Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SOGNI E DELITTI

All'interno del forum, per questo film:
Sogni e delitti
Titolo originale:Cassandra's Dream
Dati:Anno: 2007Genere: thriller (colore)
Regia:Woody Allen
Cast:Ewan McGregor, Colin Farrell, John Benfield, Clare Higgins, Sally Hawkins, Ashley Madekwe, Tom Wilkinson, Hayley Atwell, Peter-Hugo Daly, Richard Lintern
Visite:1526
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 25
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/2/08 DAL DAVINOTTI
Dopo il clamoroso successo (di critica e di pubblico) di MATCHPOINT, il Woody Allen meno comico era atteso al varco. Così, forse spaventato dall’idea di sbagliare, l’autore va a ripescare temi e problematiche che già gli hanno procurato grande ammirazione in CRIMINI E MISFATTI: l’episodio con Martin Landau viene modernizzato, filtrato in ottica MATCHPOINT, dilatato e trasformato in un qualcosa che però perde completamente lo spessore originario (e pure del thriller precedente). La sceneggiatura non ha mordente, il ritmo è blando, i personaggi sono meno interessanti di quanto dovrebbero. Il risultato è un film per nulla incisivo, lontanissimo dalle mirabili cesellature di MATCHPOINT e spesso più incline alla black comedy. Tanto che in due o tre occasioni si sorride pure, non potendo non riconoscere in qualche dialogo arguto (soprattutto quando è in scena lo zio Howard) la mano di un autore che, quando vuole, sa scrivere come pochi altri, a Hollywood. A mancare sono proprio le idee, lo si vede da come la situazione in cui si dibatte un bravo Colin Farrell si fa ad un certo punto ripetitiva e prevedibile. Così come continui deja-vu rievoca la storia nel suo complesso, già ripresa in diverse occasioni scegliendo di puntare alternativamente in direzione della commedia o del dramma. Per riuscire a convincere, un film così, aveva bisogno almeno di personaggi secondari in grado di suscitare curiosità, mentre qui ci ritroviamo una girlfriend detestabile e supponente, un padre che non riesce mai a uscirsene con battute in grado di staccarsi dalla norma (e le possibilità di lavorarci meglio c’erano, visto il tipo di personaggio) e un buon numero di scene la cui utilità resta dubbia. Nemmeno nel finale, che si è ansiosi di conoscere, si ha un guizzo che possa riabilitare un film piatto e tutto sommato superfluo, dominato in lungo e in largo da due attori non eccezionali ma diretti bene, che se non altro regalano un po’ di credibilità alla vicenda: Colin Farrell e Ewan McGregor sono due perfetti fratelli falliti, costretti a ricorrere alle elargizioni dello zio ricco per rimanere a galla. E quando questi chiederà loro un favore non esattamente da poco si comincerà finalmente a capire da che parte vuol dirigersi il film. L’ennesima riflessione su delitto e (forse) castigo, fatta però da chi avrebbe potuto ricavarne ben altri esiti. La fotografia di Vilmos Zsigmond e le musiche di Philip Glass? Sprecate.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 4/2/08 6:02 - 10960 commenti

Ideale seguito di Matchpoint, il nuovo film di Woody Allen ne riprende temi che sono da tempo cari al regista (la colpa, la non espiazione, il senso di moralità e amoralità). Il risultato, benchè godibile, è lontano dai migliori risultati artistici del regista che si accontenta di "vivacchiare" su territori narrativamente sicuri ma è poco incisivo anche per colpa di una sceneggiatura che tende alla ripetitività. Bravi i due protagonisti, specie McGregor. Buone le musiche di Philip Glass.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 2/2/08 9:58 - 4343 commenti

Tirato come una gomma da masticare, ha nell’interpretazione dei due fratelli l’unico, vero punto di forza (anche il padre non è male). La prima cosa che salta all’occhio è che si parla molto, ma si dice poco; e a dare il colpo di grazia alla narrazione ci pensano, una fidanzata attrice che qualunque ragazzo sano di mente avrebbe preso a calci in culo dopo 5 minuti e il fratello, più debole, che dopo il crollo purtroppo si tramuta per mezz’ora in un pappagallo (lo stesso disco. Abbiamo capito che ha i rimorsi, Woody!). Vedibile e niente più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La conversazione dello zio con i nipoti sotto una pianta, per ripararsi dalla pioggia (notare come ci rimangono i due quando chiede il favore).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Renato 14/11/08 12:07 - 1495 commenti

