetti da guardare giusto per curiosità, dedicato ai fan del genere. La prima parte l'ho trovata abbastanza interessante, poi tra il primo e secondo tempo arriva un momento di noia terribile; per fortuna nella seconda parte il film riprende il suo buon ritmo fino al discreto finale. Insopportabile la colonna sonora e pessima regia. Debole anche la sceneggiatura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa; Il pianista del saloon che durante una scazzotata espone il cartello "Non sparate al pianista!".
I gusti di Geppo (Commedia - Erotico - Poliziesco)