Cerca per genere
Attori/registi più presenti

[REC] - LA PAURA IN DIRETTA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 53
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/3/08 DAL BENEMERITO COTOLA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 7/3/08
Ci aveva già guadagnato bene Danny Boyle, col recupero degli zombi (o contaminati che dir si voglia) ripresi convulsamente: il connubio aveva funzionato in 28 GIORNI DOPO e si era riconfermato nel sequel. Balaguerò e Plaza estremizzano ulteriormente la tecnica filmando l’intera storia come se si trattasse di un reportage “in diretta” opera di una conduttrice (Manuela Velasco) e il suo cameraman. I due arrivano alla caserma dei pompieri di Barcellona per documentare la nottata “tipo” dei nostri eroi e si ritrovano catapultati con loro in un condominio infestato da zombi (o magari Demoni, ecco, visto che il secondo capitolo di Bava proprio in un claustrofobico condominio era girato). La polizia, accortasi del dilagare lì di una sospetta epidemia, mette in quarantena l’abitazione e chiude dentro tutti: pompieri, giornalisti e inquilini! Col contagio che si diffonde via saliva (e quindi morsi) e la telecamera sempre accesa assisteremo a rincorse, grida, dissanguamenti e tutto ciò che appartiene al genere. Il punto è che CLOVERFIELD al confronto pareva un piano-sequenza di Tarkovskij: le riprese sono quanto di più caotico e confuso sia capitato di vedere finora e indispettiranno molti. Oggi va così, non c’è niente da fare: per dare l’impressione della velocità, per calarvi fino al limite massimo nell’azione, in molti ritengono di dovervi immergere in un turbine d’immagini che gira a mille all’ora. Così si prende un tema classico (era successo con CLOVERFIELD, succede pure qui) e lo si mette in scena dal punto di vista della telecamera, che si sostituisce all’occhio del regista e impone le sue regole necessarie all’ “effetto-verità”: stacchi improvvisi, sbalzi continui, ronzii elettronici, rewind, momenti di buio... Balaguerò e Plaza hanno sicuramente esagerato, ma va anche detto che, prese singolarmente, alcune scene (come certe esplorazioni all’interno degli appartamenti bui) sono efficacissime e spaventevoli. E di grande impatto sono pure i venti minuti finali, con lo svelamento inatteso di parte dell’enigma e un viaggio nell’orrore più profondo. Tutto sta ad accettare questo nuovo punto di vista (e non è facile). Del resto è evidente che soggetto e sceneggiatura sono un semplice pretesto (riciclato) per proporre questa “nuova” visione delle cose. Che non guarda troppo a CLOVERFIELD e BLAIR WITCH in realtà, quanto piuttosto al CAMERAMAN E L'ASSASSINO, visto che le riprese sono “live” e non frutto del recupero di un filmato misterioso.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 6/11/10 5:48 - 10928 commenti

Tra gli ultimi (ma non ultimo) film di una serie tipo "cinema reportage" (in questo caso il pretesto è un’inchiesta giornalistica sulla vita notturna in una caserma dei vigili del fuoco di Barcellona), Rec è un esempio di film di genere (horror in questo caso) abbastanza riuscito. Non ha pretese di originalità ma la confezione è curata e il regista riesce a governare bene lo spunto iniziale, costruendo abilmente la tensione ed evitando il più possibile esagerazioni e facili derive splatter. Anche il cast se la cava piuttosto bene.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 18/3/08 1:18 - 3875 commenti

Per favore: basta! Non se ne può più di film debitori - sino all'osso - di Cannibal Holocaust. Questi furbastri spagnoli, già artefici di blandi horror psicologici stile Nameless, Darkness o Second Name ci riprovano ad imbastire un film ruffiano, che vorrebbe emulare il tema "infection" à la zombi, costruendo di fatto un "mediometraggio" (per nostra fortuna) a causa di un budget modesto. Riprese simulate (che poi sono realmente fatte così) con camera amatoriale; effetti splatter negati per principio; trama risaputa e affiliata a Blair Witch...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 7/3/09 10:15 - 4332 commenti

