Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GLI ORRORI DEL CASTELLO DI NORIMBERGA

All'interno del forum, per questo film:
Gli orrori del castello di Norimberga
Dati:Anno: 1972Genere: horror (colore)
Regia:Mario Bava
Cast:Joseph Cotten, Elke Sommer, Antonio Cantafora, Rada Rassimov, Massimo Girotti, Luciano Pigozzi, Dieter Tressler, Umberto Raho, Nicoletta Elmi, Valeria Sabel, Ely Galleani, Maurice Poli
Note:(aka "Baron Blood", aka "Chamber of tortures", "The thirst of baron blood")
Visite:3598
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 36
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 14/3/07 0:54 - 4415 commenti

Scalcinato e desolante. Stesura frettolosa (con dialoghi imbarazzanti) e esposizione lenta. In più siamo in Austria (di Norimberga c’è solo la Vergine…). Lo stesso Massimo Girotti non è per nulla convinto di quelle che fa, Cantafora (pre Metti lo diavolo tuo…) non è il massimo, la Sommer è banale, Cotten pare lì per caso. Il deus ex machina conclusivo è involontariamente umoristico. Ben sfruttate ("ça va sans dire") le ambientazioni gotiche, ma è poco per salvare la pellicola dal naufragio.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 12/6/07 18:01 - 3875 commenti

Un Bava minore (in termini narrativi), in grado di sopperire ad una trama stupidina (una pergamena rievoca il fantasma di un crudele despota e una medium invoca l'aiuto di una "Strega") e ad una recitazione davvero scadente, grazie ad una tecnica ed una serie di soluzioni cromatiche di grande spessore. Niente di eccezionale, ma un gioiello, se confrontato con tanto cinema (non solo italiano) che seguirà...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 16/4/07 11:50 - 3011 commenti

Film alimentare (successone all'estero), con cui il Maestro seppellisce, seppur affettuosamente, il genere che gli ha dato la fama non risparmiandosi, al solito, una risata sardonica (la macchinetta della Coca-Cola nel maniero!!!). La storia già all'epoca faceva ridere e il cast, a parte il buon Cotten e l'ottimo Pigozzi (traforato in una sequenza memorabile) poteva interpretare "La forza dell'ebetudine", ma Bava si sbizzarrisce nelle sue scelte formali, alcune delle quali (l'inseguimento notturno, la scena della Rassimov) molti registi se le sognano.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 1/12/10 12:48 - 4301 commenti

Serviva tutto il mestiere di Bava per salvare una pellicola con una sceneggiatura risicata, quasi priva di guizzi, di idee. E bisogna dire che, in parte, il salvataggio è riuscito, grazie soprattutto alla giusta atmosfera creata dal castello e ad attori decenti, compresa la protagonista che, nonostante qualche eccesso di espressività facciale (va bene il terrore, ma in alcuni casi sembra sotto elettroshock), è credibile nella parte della poveretta in balia degli eventi. Non male anche l'inserviente demente e la bambina (meno spaventata di tutti). Naturalmente, c'è anche la classica medium.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il barone, con faccia barbecue; Lei: "Se il barone torna, bruciato e torturato, non potrà che essere un mostro". Invece prima, che impalava persone...
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 11/10/07 11:59 - 5737 commenti

Il plot, summa dei luoghi comuni tipici del gotico, è reso affascinante dalla solita eccellente fotografia, che accentua la policromia già sperimentata in Operazione paura, e dall'autoronia, con una lunga serie di autocitazioni: dalla vergine di Norimberga come strumento di tortura e morte al filo del telefono di Sei donne per l'assassino. Il magnifico Cotten si impegna in un ruolo alla Christopher Lee, mentre gli altri co-protagonisti, incluso Girotti, fanno solo presenza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'evocazione del barone, che riecheggia il racconto "Il conte Magnus" di Montague Rhodes James.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 10/5/08 18:43 - 6930 commenti

Probabilmente il meno riuscito dei film baviani. Un po' troppo risaputo e noioso, almeno a tratti è tuttavia anche abbastanza gustoso e divertente. Come spesso accade nei film del maestro dell'horror italico, la trama è la cosa meno importante. La tecnica invece è sopraffina. Cotten è, come sempre, bravo. I fan di Bava non lo disprezzeranno, anche se potrebbero restare un po' delusi, poiché comunque si tratta di un'opera sottotono.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 16/7/17 0:08 - 7935 commenti