Allen esplora nuovamente la strada del thriller, ovviamente a modo suo. Cioè evitando effetti e colpi a sensazione e concentrandosi solo sulla vicenda in sè, su quello che conta davvero. C'è indubbiamente un senso di déjà vu, ma il film è portato avanti con una fluidità notevole e la riflessione sull'omicidio come unico riscatto sociale possibile per i due fratelli non è certo banale. Come sempre nei film del regista newyorchese impeccabile la confezione tecnica. Ed il finale è raggelante, a mio avviso.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 6/2/08 18:39 - 7048 commenti

Speculare sotto molti aspetti al bellissimo Match Point, non lo è, purtroppo, sul piano del risultato finale. Non che sia brutto, ma risulta meno fluido e più forzato, sia dal punto di vista narrativo, sia soprattutto nelle osservazioni di stampo etico-morale. Continuano le riflessioni sul fato, sul desiderio, sulla colpa, anche se stavolta sono viste, socialmente, dal basso. Lo scioglimento finale non mi ha pienamente convinto. In ogni caso, negli ultimi lavori Woody, si mantiene su livelli molto buoni, sopra la media. Speriamo continui così.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 31/7/18 15:53 - 1621 commenti

Un po' come Match point, anche questo film di Allen sembra riprendere temi affrontati con ben altra chiarezza e radicalità in Crimini e misfatti, dove tutto funzionava meglio anche perché c'erano attori, non so se migliori, certamente più in parte e più funzionali. Qui i dilemmi morali sono risolti in modo piuttosto scontato, gli attori (per quanto bravi) non sembrano molto adeguati (specie McEwan, vanesio e inconsistente). Il tutto mi ha lasciato sostanzialmente indifferente, confermando il mio scarso feeling col regista.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 25/1/10 13:00 - 8153 commenti

Forse lo scarso successo di questa pellicola va commisurato con la sopravvalutazione di Matchpoint, che, senza essere un capolavoro, riusciva però a coinvolgere emotivamente lo spettatore nelle vicende del tennista arrampicatore sociale. Lo stesso non avviene con i due fratelli falliti costretti ad improvvisarsi killers dallo zio trafficone (il personaggio meglio cesellato, grazie anche al superiore mestiere di Tom Wilkinson), anche se il film, dopo una parte centrale incerta e ripetitiva, si riscatta in un finale secco e senza concessioni.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 26/3/08 8:56 - 2474 commenti

Sicuramente non un brutto film, ma il peggiore della trilogia ambientata a Londra (molto inferiore soprattutto allo splendido Match Point, ovvio termine di paragone). La trama riesce ad interessare fino al delitto poi tutto cade nello scontato e nel ripetitivo. I due attori principali forniscono prove dignitose ma nulla più (meglio comunque Farrell), mentre la bella fotografia di Zsigmond e le splendide musiche di Philip Glass riescono ad elevare il livello della pellicola. Due pallini e mezzo ci stanno tutti.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 28/12/15 18:35 - 3112 commenti

Una facciata come sempre brillante e leggiadra fa da contraltare a un film dall'anima crudele e dolorosa, implacabile nel mostrare il percorso dei suoi due protagonisti (indimenticabile il qui dolentissimo Farrell) verso l'autodistruzione e permeato da un'amarezza che non fa sconti e che nessun tocco ironico riesce a scalfire. Qualche minuto di troppo per decollare e un finale non pienamente soddisfacente (per quanto non scontato né contraddittorio) non intaccano un film di alto livello, ingiustamente eclissato dal più smagliante Match point.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