Riecco l'effetto reality, con telecamera a braccio, sussulti continui, corse, urla. Ancora più documentaristico di Cloverfield, con meno effetti, ma in grado, qua e là, di creare una certa suspence. Il problema è che l'aria fritta (interviste, enfasi continua e dialoghi tappabuchi) domina quasi incontrastata. Se poi aggiungiamo che di idee nuove proprio non ce ne sono, ecco che il tutto assume i contorni della pellicola che cavalca l'onda del momento, costituita appunto dai maledetti reality. Un po' di sangue comunque c'è. Mediocre, ma vedibile grazie ad alcuni inquietanti momenti riusciti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sensibilità dell'agente: "Come si chiama sto cazzo di vecchia?". I due pirlotti (cameraman e giornalista) in una stanza buia con uno zombi mordace.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 11/3/09 14:14 - 5737 commenti

La telecamera irrefrenabile di Cannibal holocaust, la ricerca dello scoop a tutti i costi, aria da real TV amatoriale, il condominio infetto de Il demone sotto la pelle, panico romeriano, strilli, morsi rabbici, sangue… Noiosissimo prodotto spagnolo, inqualificabile sia sotto l’aspetto documentaristico (si tratta pur sempre di fiction), sia – a maggior ragione – sotto quello cinematografico, che manca del tutto per il dilettantismo generale. Fragili gli appigli anticattolici in coda.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Schramm 9/5/08 1:28 - 2316 commenti

Ancora i livelli di realtà. Espediente ormai consunto e vecchio quanto la scoreggia al servizio dell'entropia citazionista più spinta:un quasi rip-off de La città verrà distrutta all'alba che per stile e j'accuse teorico/tematico deve molto a C'est arrivé pres de chez vous e Cannibal holocaust e fa l'occhiolino a mille straviste e stravecchie situazioni dell'horror di questi ultimi 30 anni.Tuttavia il meccanismo qua e là fa presa, ed è indubbiamente l'opera più riuscita di Balaguerò,un cineasta la cui broda non mi ha mai strappato mezzo brivido.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 2/3/08 2:18 - 7009 commenti

Il solito morbo misterioso infetta gli abitanti di un palazzo. Naturalmente le autorità cercano di nascondere tutto e l’esercito controlla le uscite per evitare che qualcuno possa scappare e diffondere il contagio. Come andrà a finire? I soliti ingredienti per il solito bruttissimo film reso ancor peggiore dall’uso della telecamera a spalla e da un fotografia terrificante. A tratti non si vede letteralmente nulla ma solo ombre che si muovono sullo schermo. Restando in tema col film... semplicemente letale! Almeno dura poco.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 5/3/09 14:28 - 8088 commenti

Pur non amando il genere finto-amatoriale, ho trovato questo film più plausibile di BWP o Cloverfield (qui ad impugnare la cinepresa è uno che lo fa di mestiere, non un novellino) e soprattutto molto più angoscioso, con una tensione quasi ininterrotta e un uso dello splatter misurato e per questo più efficace. I difetti sono certi dialoghi un po' troppo esplicativi e un finale non del tutto soddisfacente (anche questo perché didascalico), però me ne ha fatti fare di salti sulla sedia... per cui ringrazio gli spagnoli per i brividi procurati!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inquadratura dalla tromba delle scale, in cui gli zombi guardano tutti in alto.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 18/3/08 17:35 - 2075 commenti

Lo stile di Balaguerò e Plaza è letteralmente disfatto dalla ballonzolante, concitata macchina a mano che insinua una costante, ansiogena latenza di realtà. Le tematiche sono quelle note e spaventose elaborate a partire dalla morale cattolica (viralità del male, assedio e possessione, infanzia) mentre il suono è una perturbante architettura del macabro. Si arriva così agli ultimi 20', genuino, profondissimo cinema del terrore. Senza andare troppo per il sottile è un film che antepone la funzionalità del genere alla poetica dell'autore, cosa di cui dovrebbe più spesso gioire il pubblico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La stanza umida dell'orrore.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 17/11/09 15:04 - 3570 commenti

Il filone finto amatoriale non è tra i miei favoriti, specie se il regista esagera con riprese a mano e oscurità. Certo Rec mette più angoscia di BWP e Cloverfield, grazie anche all'espediente dell'isolamento fisico e psicologico dei protagonisti (la cavalleria non verrà in soccorso, anzi). Ma se insisti con i sobbalzi diventi ostaggio del sonoro e della paura dell'ignoto, elementi ormai sfruttati e non vai da nessuna parte. Comunque e per fortuna, il finto amatoriale sarà una moda passeggera.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

