Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• NATALE IN CASA CUPIELLO

All'interno del forum, per questo film:
• Natale in casa Cupiello
Dati:Anno: 1977Genere: teatro (colore)
Regia:Eduardo De Filippo
Cast:Eduardo De Filippo, Pupella Maggio, Luca De Filippo, Gino Maringola, Lina Sastri, Luigi Uzzo, Marisa Laurito, Franco Folli, Marzio Honorato, Linda Moretti, Lidia Ferrara
Note:Registrato al Teatro 3 di Cinecittà.
Visite:822
Filmati:
Approfondimenti:1) EDUARDO DE FILIPPO: SINGOLO VS RESTO DEL MONDO
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/2/08 DAL BENEMERITO GUGLY

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 13/2/08 15:43 - 10904 commenti

Uno dei capolavori teatrali scritti, diretti ed interpretati dal grande Eduardo De Filippo. Natale in casa Cupiello è un concentrato della filosofia partenopea focalizzato intorno alla figura del protagonista che vive un rapporto simbiotico con il presepe, la realizzazione del quale è fonte di evasione e distacco dai problemi della vita. In questa edizione il protagonista è affiancato da grandi interpreti della tradizione napoletana, come Pupella Maggio.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Gugly 12/2/08 16:32 - 971 commenti

E' la commedia con la battuta più famosa di Eduardo, quel "T'è piace o Presepio?" che lo farà entrare anche nel novero degli imitati (indice di popolarità); ma è sopratutto la storia di Luca Cupiello, uomo semplice che nel presepe trova la rocca per resistere alle beghe familiari e non vedere i drammi da cui sarà, nonostante tutto, travolto. Edizione con una giovanissima Lina Sastri e con una particina, quasi una c.s.c (eh eh) per Marisa Laurito (nel terzo atto).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutto il terzo atto.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Fabbiu 9/1/10 11:46 - 1881 commenti

Capolavoro teatrale e raffinatissima commedia tragi-comica; tutti gli attori e in particolare Eduardo De Filippo trasmettono una naturalissima sensazione di umanità che ha del perfetto; e la storia si lascia seguire divertendo e commovendo come se fosse un film. I fatti si raccontano in poco tempo, la forza è nei dialoghi, i quali (se compresi, visto che perlopiù recitati in dialetto napoletano) catturano ed affascinano dall'inizio alla fine. Ben caratterizzati tutti i ruoli.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Bravo... bravo..." la risposta dell'amante della figlia di Luca alle descrizioni del padre sul presepe.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Rambo90 20/11/14 18:18 - 5777 commenti

Ho sinceramente preferito la versione anni 60 a questa più recente, che parte molto bene con i battibecchi tra Eduardo e un'ottima Pupella Maggio ma poi dilata oltremodo i tempi nella seconda parte. Resta comunque un grande testo teatrale, che non mancherà di stupire chi non lo ha mai visto. Bravo Luca nella parte del figlio Tommasino, adeguati gli altri interpreti.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Minitina80 29/7/17 9:18 - 1976 commenti

Ulteriore riproposizione dei uno dei testi più rinomati del teatro umoristico napoletano con al centro l’autore e protagonista principale, che in questa occasione appare invecchiato e di conseguenza meno esplosivo che in passato. Si può solo prendere atto dello spessore del testo e della qualità delle interpretazioni di tutti gli attori, anche se attraverso lo schermo di un televisore ogni rappresentazione teatrale perde molta della sua energia e del significato primigenio. Chi ama il teatro non rischia di disattendere le proprie aspettative.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Rigoletto 14/10/12 19:01 - 1400 commenti

Quindici anni dopo la storica rappresentazione b/n del 1962 De Filippo ripropone una delle sue opere più significative, nella quale al calo delle forze fisiche sopperisce con una gestualità, una mimica essenziale, persino avara, ma capace di polarizzare sulla sua figura l'interesse dello spettatore. Anche stavolta è circondato da attori di peso, che aumentano e il valore della commedia e l'interpretazione dello stesso Eduardo, commovente nella sua energia crepuscolare. Capolavoro assoluto e pietra miliare per le future generazioni di attori. *****
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Furetto60 7/5/13 7:59 - 1129 commenti