G.Godardi 15/3/08 16:31 - 950 commenti

La prima parte è magnifica, si nota un brillante lavoro di scrittura e costruzione narrativa. Purtroppo dopo l'avvenuto delitto (ottimo l'espediente del fuori campo) il film perde quota fino ad un finale fiacco. Forse Allen con questo film (e col suo finale) voleva fare ammenda per il politicamente scorretto Match Point? Ad ogni modo riamane un film dignitosissimo, con una confezione impeccabile e uno splendido duetto di attori. Quando non è protagonista dei suoi film, Allen è un formidabile regista di genere.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Hackett 1/11/14 11:30 - 1603 commenti

Inferiore per coinvolgimento rispetto al precedente Match point, questa nuova tragedia del delitto e del (più o meno) castigo di Woody Allen, può comunque contare sul solito prestigioso cast e sulla consueta, curiosa e fredda regia che il regista sfoggia nel girare drammi. Questa volta i crimini verranno pagati eccome ma il finale, meno sulfureo e beffardo che nel film precedente, delude le aspettative e appare un po' posticcio e buonista. Forse eravamo abituati troppo bene.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Harrys 26/1/10 20:43 - 679 commenti

Cinico, lugubre, plumbeo: estremamente pessimista, come da buona tradizione alleniana. Woody mette in scena come solo lui sa fare: pragmaticamente, senza il benché minimo fronzolo, non rinunciando, persino in questo caso, a quelle venature umoristiche che l'hanno resto celebre. Colin "sopracciglia di gomma" Farrell surclassa per intero la seppur buona interpretazione di Ewan McGregor. Da segnalare l'ottima colonna sonora di Philip Glass. Estremamente "curiosa", per molti versi, la somiglianza con Onora il Padre e la Madre... ****
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Supercruel 30/11/08 21:59 - 498 commenti

Questa pellicola di Allen sembra il fratellino zoppo del bellissimo Matchpoint. Medesimo stile, medesimi temi trattati ma non c'è - purtroppo - la medesima potenza narrativa e lo stesso livello di coinvolgimento. Certo, alla fine ci si arriva, ma molto meno appagati ed emozionati. Non da buttare via, ma rispetto al lavoro del 2005 siamo più dalle parti del compitino e dello sterile esercizio di stile.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Enzus79 2/7/09 10:49 - 1579 commenti

Woody Allen dimostra che col thriller ci sa fare. Questo film (considerato il finale) sembra proprio una tragedia shakespiriana, anche se i dialoghi sono troppi ed alcuni privi di senso. Comunque non ci si annoia e gli attori sono tutti bravi; colpisce in positivo Colin Farrell, che in passato non ha mai dimostrato di essere un attore di troppo talento. Belle le musiche.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 2/7/09 9:51 - 635 commenti

In fin dei conti non è male come film. Woody Allen sforna una discreta opera forse già vista, ma non noioso. Inoltre il cast offre una buona prova, sopratutto per quanto riguarda McGregor, Farrell e Winkilson. Un thriller coinvolgente da non buttare.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Cif 12/11/10 14:50 - 272 commenti

Di una bellezza inattesa Match point, di una insipienza altrettanto inattesa questo ideale seguito, sempre sul filone della commedia/giallo/noir. La coppia di fratelli, ottimamente impersonati da Farrell e McGregor, tiene bene in piedi il film, però la storia è obiettivamente semplicistica, perdendosi per strada quella complessità e quell'intreccio tra fato e libero arbitrio che impreziosiva Match point. Ritmo lentissimo (e ci può anche stare) ma perenne attesa di qualcosa che alla fine non avverrà mai. Peccato. 2 pallini.
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Rambo90 12/12/13 0:30 - 5892 commenti

Non il miglior Allen degli ultimi tempi, ma ugualmente intrigante. Ciò che lo penalizza rispetto a Match point è una seconda parte troppo prevedibile, ma lo risolleva invece l'ottimo duetto fra Farrell e McGregor, perfetta incarnazione di due fratelli diversi ma ugualmente falliti. Buono anche l'inserimento delle musiche e interessante lo sviluppo psicologico dei personaggi. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 3/5/13 17:06 - 4099 commenti

