Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• COLLEGE (14 EPISODI)

All'interno del forum, per questo film:
• College (14 episodi)
Dati:Anno: 1990Genere: fiction (colore)
Regia:Federico Moccia, Lorenzo Castellano
Cast:Federica Moro, Keith Van Hoven, Fabrizio Bracconeri, Fabio Ferrari, George Hilton, Lara Wendel, Nico D'Avena, Katalyn Hoffner, Gérard Bonn, Jessi Calzà, Daniele Giarratana, Raffaella Monti, Ann Margaret Hughes, Roberto Della Casa, Stefano Masciarelli, Anna Teresa Rossini, Deborah Cocco, Aldina Martano, Antonio Zequila
Note:“College” è uno spin off tratto dall’omonimo film del 1984. Il telefilm ha 14 episodi e sono andati in onda nel 1990 su Italia 1.
Visite:7017
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/3/08 DAL BENEMERITO MARKUS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 6/6/12 6:47 - 10926 commenti

Si può, da un miserando film uscito al cinema, trarre addirittura una serie televisiva di 14 episodi ? in cabina di regia (si da per dire !) il duo Moccia/Castellano, il cast ricicla volti televisivi e cinematografici per fortuna ormai ignoti ai più. Basta vederne qualche puntata per intuire l'abisso di luoghi comuni da tardi anni '80 e performance recitative agghiaccianti. In paesi culturalmente evoluti sarebbe stato bandito.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 18/3/17 16:42 - 5737 commenti

Tentativo di replicare il successo della 3^C, alla quale lo accomunano due attori protagonisti (Ferrari e Bracconeri), il formato degli episodi e le varie tipizzazioni dei personaggi, qui invero sopra le righe. Ma i tempi sono cambiati: le storie sono prive di consistenza e inventiva e si riducono, monotone come la colonna sonora, ai giochi e alle ripicche tra collegiali e cadetti. In compenso, George Hilton è un irresistibile colonnello-bambinone e le giovani attrici (in testa l'irascibile Federica Moro e la dolcemente maliziosa Jessi Calzà) alquanto carine e spigliate.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio "Il finto capitano" (***).
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 6/12/08 19:14 - 7006 commenti

Breve e stupidotta serie televisiva per ragazzini/e che diverte pochissimo ed annoia molto. Zero idee, comicità a livelli elementari e davvero poco o nulla da segnalare. Rivisto oggi, a distanza di tanti anni dalla sua realizzazione, appare davvero imbarazzante. Ah... dimenticavo di dire che a dirigere il tutto c'è anche il "grandissimo" scrittore Federico Moccia. Serve altro? Da evitare anche se siete fan della Moro.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Markus 21/3/08 12:51 - 2898 commenti

Diretto (in coppia con Lorenzo Castellano) da un allora sconosciuto Federico Moccia (la cui popolarità arriverà col nuovo millennio, ma di cui si aveva già allora la “cifra stilistica”). College è uno spin-off dell’omonimo film uscito qualche anno prima in cui una giovane Federica Moro (Miss Italia ’82) studiava nei pressi di una caserma di bellimbusti. Lo stile scanzonato, surreale e demenziale della serie - con gli occhi di oggi - è francamente disarmante, tuttavia allora funzionale e destinato a un pubblico adolescente alla ricerca di svago.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Cangaceiro 15/10/08 13:58 - 982 commenti

Spin-off di un modesto film di Castellano e Pipolo di qualche anno prima. Già ambientare un lungometraggio sulle vicende bambinesche di questi cadetti e studentesse fu un'operazione poco felice, va da sè quindi che il telefilm, in svariati episodi, è piatto, ripetitivo e troppo all'acqua di rose. Ferrari e Bracconeri, superstar della 3°C furono messi sotto contratto in fretta e furia a sceneggiature già ampiamente scritte, con le conseguenze negative del caso, visto che i due sembrano spaesati e fuori luogo.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Daidae 20/5/10 23:57 - 2588 commenti

Se I ragazzi della 3^ C fu un mito (sbagliato magari, ma sempre un mito), quello che venne dopo come Classe di ferro o questo "College" riuscì proprio male e provocò sbadigli e fastidi. Questa serie, oggi per fortuna dimenticata, è un collage di situazioni idiote, leggere e bambinesche: non diverte, non stuzzica... dà solo fastidio. Un pallino.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Gugly 16/10/08 18:53 - 972 commenti

Spin off modestissimo di un film modesto. Che dire? In una cornice tipica della visione anni 80 che si aveva della televisione di consumo si susseguono episodi assurdi che non arrivano, purtroppo, nemmeno al demenziale (almeno c'era uno scopo). Carina Federica Moro, ma paurosi la sceneggiatura, il doppiaggio... Non ho mai capito se lo seguivo in quanto ragazzina o per curiosità onnivora.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Stubby 26/12/09 0:58 - 1147 commenti

Diciamo che ho visto tutti gli episodi nel lontano 1990 e qualcuno anche recentemente; a parte la nostalgia dei tempi che furono è un serial tv piuttosto scadente, con poche idee e soprattutto con interpreti (fatta eccezione per George Hilton) abbastanza discutibili. Nonostante ciò ha un suo fascino, forse dovuto alle interpreti femminili. Anzi, togliamo il forse va!
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