G.Godardi 17/4/08 17:44 - 950 commenti

Non male questo filmetto, uno dei pochi girati con l'assurdo espediente del cinema verità e che si riesca a seguire fino alla fine senza noia o mal di mare. Narrativamente riprende l'assalto al condominio abitato da zombie in una celebre sequenza di Zombi di Romero. Gli spaventi ci sono (il morso della bambina), il ritmo pure e gli effetti speciali anche. Peccato per il solito finale ambiguo. Ma come horror di mezzanotte è un piatto più che gustoso!
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Stubby 21/9/08 16:07 - 1147 commenti

Personalmente l'ho gradito abbastanza. Sicuramente è debitore di parecchie pellicole del passato, ma ha uno stile tutto suo. L'escamotage di impaurire prendendo alla sprovvista lo spettatore spesso funziona (del resto è una tecnica vecchia ma ben collaudata) e la tensione a tratti c'è. La durata ridotta è un altro punto a suo favore.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Ghostship 12/9/11 23:21 - 394 commenti

Ennesima docu-fiction, che ha però una piccola particolarità: l'occhio della telecamera non è un porta asettica che permette allo spettatore di osservare come dal buco della serratura, ma si identifica perfettamente con l'occhio umano di uno dei personaggi, il che moltiplica in misura esponenziale l'immedesimazione (sempre a patto che ci siano opportune condizioni ambientali: esser soli, preferibilmente al buio). Convulso quanto basta, disonesto oltre il consentito, ma se ci si concede al gioco un paio di balzi sono assicurati. Sarà sufficiente?
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

MAOraNza 31/3/08 2:17 - 188 commenti

Meno peggio di quanto mi aspettassi, dopo la critica non troppo favorevole. Rec è un film che butta lo spettatore nell'orrore puro senza dare, almeno fino alla fine, una spiegazione o un senso logico. Senza essere mortalmente splatter (e di sequenze che potevano prestare il fianco a questa inclinazione ce ne sono parecchie), "Rec" riesce a infondere un senso di malessere e paura a tratti angoscianti, grazie a qualche trovata decisamente spaventosa. Superato l'impatto, la ripresa "in diretta" diventa perfettamente funzionale alla storia. Non male.
I gusti di MAOraNza (Animali assassini - Azione - Horror)

Redeyes 26/3/08 11:34 - 2035 commenti

La domanda che mi pongo è: ne avevamo bisogno? Se un buon horror per esser tale deve avvalersi di idee riciclate (quasi nell'intero), gracchianti fruscii che al confronto un effetto Larsen durante un meeting è cosa buona e riprese alla Vogel & co., allora tanto di cappello! In realtà la scarsa qualità (ricercata, ovvio) toglie anche il minimo di contentino finale o arcano svelato che dir si voglia. Paura zero, fastidio audio visivo da Oscar. Lo pseudo mostro finale non ricorda un po' la Creatura dell'omonimo film? Evitare assoultamente!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Fabbiu 31/12/12 11:42 - 1887 commenti

Nonostante io l'abbia visto a distanza di quasi 4 anni dalla sua uscita nelle sale, cioè ora che ormai il PointOfView è considerabile una tecnica cinematografica esaurita, questo [Rec] è riuscito non solo a spaventarmi e coinvolgermi, ma anche a farlo come generalmente i film horror non riescono; vi do un consiglio: evitate di guardare la versione italiana. Guardatelo in lingua originale (spagnolo) e al massimo con i sottotitoli del dvd; perchè è davvero incredibile come il doppiaggio riesca ad ammazzare il clima del film.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Supercruel 23/7/08 0:01 - 498 commenti

Era chiaro che il fattore Blair Witch Project, prima o poi, sarebbe stato sfruttato dall'industria cinematografica. Levato di mezzo il marketing, le furbate e tutti gli altri orpelli, Balaguerò e Plaza utilizzano l'amateur-style con il giusto piglio, firmando una pellicola davvero buona, ricca d'atmosfera e affatto parca di momenti di tensione. Ottimo il comparto sonoro e azzeccata la deviazione dall'apparente "zombismo" verso tematiche demoniache. L'ultimo boccone di film, poi, è una bomba che ti esplode in faccia. Da vedere.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Enzus79 7/3/09 9:42 - 1569 commenti

