Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SUSPECT - PRESUNTO COLPEVOLE

All'interno del forum, per questo film:
Suspect - Presunto colpevole
Titolo originale:Suspect
Dati:Anno: 1987Genere: thriller (colore)
Regia:Peter Yates
Cast:Dennis Quaid, Cher, Philip Bosco, Joe Mantegna, Liam Neeson, John Mahoney, E. Katherine Kerr, Fred Melamed, Lisbeth Bartlett
Visite:697
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/3/08 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 26/2/18
Nel florido filone dei film con intrallazzi in aula giudiziaria questa volta tocca all'avvocatessa che sa la fa col giurato. Lei attraente senza essere mai appariscente, col volto di una Cher sempre forte di una grande personalità, lui col sorriso stampato in volto alla Tom Cruise ma è Dennis Quaid. Eddie è affascinato da quei modi così distaccati, professionali e insieme anticonvenzionali, Kathleen sa benissimo che la legge le impedisce di intrattenere qualsivoglia rapporto con i giurati (e presto il giudice avrà il sentore che qualcosa non vada per il verso giusto, in questo senso). L'accusato al centro del caso è un sordomuto (Neeson) trovato accanto alla vittima, sepolta nel fango sulla riva del fiume; non risponde, pare se ne freghi di tutto e di tutti e ci vuole un bel pezzo prima che si decida a collaborare con Kathleen, nominata suo avvocato d'ufficio. Pare una sentenza già scritta, anche se mancano vere prove di colpevolezza, ma la donna e il brillante giurato insieme qualche indizio in senso contrario lo trovano. Non molti a dire il vero, perché a livello di indagine il film ha poco da dire; il regista Yates con tutta evidenza preferisce fermarsi a raccontare i caratteri dei suoi personaggi, i cui rapporti sono segnati da posizioni precise: lui che la segue, la aiuta, le fornisce materiale utile per arrivare a scagionare il poveretto flirtando apertamente, lei che con fare rassegnato ringrazia senza convinzione, indecisa sul da farsi e conscia del pericolo cui va incontro frequentando un giurato. Superflui e farraginosi, inutilmente prolungati gli agganci di lui al proprio lavoro (fa il portaborse, per quanto preferisca definirsi col termine meno squalificante di “consigliere congressuale”), compresi di avance buttate là alla signora in età (Kerr) che lo deve aiutare a far votare una legge. Chiari riempitivi che si sarebbero potuti eliminare arrivando a una concisione che invece manca, aggravata da un'ultima parte votata al colpo di scena (piuttosto ridicolo) e a una lunga scena di tensione decisamente fuori luogo, infilata a forza per dare un po' di carattere a un film che ne difetta, assistito soprattutto dalla professionalità del cast (per quanto nessuno sembri particolarmente convinto) e da un paio di scene costruite con gusto (quella in biblioteca ad esempio). Deboli gli interrogatori in aula, insipido il sordomuto ex soldato in Vietnam tratteggiato da Neeson senza particolarte estro. Yates gestisce con professionalità una formula già codificata e il film procede, ma tra i tanti simili non emerge e se non fosse per il carisma di Cher difficilmente si ricorderebbe.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 18/3/08 18:44 - 10611 commenti

A Washington, un senzatetto sordomuto reduce dalla guerra del Vietnam, viene accusato di omicidio e difeso da una giovane avvocatessa d'ufficio. Buon legal thriller di stampo classico, ottimamente diretto da un grande professionista come Peter Yates che utilizza tutti i canoni narrativi del genere realizzando un film teso ed avvincente fino alla fine e privo di pause. Bella ricostruzione ambientale e buone prove degli attori protagonisti, specie Cher.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 22/10/08 21:53 - 6728 commenti

Tipico filmettino di media fattura che pur non raggiungendo punte di eccellenza, raggiunge tranquillamente la sufficienza. Se non andate troppo per il sottile e non cercate molta originalità potrebbe anche piacervi. In caso contrario potreste annoiarvi. Il risultato comunque è più che professionale ed accettabile.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 1/5/17 15:42 - 7347 commenti

Avvocatessa rampante indaga per far luce su un delitto di cui è accusato il cliente che le è stato assegnato d'ufficio, un derelitto (barbone+sordomuto+reduce dal Vietnam: tanto per non farsi mancare nulla), affiancata da un tipo grintoso, a cui spetta il compito di rimpolpare la trama legal/investigativa con il coté sentimentale. Film di routine, reso potabile dalla confezione curata e dalla prestazione professione del cast, anche se Cher e Quaid non legano molto fra di loro e la denuncia contro i poteri forti (leggi: gli uomini di potere disposti a tutto) è assai superficiale.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 17/6/08 12:30 - 4666 commenti

Buon legal thriller con una discreta interpretazione della cantante attrice Cher e una buona prova d'attore per Dennis Quaid. La trama gialla è scritta in modo coerente e con qualche sorpresina (finale compreso) e qualche buon momento di tensione. Nulla d'eccezionale, ma da vedere.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Cangaceiro 9/9/10 23:35 - 982 commenti