Incautamente rievocato dal suo ultimo discendente, un barone sul quale pesa una antica maledizione torna a fare quello che ama di più: torturare e ammazzare...Trama poco congruente, dialoghi tremendi. Per il resto, giudizio altalenante, sia per quanto riguarda l'aspetto tecnico (bella la fotografia, mediocre la colonna sonora), sia per quanto riguarda il cast: se alla bella Sommer è richiesto solo di mostrare le sue capacità polmonari urlando, Cantafora è un due di picche, ma per fortuna ci sono due vecchi marpioni come Cotton e Girotti, autoironici, a salvare la categoria.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 12/10/07 12:05 - 2454 commenti

Pur riconoscendo a Mario Bava alcune doti (la fotografia dei suoi film è quasi sempre estremamente curata visti i suoi precedenti artistici) devo confessare che non sono mai riuscito ad entusiasmarmi per i suoi film. Alcuni sono abbastanza riusciti ma sicuramente questo non appartiene a tale gruppo; colpa di una trama non molto riuscita e di un gruppo di attori che non sembrano granché convinti dell'operazione. Non sono sicuro che riesca ad arrivare a meritarsi 2 pallini.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 20/5/08 14:46 - 4721 commenti

Fatto volutamente per divertimento, il film di Bava non ha grandi pretese e non si prende sul serio: proprio per questo il film si fa amare. Tutto da vedere il cast: a partire da Joseph Cotten per continuare con Elke Sommer, Girotti, Pigozzi, la Rassimov... c'è pure Nicoletta Elmi. Gustosi le torture, il sangue e l'atmosfera. Se non fosse di Bava, secondo me sarebbe ancora più amato.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 22/1/08 21:53 - 3091 commenti

Probabilmente l'horror meno bello di Bava. La sceneggiatura stavolta è davvero poca cosa e non basta l'ottimo mestiere del regista (che comunque spesso sembra non crederci fino in fondo) a risollevare la situazione. Discreto il cast, con il bravo Joseph Cotten e la discreta Elke Sommer (anche se quella che si ricorda di più è Nicoletta Elmi, qui alla sua prima apparizione). Ci sono anche Massimo Girotti e Antonio Cantafora. Le musiche di Cipriani sembrano una versione allegra di quelle de Il medaglione insanguinato. Ci si annoia abbastanza.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 3/3/13 0:07 - 4340 commenti

Un Bava sottotono, che torna all'amato gotico dopo l'exploit proto-slasher di Reazione a catena. Purtroppo il regista non riesce a riproporre le favolose atmosfere notturne e sulfuree di capolavori come Operazione paura, finendo per confezionare un lavoro poco convincente, seppur formalmente dignitoso. La sceneggiatura, come in altri lavori di Bava, è piuttosto confusa, ma a questo giro nemmeno la fotografia e la tecnica del Maestro riescono a sopperire all'approssimazione dell'insieme. Qualche scena riuscita, ma nel complesso noiosetto.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Magnetti 18/11/07 11:16 - 1103 commenti

Seconda (e purtroppo non di pari livello) esperienza baviana da parte del sottoscritto dopo La maschera del demonio. La trama è piuttosto scontata e il cattivo non fa paura a nessuno. Molto ben realizzata e iquietante il giusto la scena dell'inseguimento notturno fra le nebbie del paesino austriaco. Si nota inoltre una minore qualità della messa in scena sebbene si rimanga su livelli elevati. Le potenzialità dell'ambientazione nel castello non sono colte appieno dal regista. Una parziale delusione, ma comunque da vedere.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Ghostship 25/5/09 20:52 - 394 commenti

Titolo minore nella filmografia di Bava, può vantare un ottimo cast di contorno (Cotten e Girotti) pur avendo protagonisti molto mediocri. Colmo di autocitazioni, patisce forse l'ambientazione moderna ed una serie di scelte che lo rendono più ingenuamente divertente che inquietante e visionario come il cinema di Bava è sempre. Per i fan.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Mco 29/6/09 20:32 - 2052 commenti

Uno dei film meno riusciti del grande Bava, che qui sfrutta un canovaccio gotico trito e ritrito (castello) e lo infarcisce con elementi più terreni (la rivelazione dell'arcano) senza convincere appieno. Restano alcuni sprazzi di grande cinema, come la parte iniziale "evocativa" e qualche riuscito momento forte (la fine del povero Pigozzi), ma nel complesso si è ben lontani dai suoi capolavori. Discreto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte di Pigozzi nella celeberrima "vergine di Norimberga".
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 24/7/10 16:32 - 1406 commenti

