Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA RAGAZZA DI LATTA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/2/08 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Fauno
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Renato, Cotola
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Homesick
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Daidae


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 16/2/08 17:38 - 5737 commenti

Commedia surreale-fantastica con l’ennesima critica ad una borghesia inesorabilmente votata a consumismo e conformismo. Percepibili reminescenze del primo Avati e delle stravaganze visionarie di certo Fellini, al quale peraltro il personaggio di D’Orsi (un regista di nome “Oderico Chellini”…) fa chiaramente il verso. Strambo Antonelli, tutta moine e sorrisi la Rome. Si vede l’ex colonia di Rimini, la stessa poi utilizzata in Zeder. Film suggestivo, ma riuscito solo a metà.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 28/12/08 0:50 - 1495 commenti

Un'opera strana ma di un certo interesse, figlia dell'assoluta libertà espressiva che il nostro cinema possedeva in quegli anni. Le ricercatezze sono forse fin troppe perché il film funzioni veramente, ed alla fine appesantiscono un po' tutto il discorso sul consumismo che è alla base dell'operazione; in ogni modo l'eleganza della confezione prevale su qualche sofismo di troppo. Le belle musiche di Nicola Piovani ed un notevole utilizzo degli esterni completano un buon film, che col tempo forse è invecchiato meno bene di altri.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 1/9/15 23:25 - 7048 commenti

Film inusuale nel panorama cinematografico italiano (allora per la verità, meno asfittico di oggi): siamo dinanzi ad una sorta di favola-apologo contro il consumismo, la pubblicità ed il mito del denaro. Il protagonista è un ribelle che culla sogni amorosi: riuscirà a coronarli? La pellicola è discontinua e quindi non tutto funziona appieno, ma si lascia guardare piacevolmente e la confezione è buona e molto curata. Bella l'ambientazione ravvennate. Musiche di un giovane Piovani. Finale per nulla scontato. Non male.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daidae 31/7/10 0:03 - 2600 commenti

Non mi è piaciuto per niente. Noioso e incomprensibile, ho davvero faticato ad arrivare alla fine. Francamente non ci vedo nessuna somiglianza con le altre opere "contestatarie" come il bellissimo Hanno cambiato faccia o anche La proprietà non è più un furto (ma lì era davvero un altro paio di maniche). Un solo pallino.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Fauno 19/5/15 10:07 - 1822 commenti

Il film verte sul condizionamento dei consumatori, spinti ad acquistare qualsiasi prodotto che possa rendere la vita un tale confort da annullare la volontà di fare alcunché. La visionarietà impiegata allo scopo è totale, come anche il surrealismo, che è non plus ultra, ed è solo con l'amore (ma con quello più vero!) che si può andare oltre. Chi si ribella restando fedele ai propri istinti viene candidato a detenere il potere supremo; chiaro che non potrà più cambiare ciò che ormai è irreversibile e acquisito. Dire splendido è davvero poco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'abito della Rome; Le attività ludiche e i punteggi degli amici; Il discorso di Mr. Smack.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)