Balaguerò dopo i mediocri Second name e Nameless prende spunto da BWP e Cloverfield (di più il primo) e gira un reality-horror, con zombi che terrorizzano un intero condominio, tutto girato con camera digitale (da un esperto e non da un dilettante). Siamo quasi ai livelli dei film sopracitati (non esagero): suspence allo stato puro, ed anche se i primi minuti sono un po' noiosi, credo che questo film possa tranquillamente risultare come uno dei migliori horror fatti nel nuovo millennio.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 7/3/09 12:51 - 635 commenti

Seguendo lo stile di Cloverfield e Blair Witch Project (ovvero imbracciare una camera e seguire in diretta ciò che avviene), il film riesce se non alla perfezione quasi. Anche perché sono le circostanze che rendono più terrificanti le situazioni e i vari personaggi che presentano il film a mozzare il fiato o per colpa della loro genuina curiosità o per il loro senso del dovere. Grandi gli sviluppi delle vicende. Peccato che scopiazzi nel finale La casa di Sam Raimi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bambina che morde la madre.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Giapo 2/8/08 17:05 - 226 commenti

Ennesimo centro per Jaume Balaguerò, che ancora una volta ci insegna che è possibile fare grande presa sul pubblico con pochi mezzi e molta semplicità. Una storia dell'orrore classica, vecchio stile, convincente per l'estremo realismo con cui è realizzata. Alcuni potranno storcere il naso per le riprese da mal di mare, o perché alla fine non ci sono soddisfacenti spiegazioni per quello che è successo, ma a mio avviso sono proprio queste le caratteristiche che rendono la storia realistica e ancora più spaventosa. Personalmente ho trovato il film molto inquietante, anzi la scena finale mi ha tolto 10 anni di vita...
I gusti di Giapo (Gangster - Horror - Thriller)

Rambo90 13/7/14 23:55 - 5827 commenti

Un horror che segue la dilagante moda del rendere lo spettatore partecipe della vicenda attraverso un filmato ripreso da uno dei personaggi, ma nettamente superiore ad altre operazioni analoghe. I due registi, infatti, sanno come giocare con la paura dell'ignoto, con il buio e i rumori assordanti, creando uno spettacolo in crescendo di tensione davvero riuscito. La paura c'è e continua fino all'ultima inquadratura, pur nei limiti di una storia già vista (ma che procede in maniera sempre sorprendente e spiazzante). Brava la protagonista.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 7/7/09 11:22 - 3454 commenti

Il film, dopo un inizio abbastanza noioso, prende quota con elevati picchi di suspance, per poi avere un'altra caduta di ritmo (tutto pare molto scontato). L'idea della telecamera a mano non è orginalissima e il doppiaggio italiano lascia alquanto a desiderare togliendo credibilità ai personaggi. A tratti però il film riesce a far saltare sulla sedia lo spettatore, ed è già qualcosa.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Nando 4/9/13 12:33 - 3309 commenti

Il contagio in una palazzina e il conseguente arrivo dei vigili del fuoco in una pellicola adrenalinica realizzata come un istant-movie con telecamere a spalla e ritmo forsennato. Buone le scene tendenti allo splatter e torbido e inquietante il finale. Cast nella media.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 26/7/10 10:52 - 2651 commenti

Anche se l'idea della ripresa in prima persona con camera a spalla è ormai inflazionata, il soggetto era buono e lo dimostra il remake Quarantena. Peccato che la realizzazione di Rec ivece è appena mediocre. Regia incerta, recitazione casereccia, caratterizzazioni che latitano, montaggio poco azzeccato alcuni dei difetti che ne fanno una pellicola evitabile. Tra le mille urla e le poche certezze la suspense non arriva mai a livelli alti per cui si riduce tutto ad un tourbillon di morsi e sangue.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Giùan 16/6/11 12:40 - 2636 commenti

Bah! Ormai pare che certo cinema horror o d'azione si sia assuefatto all'idea che per "essere avanti" ci si debba omologare allo stile dei videogame: camera in spalla a simular concitazione e via andare. Ora in Rec lo spasso e la tensione ci sono ma tutto pare materiale di scarto, di seconda mano e non basta che Balaguero e Plaza abbiano perfetta coscienza di lavorare di citazione metacinefila perché anche quella è un arte che va centellinata e con la quale giocare al risparmio, di sottrazione. La Comunidad poi, in un certo senso, faceva più paura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bambina contagiata; l'attico pieno di croci e ritagli di giornale e col vecchio registratore.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rufus68 30/11/17 23:03 - 2632 commenti