Senza dubbio un Bava in versione light, ma con passione e molta atmosfera. Il film passava frequentemente nelle tv private negli anni 80, poi comunque ha avuto la sua corretta collocazione in vari supporti video. Il canone è classico ma efficace: il castello e le sue trappole, i personaggi caratteristici, leggende e verità nascoste ai comuni mortali. Seppur in diversa maniera, l'accostamento tra il tempo moderno e la minaccia proveniente dall'antico sortisce in maniera più che dignitosa i suoi effetti. Ed il maestro, quando vuole, si fa comunque notare.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 5/6/11 16:11 - 1540 commenti

Uno dei migliori film di Mario Bava. La storia, pur se "sciocchina" e animata da attori pressochè mediocri, coinvolge per le sue atmosfere gotiche nella creazione delle quali Bava senior si è dimostrato sempre uno dei migliori in Italia (e non solo). Ottimo il finale.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Giùan 14/11/11 12:57 - 2604 commenti

Evidentemente non una delle opere più personali del "fantastico Maestro", che tuttavia al solito non lesina sollucchero e magie tecniche. Il gotico, ormai frustro, non incute più timor panico e dunque ecco Mario innervarne gli elementi tipici con tocchi che rendon più sapida la tradizione: l'assetato Barone agisce anche alla luce del sole e l'aspetto appare più zombesco che Vampiresco. All'understatement poi contribuisce l'elegante cast (commuove sapere Jo Cotten e Girotti diretti da Bava). Elke urla, Nicoletta corre e Rada va in trance che è uno sballo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La vergine di Norimberga contrappasso per l'infido custode; La rievocazione del fantasma tra le fiamme da parte della medium Rassimo; Gli inseguimenti.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rufus68 28/9/16 23:41 - 2572 commenti

È davvero un peccato che il barone sanguinario non abbia tolto di mezzo i due giovani attori nei primi minuti: il film ne avrebbe certamente guadagnato. Anche il resto, però, zoppica: la trama è pedestre (e un po' sciocca), il gotico latita e Bava si limita a dare qualche zampata di classe qua e là come un leone annoiato. Cotten è in parte, mentre Girotti pare sempre sul punto di guardare l'orologio e confessare una scusa per accomiatarsi dalla combriccola.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 25/2/16 21:20 - 2274 commenti

In uno splendido castello gotico viene riesumato il fantasma di un barone ucciso in condizioni terrificanti che sparge orrore dovunque, con gli elementi tipici delle novelle in bilico tra l'esoterico e il giallo. Bava è bravissimo nel descrivere e sviluppare un racconto esile (quasi inesistente) con invenzioni, scenografie, musiche, luci e quant'altro ancora, anticipando un modo unico di fare cinema, la cui eredità sarà ripresa dal suo "discepolo" Dario Argento. Una vera perla, per gli amanti del regista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il momento magico e ipnotico offerto dalla medium...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Minitina80 1/8/15 22:58 - 1968 commenti

Potrebbe rappresentare una sintesi estrema del cinema di Bava. Una trama esile e banale appesantita da dialoghi spesso superflui, ma bilanciata da una padronanza del mestiere sopra la media. La qualità della fotografia è impressionante ancora adesso e, grazie alla bellezza del castello e del borgo, assume un fascino ancora maggiore. Purtroppo, però non riesce a convincere e coinvolgere appieno date le carenze della sceneggiatura, vuoi pure per qualche strillo di troppo della Sommer.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Nicola81 6/1/14 14:27 - 1650 commenti

Ragazzi, occhio a evocare gli spettri: potrebbero sorgere complicazioni... Fa quasi tenerezza questo horror di Bava che assembla un ottimo cast, inizia senza prendersi troppo sul serio ma poi regala qualche buon momento suggestivo e chiude in pieno delirio. Sul piano visivo è delizioso e, personalmente, non l'ho neppure trovato noioso, ma la trama è comunque piatta e le musiche scacciapensieri di Cipriani accentuano l'impressione che si tratti di un prodotto minore nell'ambito di un genere giunto ormai al capolinea.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio del dottore e quello di Pigozzi, con la Vergine di Norimberga; L'evocazione della strega; La Elmi nel bosco.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Stefania 4/8/11 23:46 - 1600 commenti