124c 31/8/09 13:24 - 2682 commenti

Inutile seguito del film omonimo di Castellano e Pipolo, con la stessa attrice, Federica Moro e due scarti della terza C (Fabio Ferrari e Fabrizio Bracconeri). Una cosa è un film di un'ora e mezza, un'ora e tre quarti, un altro è una serie intera dedicata a "College" che, alla lunga, nonostante le new entry fra le collegiali e i cadetti, stanca. Della serie, visto che "I ragazzi della terza c parte quarta" non si fa, rilanciamo un altro titolo trash per teenager anni 80. Disgustoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Federica Moro, regina dei trash-movie anni 80, oltre che ex-miss Italia.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 1/4/08 12:08 - 2034 commenti

Fiction grossolana che sposta i ragazzi della 3^c fra i cadetti. Identiche battute, esilaranti stupidaggini ed una leggerezza che sovrasta ogni cosa. Trasposizione di tutti i luoghi comuni sul grande schermo: il dongiovanni con tanto di baffetto, il belloccione e la bellocciona, il roscio sfigato e grassottello e via via. Visto oggi vale poco o niente, ma ai suoi giorni non è stato nient'affatto male!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Lovejoy 7/7/08 14:52 - 1825 commenti

Ispirato dall'omonimo film, con più o meno gli stessi interpreti. Noioso, banale, mai divertente. Se poi si pensa che uno degli autori è divenuto famoso in seguito per aver dato alle stampe cose del tipo come Tre Metri sopra il cielo e cose simili, si ha il quadro esatto della situazione. E il cast non risolleva certo la situazione. Anzi, se è possibile dà il definitivo colpo di grazia. Uno dei peggiori prodotti della fiction italiana.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Fabbiu 30/11/11 22:15 - 1886 commenti

Per chi ha seguito I ragazzi della terza C, il collegamento con questa serie è quasi automatico, nonostante la diversa regia; oltre che per l'impiego di alcuni caratteristi (come Bracconeri e Ferrari) anche per la struttura degli episodi, piccole e semplicissime storielle sorrette dai caratteri dei personaggi che però qui, nel contesto "militare da telefilm", non producono lo stesso risultato (anche e soprattutto perché condito sempre da un'atmosfera smorfiosa e patetica, dove Moccia già sembra voler impartire lezioni di prevedibilità).
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Mco 9/11/12 17:40 - 2077 commenti

Una ventata di spensieratezza mi assale ogni qual volta assisto alle puntate di questa serie (teen, si direbbe oggidì), leggera leggera ma gradevole. Direttamente dal film che vedeva in cabina di regia i genitori di Moccia e Castellano, si dipanano le storie(lle) mirate a declamar la beltà della reginetta italiana del 1984 Federica Moro e le sue scorribande col gruppo di ragazze del College. Dall'altra parte c'è tutto l'armamentario maschile, capitanato dal bel Keith Van Hoven, accompagnato dalla simpatia del solito Bracconeri.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Disorder 14/8/10 10:45 - 1388 commenti

Quasi nefasto. In genere conservo un misto di nostalgia e stima per questi telefilm che hanno segnato la mia infanzia e trovo del buono anche in serie oggi sorpassatissime quali I ragazzi della terza C o Love me Licia. Ma in questa, di cui mi è capitato di rivedere qualche episodio di recente, veramente non trovo nulla da salvare: dialoghi ridicoli, personaggi poco simpatici, confezione sciattissima (sarà un caso che alla regia c'è un certo Moccia?). Forse era veramente finita un'epoca. Dimenticabile...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Gabrius79 4/12/13 21:54 - 1111 commenti

Tipica serie tv anni '80 con tutti i difetti del genere: banalità, recitazione prevedibile e molto arrabattata, storielle piuttosto trite dove si ride forzatamente. Il giovane cast di belli e belle fa da cornice al tutto. La regia è arrangiata alla meglio.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Dengus 8/5/11 20:49 - 349 commenti

Vent'anni prima dei vari libri adolescenziali, il giovane Moccia dirige questo telefilm; poche risate, ma ennesimo importante documentario di fine anni '80, che testimonia l'epoca che fu, essendo sparita la Leva Militare e con i collegi ormai quasi inesistenti. E' la fiera della bellezza, sia maschile che femminile, dove il "machismo" è protagonista assoluto; ci sono anche Bracconeri e Ferrari, qui però assolutamente poco incisivi. Bellissima e pure simpatica Federica Moro, che avrebbe meritato di più.
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Roger  4/6/12 15:43 - 143 commenti

Ignobile serie televisiva dove gli autori (!) sembra facciano una sintesi di tutti i luoghi comuni televisivi e cinematografici, ovviamente al peggio. Il risultato è incredibile: caratterizzazioni bambinesche né divertenti né ironiche che all'improvviso sboccano in situazioni "adulte" (ricordo un festino con tanto di prostitute...) per poi tornare all'asilo come nulla fosse. Ottimo antidoto contro la nostalgia per i "mitici anni 80".
I gusti di Roger (Comico - Commedia - Drammatico)