Di qualche millimetro sopra la media del periodo. La concitazione, almeno all'inizio, coinvolge lo spettatore con buon piglio e il mistero alimenta, pur pallidamente, l'interesse. In seguito la trama si rivela piuttosto esigua, oltre che risaputa; il tratteggio inesistente dei personaggi, poi (pura carne da cannone), oltre alla sfiancante formula della camera a mano affossa le già flebili ambizioni dell'operina. Discreta la sequenza finale.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 3/9/13 7:45 - 2303 commenti

Un vero-falso reportage sulle attività dei pompieri di Barcellona si trasforma in un incubo mortale senza scampo e senza vie di fuga da un tetro condominio qualunque. Un'idea non originalissima si esprime in modo semplice e diretto, resa su un piano narrativo secondo gradazioni di tensione che ne aumentano sempre l'interesse. Bene assortito e credibile tutto il cast.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 30/3/11 0:08 - 2024 commenti

Balaguerò mixa Demoni 2 a Blair witch project e confeziona un film concitato, febbrile e teso. Ormai l'intelaiatura da "zombi movie" è risaputa e gli attacchi dei contagiati sono convenzionali. Ma quello che stupisce è il realismo della vicenda (se ci fosse, nella realtà, un contagio "zombesco" gli si avvicinerebbe molto), costruito come fosse un reality della morte. Nulla di nuovo, ma ben congegnato e con un finale davvero terrificante (che mi ha riportato alla mente Il silenzio degli innocenti). Ottimo il doppiaggio italiano. Lodevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La stanza con immagini sacre e ritagli di giornale e un registratore stile La casa; la mostruosa ragazza anoressica.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Dusso 16/4/08 12:10 - 1533 commenti

Meglio del simile Cloverfield, sempre girato in stile Blair Witch Project. Uun film riuscito, nulla di speciale; forse poco pauroso ma davvero molto ma molto angosciante. Non manca qualche momento di noia nel finale, ma il film nel complesso mi è piaciuto. Promosso.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Luchi78 27/8/12 16:48 - 1521 commenti

Mettete la videocamera nella lavatrice insieme ad un paio di panni sporchi di pomodoro rosso e più o meno otterrete il risultato finale di questo film. Trovo davvero indigeribile questo modo estremo di girare gli horror, con l'intento dichiarato di coinvolgere maggiormente lo spettatore ma che invece mi sembra la scorciatoia più comoda per alleggerire gli effetti speciali e i requisiti recitativi. È innegabile che ci siano dei momenti di tensione e di suspence ma risultano costantemente slegati e discontinui tra di loro.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Il ferrini 4/11/16 0:34 - 1477 commenti

Lo scopo del film è angosciare chi lo guarda e quindi l'operazione si può dire riuscita. Contribuisce sicuramente all'atmosfera disturbante l'utilizzo della videocamera a mano che però alla lunga risulta piuttosto pesante, rischiando di irritare lo spettatore. Buona prova di Manuela Velasco (che tuttavia farà meglio nel sequel) e azzeccata l'idea di non inserire alcun commento musicale. Non un capolavoro ma un prodotto che si rammenta e del quale ci si può trovare a parlare anche 28 settimane dopo.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Greymouser 2/5/10 14:03 - 1441 commenti

Se riusciamo a perdonare le inevitabili forzature e incongruità che affliggono tutti i cam-movie dai tempi della strega di Blair, dobbiamo ammettere che questo film è la "summa" di come si costruisce con perizia una tensione insostenibile, con situazioni estreme e claustrofobiche e sequenze che - una volta tanto - sono veramente spaventose, e non per il ricorso allo splatter (che pure non manca), ma per la cognizione da parte dei registi degli autentici meccanismi psicologici del terrore. Un finale da incubo chiude degnamente la partita.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Jandileida 17/1/10 20:12 - 1130 commenti