Affettuoso, più che beffardo, Bava rievoca bei momenti trascorsi assieme all'amico di cui celebra le esequie: il gotico italiano! Generoso come al solito di magie cromatiche, rapinose zoomate, fuori-fuoco, baluginii incantevoli, ripercorre le stanze dell'ennesimo Castello del (Barone) Diavolo, che se ne va in crusca, non prima di avere riscosso il consueto tributo di sangue. Bel Castello, esplorato dai soffitti a volta ai sotterranei, con vertiginose inquadrature, con vertiginosa bravura, mentre la scream queen Sommer, per l'ultima volta, fa (e ci fa fare) l'amore con il terrore! Sempre bello...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza con Nicoletta Elmi nel bosco attorno al Castello: rotola una mela, e poi una mini-avventura, silenziosa, mozzafiato...
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Il Dandi 22/5/16 19:51 - 1556 commenti

Prendo atto che ogni volta che ho usato la definizione di "gotico fuori tempo massimo" mi sbagliavo: evidentemente si trattava semplicemente di film brutti e malriusciti. Quando invece è Bava in persona a tornare sui suoi passi, la cornice del gotico si integra perfettamente con le atmosfere del thriller contemporaneo, caricandosi di una forza che sa farsi evocativa senza essere nostalgica, ironica (e iconica) senza essere ridicola (il distributore automatico di Coca Cola nel castello è un colpo di genio).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La piccola Nicoletta Elmi nel bosco.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Disorder 20/4/13 12:00 - 1382 commenti

Mi sfugge davvero il motivo per cui quest'opera viene spesso classificata come episodio minore della filmografia baviana. La trama è debole come sempre, ma la messa in scena è tra le più grandiose e sfavillanti mai viste nel genere. Il regista ligure sembra quasi divertirsi a miscelare tutti quei generi che aveva contribuito a plasmare nel decennio precedente: giallo all'italiana (con tanto di killer in impermeabile e cappello), horror gotico e proto-slasher. Forse si poteva assortire un po' meglio il cast, ma resta un film riuscitissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il telefono penzolante come in Sei donne per l'assassino; La piccola Elmi a spasso nel bosco (una tra le più belle scene mai girate da Bava).
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Ultimo 6/9/16 19:29 - 1222 commenti

Non uno dei miei Bava preferiti, ma in ogni caso un horror con un suo perché. Nessun componente del cast eccelle particolarmente, ma il film tutto sommato funziona, grazie sopratutto all'ottica location (un castello alquanto spaventoso, ben ripreso negli interni). Meglio la prima parte, ma si guarda senza noia fino alla fine. C'è anche Massimo Girotti. Una pellicola per gli amanti del brivido.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Von Leppe 4/10/10 11:04 - 919 commenti

Bell'horror ambientato in un castello austriaco appartenuto ad un nobile sadico (cosa volete di più da un horror del 1972, quando in Italia imperversavano fumetti horror-erotici come Oltretomba e Jacula?). Ha una trama ben strutturata ispirata alla mummia ma piegata alla tradizione gotica europea. Ci sono attori come Joseph Cotten e Rada Rassimov (in una breve parte da maga che gli calza molto) e d è ottima la fotografia, come sempre in Bava. Forse il tema musicale (molto anni 70) all'inizio e nel finale sdrammatizza troppo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le urla di dolore che riecheggiano tra le volte gotiche del castello.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Bruce 9/12/08 9:58 - 914 commenti

Bava torna al gotico e riesce anche a non ripetersi. Nuovi giochi di luce, suggestive inquadrature e fotografia prodigiosa per una storia abbastanza improbabile, ambientata nell'Austria di trent'anni fa, che si lascia comunque guardare sino alla fine, senza mai annoiare.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

R.f.e. 30/8/09 11:28 - 819 commenti

Film molto bistrattato, ritenuto da molti come uno dei peggiori del regista. Ed invece io lo gradii molto quando lo vidi all'epoca e tendo tuttora a considerarlo l'ultimo grande film di Mario Bava (di cui tendo a preferire i gotici ai thriller, ma questo anche esulando dal singolo regista: preferisco il gotico al thriller nel contesto del cinema italiano in generale). Un gotico girato con molta ironia, splendida fotografia ed elementi da "favola nera". Da rivalutare senz'altro.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Modo 9/11/14 18:34 - 723 commenti