La più celebre commedia di Eduardo è un dramma ammantato da commedia. Una famiglia napoletana, all’approssimarsi del Natale, rivela difficili rapporti personali, crisi irrecuperabili e un’unità presente solo nella fantasia, tra le tante, dell’anziano capofamiglia. Con alcune scene entrate nella storia del teatro l’opera, una summa della filosofia partenopea, offre un Eduardo mattatore assoluto, forse eccessivamente, come nel 2° atto che si riduce quasi a un monologo a scapito di una coralità dell’insieme ravvisabile invece in altre commedie.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Te piace ò presepe?; La zupp' e latte; Te sei la nemica della casa e la nemica mia.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Parsifal68 3/8/16 16:44 - 607 commenti

Capolavoro assoluto del teatro del grande Eduardo e italiano in generale. La recitazione degli attori tocca vette altissime difficilmente raggiungibili e che, a mio parere, supera quella pur eccezionale del 1962 in b/n. Il testo ha per due atti una verve comico-amara con battute da antologia per poi diventare doloroso nel terzo impietoso atto. Non mi soffermo a giudicare la prova di Eduardo (Luca Cupiello), memorabile nei gesti e nel linguaggio, quanto quelle della grande Pupella e del figlio Luca, assoluti protagonisti. Perla inestimabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il caffè non è arte tua (Luca a Concetta); Te piace 'o presepe?; La lettera di Nennillo; Il finale tristissimo.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Raremirko 17/4/14 1:48 - 482 commenti

Grande riedizione teatrale con ottimi interpreti; tra i tanti meriti anche quello di aver illustrato le difficoltà della convivenza familiare e le vicessitudini di questa vita; grande sfoggio è stato dato anche alla rappresentazione della mentalità meridionale, qui molto tradizionalista. Studiatissimi anche dialoghi e situazioni, convenzionali le scenografie. Magari qualche dialogo è ai limiti dello sproloquio, ma tutto è così perfetto che ci si passa sopra; 132 minuti che volano e più di una volta la risata scappa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le canzoncine natalizie che De Filippo e compari riadattano; De Filippo a letto ammalato; La varie accuse che i personaggi si lanciano.
I gusti di Raremirko (Giallo - Horror - Thriller)

Smoker85 21/8/10 23:31 - 355 commenti

Luca Cupiello vive in una realtà tutta sua: si preoccupa di fare il presepio, di litigare con fratello e figlio e stuzzicare la moglie. Quando alla vigilia di Natale scoppia la lite tra amante e marito della figlia, Luca impatta rovinosamente col mondo reale. Lo shock lo conduce ad un malore che lo consumerà rapidamente, ma permetterà la benedizione dell'amore sincero tra Vittorio Elia e Ninuccia, la maturazione di Nennillo e la fine delle liti con lo zio. Probabilmente il maggior successo di De Filippo, unisce dramma e commedia impeccabilmente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lettura del biglietto natalizio di Nennillo, la disperazione di Pupella Maggio nella scena dei Re Magi, Nennillo che apprezza il presepe.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Tyus23 26/12/10 12:00 - 220 commenti

Classicissimo natalizio di Eduardo De Filippo, qui immortalato in un'ottima versione per la televisione del 1977. Divertente ma amarissimo, alterna momenti esilaranti (la lettura della lettera, la scena iniziale) ad altri riflessivi e sull'orlo della tragicità. Gli ottimi interpreti e gli efficacissimi dialoghi ne fanno un vero e proprio capolavoro che non sente affatto la notevole età (pur essendo scritto e ambientato nel 1931).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Cara matre...".
I gusti di Tyus23 (Drammatico - Horror - Thriller)

Neapolis  7/3/13 15:52 - 172 commenti

Forse non il capolavoro assoluto delle commedie di Eduardo ma sicuramente la migliore interpretazione che ci ha lasciato. Luca Cupiello vive in un mondo favolistico tutto suo e il presepe rappresenta l'ancora di salvezza a cui si aggrappa per evitare l'impatto con la realtà che lo circonda e che lui non vede o finge di non vedere: l'impatto sarà drammatico. Grande tutto il cast ma chiaramente in particolare Eduardo e Pupella Maggio.
I gusti di Neapolis (Drammatico - Horror - Thriller)