Che senso ha girare un film che costringe lo spettatore, finita la proiezione, ad abusare di Moment ed antianalgesici vari? Probabilmente nessuno. Balagueró e Plaza riescono nell'impresa di stabilire un nuovo record del mondo per la categoria "effetti audio-visivi che disturbano" inanellando uno dietro l'altro tutti gli oltraggi alla regia possibili e immaginabili: telecamera a mano e ripresa ad infrarossi a primeggiare. Se fosse stato girato seriamente forse sarebbe anche stato un buon film, purtroppo non è cosi.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Anthonyvm 19/4/18 21:56 - 980 commenti

Fra tutti i film found-footage che hanno assediato le sale negli ultimi tempi, questo è con molta probabilità il migliore sulla piazza. Un film che basa tutto sulla forma, lasciando il contenuto a livelli basici (una semplice epidemia di zombi, anche se verso il finale si lascia intendere che le cose sono un po' più complicate), ma la tecnica e la capacità di generare tensione e sussulti non si mettono in discussione. Si fa un uso intelligente degli jump-scare, senza esagerare. La logica non è sempre di casa, ma a suo modo il film è coerente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bambina contagiata; Il finale al buio, decisamente raggelante.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Von Leppe 19/6/12 13:28 - 936 commenti

Mi riesce difficile giudicare film come questo. A differenza di altri che mi sono sembrati troppo miseri, "Rec" mostra una buona quantità di sangue ed effetti, in più la fotografia è buona. Anche se la trama è semplice (lo spunto è un reportage sui pompieri che si trasforma in un incubo) si segue con una certa apprensione e il finale riserva un discreto colpo di scena. Le tematiche sono già viste e anche la trama segue l'abusato schema di Blair Witch Project. Ma l'importante è che ci si diverta...
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Mdmaster 10/9/10 21:28 - 802 commenti

Francamente questo tipo di film m'aveva già stufato anni fa, eppure Rec mi ha pienamente convinto. Ben recitato, con effetti non esagerati e, stranamente, credibile dal punto di vista della trama e dei personaggi (non c'è nessun buono, nessun cattivo, caspita!). Ben lungi dall'essere un capolavoro, il film di Belaguero comunque rimane angoscioso e claustrofobico come pochi hanno fatto negli ultimi anni. Finale al cardiopalma ma ben poco significativo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cadavere che cade dalla tromba delle scale.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Almicione 7/6/14 2:03 - 765 commenti

L'aspetto positivo di questo film è che riesce ad assolvere al compito principale del genere horror: fare paura; e non è qualcosa di scontato. Bisogna comunque dire che la shaky camera, se da una parte rende il tutto più realistico, dall'altra provoca un senso di confusione nello spettatore. Inoltre gli infetti divengono dopo un po' noiosi (di nuovo la vecchia?) e a quel punto entra in gioco la posseduta e la banalità regna sovrana anche se, lo ammetto, mi aspettavo un finale "lieto". Da vedere una sola volta senza troppe speranze.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La piccola Jennifer, sempre inquietante, in special modo quando sta per aggredire il poliziotto; La caduta del pompiere.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Lupoprezzo 6/4/11 17:52 - 635 commenti

Balaguero, dopo i non certo esaltanti film di inizio carriera, si tuffa con l'amico Plaza nella verosimiglianza (si fa per dire) del mockumentary, imprimendo alla narrazione una notevole dose di adrenalina, riuscendo così a tenere alta la tensione dello spettatore. L'idea di fondo non è certo nuova, ma la sceneggiatura gode di una certa solidità e "credibilità". Gli attori sono convincenti e fanno la loro parte.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Cloack 77 2/8/12 21:23 - 547 commenti

Non so se è per la cessione del ruolo di protagonista dal regista alla "telecamera", non so se è perché finalmente Balaguerò affronta di "pancia" una storia e non di mente, ma il suddetto film stupisce. Nulla è trattato in modo banale, a partire dall'oggetto telecamera: inizialmente mezzo per un servizio televisivo, poi ingombro per una situazione nella quale è strumento inutile, dannoso, poi veicolo di ambizione oltre la considerazione della realtà, infine necessità.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Funesto 25/1/10 23:35 - 524 commenti