Bava non si prende troppo sul serio, con autocitazioni che rimandano a film precedenti e sicuramente riusciti meglio. Storia non particolarmente attraente e anzi abbastanza banale. Sempre eccellenti la fotografia e la policromia. La parte migliore dell'opera sicuramente è il finale.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Jdelarge 12/5/14 11:28 - 705 commenti

Bava dà vita a un gotico con forti tinte umoristiche, come se volesse segnare la fine di un genere che lui stesso ha inventato e che l'ha reso celebre. Il distributore di Coca-Cola all'interno del castello maledetto è una chicca straordinaria (e ricorda anche una scena del kubrickiano Il dottor Stranamore). Alcune sequenze sono di sublime bellezza; su tutte l'inseguimento notturno di Eva (Elke Sommer), immerso in luci e nebbie squisitamente baviane. La storia passa chiaramente in secondo piano, ma tutto il resto funziona bene.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Funesto 2/9/10 17:20 - 524 commenti

Come ho già detto, non amo i gotici: sembrano opere tutto fumo e niente arrosto e promettenti una suspense quasi mai presente. Eppure, contrariamente a quanto sento dire, trovo questo film proprio bello. La confezione m'è parsa meno brillante del solito ma azzeccata per i luoghi di svolgimento della vicenda. Fra gli attori si distinguono la Rassimov e la bella Sommer. In più non l'ho trovato per nulla noioso ma bensì ricco di suspense (l'evocazione del barone, il lungo inseguimento della Sommer di notte). Trama un po' sciocca, ma buon film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'evocazione del barone, davvero spaventosa e molto, molto suggestiva; l'elegantissima morte di Rada Rassimov.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

John trent 9/1/10 20:37 - 326 commenti

Uno degli ultimi horror gotici italiani. È sicuramente un Bava minore ma assolutamente dignitoso e a tratti divertente che si fa guardare senza troppe pretese. Notevoli soprattutto la parte con l'evocazione del Barone e le sue scorribande sanguinarie nonchè alcune interessantissime trovate cromatiche (la fotografia di Bava, d'altronde, è sempre un bel vedere). Buon cast, da Girotti a Cotten, dalla Sommer alla Rassimov. Irritante Cantafora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il Barone che fa visita al dottore.
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Samdalmas 1/12/17 13:16 - 280 commenti

Bava dirige in modo svogliato questo tardo horror girato in un maniero tedesco. La mano del Maestro affiora in alcuni momenti ma siamo lontani anni luce da capolavori gotici del calibro di Operazione paura. Non bastano vecchie glorie come Joseph Cotten e Massimo Girotti a salvare un film purtroppo mediocre. Brutta e anche fuori luogo la musica di Cipriani.
I gusti di Samdalmas (Musicale - Poliziesco - Thriller)

Xabaras 2/1/15 0:34 - 189 commenti

Il gotico è ormai morto e il buon Bava che ne fu tra gli artefici e tra i massimi esponenti decide di porre la classica pietra tombale su di esso. Lo fa in maniera intelligente e giocosa mischiando alla lussuosa policromia cromatica (memorabile la scena dell'inseguimento notturno) un carattere gioviale e piacevolmente scherzoso (vedi il famoso distributore della Coca cola o il personaggio del redivivo che con quel cappellaccio e quel mantello sembra uscito da uno scalcinato spaghetti western), firmando ancora una volta un'opera eccellente.
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)

Victorvega 3/3/17 16:28 - 180 commenti

Grande mestiere, grande fotografia e regia con sfavillanti ambientazioni. La storia è poca cosa (la leggenda che continua nel presente) e presenta una serie di idee già viste e immaginabili per il genere. L'atmosfera è però DOC e le facce di Cotten e Girotti sono come sempre credibili e "cinematografiche". Non particolarmente meritevole e distinguibile nel panorama gotico se non per le lunghissime gambe della Sommer.
I gusti di Victorvega (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Bard 8/2/15 22:54 - 7 commenti

Mario Bava si deve arrangiare con una storia poco ispiratrice e un cast quasi improponibile, ma dopotutto se la cava piuttosto bene. Bava è un grande regista e riesce tutto sommato a fare cinema - il "suo" cinema - sperimentale, moderno, surreale ed efficace. Buone le scene splatter: alcune sono delle vere e proprie citazioni.
I gusti di Bard (Drammatico - Horror - Teatro)