Come gran parte dei legal-thriller questo film porta con sè una discreta dose di noia, con lunghe sequenze tribunalesche da latte alle ginocchia. Al consueto impianto di genere (la disperata impresa di salvare un imputato da sicura condanna) non viene innestato alcun tipo di novità o qualsivoglia variante, fatta eccezione per Neeson, che combina quel che può costretto a fare il sordumuto. Non si capisce se Cher (comunque capace di recitare) sia davvero così antipatica o se sia il suo personaggio a rifiutare anche la minima empatia. Finale sbrigativo.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Lovejoy 19/6/08 14:26 - 1825 commenti

Mediocre thriller parzialmente riscattato dalle buone prove d'attore. Menzion d'onore per il bravo Neeson, per un convincente Quaid e gli efficaci Mantegna, Bosco e Mahoney. Cher invece, anche a causa di un personaggio leggermente stereotipato, è del tutto fuori parte. Yates, nonostante qualche scena d'azione azzeccata e ad un buon ritmo, ha fatto di meglio in passato.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Rambo90 23/11/15 16:57 - 5292 commenti

Un thriller processuale di scarsa tensione, più che altro perché la trama è prevedibile e ogni colpo di scena piuttosto telefonato. La confezione patinata non aiuta, con alcune sequenze in particolare a risultare fiacche per colpa di una fotografia troppo chiara e a volte quasi televisiva. Buono invece il cast, con Cher abbastanza in parte, il giovane Quaid, Mantegna sempre professionale e Neeson alle prese con una difficilissima parte di sordomuto. Qua e là sprazzi di interesse affiorano, ma nel complesso è un film mediocre.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 11/1/13 14:58 - 3179 commenti

Classico thriller con connotazioni legali e la presenza di un senza tetto accusato di omicidio. Indagini ben realizzate anche se lievemente forzate nonostante il ritmo sia sempre ben tenuto. Valido Quaid, Cher non è' male ma appare troppo composta e rischia la supponenza, Neeson recita con gli sguardi. Discreto.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Lucius  9/8/17 20:49 - 2625 commenti

Un legal thriller con un cast in stato di grazia, tra i migliori del genere. Avvincente ai livelli dell'istruttoria in Doppio taglio per intenderci. Anche i comprimari ricoprono alla perfezione i rispettivi ruoli e Cher, checchè se ne pensi, dimostra di avere talento anche come attrice. Tensione dosata, in alcune scene si resta col fiato sospeso. Completa il tutto una colonna sonora degna di nota. Un viaggio emozionale che porterà lo spettatore nei meandri di una mente pericolosa.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Nicola81 8/12/15 12:45 - 1478 commenti

Emblematico esempio di buon prodotto hollywoodiano medio. Un giallo giudiziario dove la difesa del solito colpevole ideale porta a smascherare il marciume che si annida nelle alte sfere. Yates dirige con il consumato mestiere di chi il cinema di genere lo bazzica da una vita, gli interpreti lo assecondano a dovere (a un Neeson ancora sconosciuto tocca il ruolo più ingrato), la vicenda mantiene un accettabile livello di tensione. Finale che chiude il cerchio un po' sbrigativamente, ma senza deludere.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 19/4/14 17:21 - 1343 commenti

Una coraggiosa avvocatessa d'ufficio, assegnata al poveraccio di turno (un barbone sordomuto) ingiustamente accusato di omicidio, un giurato intraprendente che la aiuta sottobanco: ecco come con personaggi così tagliati con l'accetta, purché forti di buone interpretazioni (Cher, Neeson, Quaid) si può costruire un buon legal thriller di mestiere; a dispetto dei buchi enormi della trama, dove l'indagine è di scarso interesse e la soluzione è quantomai inverosimile: peccato, perché alcune soluzioni anticipano addirittura altri film ben più solidi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le telefonate di Quaid a Cher.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ale nkf 25/3/12 12:33 - 803 commenti

Ne sono rimasto affascinato. Un legal-thriller coi controfiocchi che appassiona subito grazie ad una storia gialla avvincente e un cast di tutto rispetto. La dose di tensione che Yates riesce ad inserire in questa pellicola è ottima, senza momenti morti e con continui colpi di scena (specie l'ultimo). Ottima prova nelle vesti di attrice per Cher che stupisce positivamente; la seguono a ruota Quaid e Neeson. Molto lungo, ma ne vale la pena.
I gusti di Ale nkf (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Krack113 31/1/12 3:03 - 12 commenti

Di tutti i legal thriller, a questo spetta la palma del ridicolo involontario. Va bene la conclusione a sorpresa, costante del genere, ma così è veramente troppo. Inverosimile più di Sleeepers, dove il pubblico ministero è l'amico d'infanzia degli imputati. Ci si alza con un senso di fastidio e di vergogna per come due ore di film, altrimenti quasi passabile, possano essere buttate via dal finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Vostro Onore, vorrei chiamare a testimoniare Vostro Onore".
I gusti di Krack113 (Commedia - Drammatico - Fantascienza)