Film fatto per piacere al pubblico e per far incazzare la critica, in quanto il primo cerca lo shock e la seconda la qualità tecnica. Un film girato con una telecamera amatoriale non farà mai gridare al capolavoro, però a questo va riconosciuta una forza d'impatto emotivo notevolissima, una tensione ad alti livelli che non cala mai grazie al senso di claustrofobia che sa trasmettere il vecchio palazzo dove è ambientata la vicenda. Eccelsa la prova di tutto il cast, che deve essere doppiamente convincente per far credere che il videoclip sia reale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La reporter sclera perché non la fanno uscire dal palazzo.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Metuant 5/1/10 10:00 - 453 commenti

Nonostante l'impostazione da Blair Witch Project che faceva facilmente presumere di trovarsi davanti all'ennesimo clone, questo si è invece rivelato un film con un suo perché, che riesce a inquietare e a mettere paura in più di un'occasione. Va aggiunto che è anche più 'realistico' rispetto all'esempio prima citato (c'è un motivo preciso per cui la telecamera cerca di filmare tutto) e quindi più coinvolgente. Gli infetti urlanti garantiscono sane dosi di adrenalina quando appaiono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale nell'appartamento buio.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Manowar79 16/9/09 19:08 - 309 commenti

Che lo si voglia o no, Blair Witch ha (ri)lanciato un linguaggio visivo che, proprio in quanto minimale e fin troppo realistico, non potrà mai diventare uno standard. Questo per sottolineare che ogni operazione come questo "Rec", con tutte le buone intenzioni, al primo impatto non sembrerà altro che un clone dell'esperimento di Myrick e Sanchez. La svolta, a 10 minuti dalla fine, in coincidenza con l'attivazione del night-shot: momenti di puro brivido e una resa della paura dell'ignoto degna dei grandi maestri del genere. Salvato in corner.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Scarlett 6/7/08 23:15 - 304 commenti

Non sono un amante delle riprese finto amatoriali, ho detestato Blair Witch Project e penso che continuerò a detestare l'estenuante ricorso a riprese sui generis: stancano l'occhio e costringono lo spettatore ad uno sforzo non da poco per seguire la pellicola. Tuttavia, nonostante il tema principale del film sia fin troppo inflazionato, Balaguero è riuscito quantomeno a regalare un'interpretazione alternativa del fin troppo abusato tema zombie.
I gusti di Scarlett (Animazione - Fantastico - Horror)

Ale56 3/3/09 17:17 - 225 commenti

Horror spagnolo la cui trama è semplice ma di grande effetto. Una conduttrice di un programma notturno si reca presso i pompieri per girare un servizio. Arriva una chiamata e decide di partire con loro. Arrivati nella casa, credendo di dover soccorrere una anziana, scoprono un terribile segreto. Un segreto mortale. Gli effetti speciali ci sono come le scene splatter, la fotografia e la scenografia donano al film un'atmosfera straniante. Le riprese potrebbero risultare indigeste, a qualcuno, ma questo è [REC].
I gusti di Ale56 (Comico - Horror - Thriller)

Sadako 24/7/09 22:45 - 177 commenti

La sola cosa interessante che ho trovato è la reinterpretazione in chiave "mistica" del solito contagio da zombie. La telecamera in spalla aveva già provato di non essere una buona idea dai tempi del Blair Witch Project e la sensazione di mal di mare è la sola cosa che resta, dopo che quella claustrofobica data dalla situazione dei protagonisti svanisce... purtroppo dopo appena mezz'ora. Alcune sequenze possono farti fare un salto, ma solo perché distraggono dal torpore dato dalla spunta delle situazioni "tipo" buttate alla rinfusa per le scale.
I gusti di Sadako (Fantastico - Horror - Musicale)

Straffuori 6/3/09 11:29 - 170 commenti

Con pochi mezzi e spazio tutto sommato ridotto si è saputo realizzare un ottimo horror che spaventa per davvero e tiene incollati alla poltrona. Violenza, suspence, spavento molto ben inseriti nella pellicola, che annuncia un suo seguito. Agghiacciante la location della stanza nel finale.
I gusti di Straffuori (Comico - Horror - Poliziesco)

Almayer 22/5/08 14:48 - 169 commenti

A me è piaciuto: gli zombi son belli e il film fa paura. Anche a me ha ricordato Demoni 2, ma non ho trovato, come ho letto su svariate recensioni, riferimenti politici. Se qui c'è della politica allora Diary of the dead che cos'è? Paradossalmente l'angosciante parte finale, che è piaciuta molto ai giurati del BIFFF che non parlavano spagnolo (e che quindi non hanno capito niente della spiegazione) a me ha lasciato l'amaro in bocca.
I gusti di Almayer (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Jorge 6/1/10 2:27 - 164 commenti

In partenza il film presta il fianco a talune critiche: le riprese alla Blair Witch, la storia alla Romero, il condominio alla Bava; personalmente ritengo tali osservazioni giuste, eppure viziate dal pregiudizio: una storia, anche se riprende certi temi, può raccontare qualcosa di nuovo e "Rec" ci riesce benissimo. Balaguerò ci sa fare (altro che Cloverfield, qui ogni inquadratura è studiata ed ha senso), cast azzeccato; claustrofobico ed involuto (in senso buono), fa spaventare davvero. Un ottimo horror, di scuola sì, ma soprattutto un horror che fa scuola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio iniziale della "nonnina", il finale davvero inaspettato.
I gusti di Jorge (Giallo - Horror - Thriller)

Onion1973 30/4/10 18:21 - 154 commenti

Una giornalista e un cameramen seguono due pompieri in azione. Si ritroveranno (chiusi) in un condominio infestato da zombie rabbiosi. Sarò controcorrente, ma avendo visto in ordine non cronologico Quarantena e poi il lavoro di Balaguerò, confesserò che preferisco la versione USA, soprattutto (a mio personalissimo parere) per la scelta degli attori e delle interpretazioni, molto più professionali (più fintamente spontanee). Poi di fatto il film è praticamente identico. Certo riconosco all'originale un più intrigante finale anti-clericale.
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Elsup 29/9/08 0:17 - 140 commenti

Uscito poco dopo Cloverfield, questo film di matrice spagnola ha il pregio, rispetto al film americano, di riuscire a trasmettere angoscia allo stato puro e in un certo senso di far sentire partecipe lo spettatore. Non è ai livelli di The Blair Witch Project ma risulta un bel film.
I gusti di Elsup (Musicale - Thriller - Western)

Samtam90 3/1/10 16:34 - 56 commenti

Sì, è vero, l'espediente registico della telecamera in prima persona è fin troppo inflazionato e quanto ad originalità il film proprio non brilla. Però la tensione è discreta, gli interpreti non sono male e il ritmo regge per tutta la durata del film (anche se alcune delle "interviste" agli inquilini sembrano inserite solamente per aumentare la durata della pellicola). Buone le ultime sequenze, anche se il finale è prevedibile. Un onesto prodotto di genere chiaramente consigliabile ai soli appassionati.
I gusti di Samtam90 (Fantastico - Horror - Thriller)

Deadmarcio 13/1/10 22:14 - 27 commenti

Un film che indubbiamente deve molto ad altre pellicole a cui ruba idee ma sa rimescolare abbastanza bene, anche se non apprezzo molto la tecnica del falso amatoriale (qui sfruttata sapientemente). Il lavoro complessivo dà vita ad un film carico di tensione ed ansia. Non un film da veder al cinema ma per una buona serata horror calza a pennello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bambino nella botola.
I gusti di Deadmarcio (Avventura - Fantascienza - Horror)

Salvricu 18/5/11 12:39 - 13 commenti

Film che raggiunge in pieno il suo obiettivo: terrorizzare lo spettatore e tenere alta la tensione per tutta la sua durata. Sicuramente il più riuscito nel suo genere rispetto ai vari The Blair With Project, Cloverfield... che batte nettamente in quanto a suspence ed adrenalina. Persino il remake americano, Quarantena, che sulla carta avrebbe dovuto beneficiare di un cast e di un budget superiori, ha minore efficacia visiva ed emotiva.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bambina debole e febbricitante che improvvisamente aggredisce e morde la madre.
I gusti di Salvricu (Fantastico - Horror - Thriller)

Paolog. 5/10/08 23:14 - 10 commenti

Il fenomeno Blair Witch Project ha dato vita a una serie innumerevole di film girati con stile amatoriale o giornalistico, che dopo pochi minuti creano una notevole nausea: l'esempio più recente è proprio "Rec", girato però, a differenza del film citato, da due professionisti. L'idea di fondo non è nuova (Cannibal Holocaust ha influenzato tutto questo genere di film) e considerando che un buon film di vampiri l'aveva già fatto Boyle, di questo se ne poteva anche fare a meno.
I gusti di Paolog. (Gangster - Musicale - Thriller)