A differenza dei precedenti film sul genere, in cui la sceneggiatura e soprattutto i dialoghi si staccavano dallo stile Allen-comedy tanto caro al regista e che funzionano perfettamente se è lui stesso a recitarli, qui i dialoghi sono stai ripresi in toto, ma mal si adattano al tema e agli interpreti, mancando oltretutto il ritmo e l'ironia (in alcuni casi presente in modo latente). Si passa sopra anche alla poca credibilità della riuscita del progetto criminoso (alla polizia bastava fare uno più uno). L'intento del film è evidentemente un altro.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Didda23 15/11/11 13:08 - 2127 commenti

La minestrina riscaldata è una formula che questa volta purtroppo non funziona: se con il bellissimo Match point Allen era riuscito ad espandere e a reinterpretare le tematiche esposte in Crimini e misfatti, con quest'opera non riesce ad ottenere lo stesso risultato. La coppia di attori protagonisti, Mcgregor e Farrell, riesce a tenere in piedi un'opera molto debole dal punto di vista della scrittura. Nonostante i numerosi difetti, il risultato finale non è scandaloso.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Minitina80 2/3/17 16:06 - 1996 commenti

Un episodio formalmente lontano dallo stile di Allen poiché privo della consueta ironia e profondità nei dialoghi. È un noir in ogni caso gradevole, non molto graffiante e personale, che riprende i temi sviluppati in Match point mantenendo vivo quel marcato senso di angoscia. Cambia il registro musicale e la scelta di lasciare da parte il jazz appare indovinata, anche grazie al buon lavoro di Glass. Ha il difetto di essere normale e per la prima volta Allen dà quasi l’impressione di realizzarlo senza grosse motivazioni e la giusta cura.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Il ferrini 17/11/17 1:51 - 1495 commenti

Allen gioca a fare Hitchcock e il risultato è migliore di quanto si senta dire in giro. Mcgregor e Farrell danno vita a due fratelli molto ben caratterizzati e credibili, la linearità della storia non tragga in inganno: non è un giallo e neanche un thriller, piuttosto un noir, peraltro coronato dal finale più amaro e cinico di tutta la produzione alleniana. Belle le location, le musiche e la fotografia; insomma, un film bistrattato dalla critica che al solito sarà rivalutato negli anni. Traduzione del titolo evitabile.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Furetto60 15/2/15 20:03 - 1129 commenti

Due fratelli pasticcioni, inaffidabili, viziosi, aspirano a una vita migliore senza voglia d'affrontare sacrifici; le classiche persone che finiscono per fare il passo più lungo della gamba. Eppure, nonostante tutto, lo spettatore finisce per avere un minimo di simpatia per loro, almeno fino a quando ricevono una proposta "indecente". A quel punto la simpatia scappa a gambe levate, ma il meccanismo di personificazione si rinsalda. Dalla cintola in giù, fino al finale, il film avvince e mostra di possedere qualità narrative e interpretative.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Nancy 26/5/12 15:23 - 770 commenti

Come film è veramente essenziale, porta avanti in maniera integerrima la trama che purtroppo però troppo spesso rallenta e allunga a dismisura situazioni che uccidono la tensione (la depressione di Farrell ad esempio). Comunque sia il risultato è notevole, Colin Farrell veramente bravissimo da eclissare per tutto il film un altrettanto bravo McGregor. Niente da dire sulla fotografia cinerea e sulla colonna sonora, veramente in linea con la piega che Allen vuole dare al suo film. Finale prevedibile, ma ugualmente interessante.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Almicione 15/10/16 0:51 - 765 commenti

Trama buona per creare un film modesto, ma bisognava condire il fatto centrale con qualcosina di più di progetti sognati e relazioni consolidanti. Le pressioni della vita ci inducono in tentazione e così i progetti ambiziosi, la famiglia (che qui assume giustamente un aspetto negativo). Allen dimostra di non essere abilissimo con la mdp: sulla barca mi ha fatto venire il mal di mare e certi pp sono mediocri. La pellicola scorre, però, merito dei due protagonisti che interpretano bene il loro ruolo. Film semplice, ma non annoia.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Monzaparco 8/3/12 7:59 - 41 commenti

A me questo "nuovo" taglio della regia di Woody Allen piace parecchio. Anzi, se devo dirla tutta questo Sogni e delitti lo preferisco a Match point. Leggero ma profondo nelle tematiche, divertente seppur inquietante per contenuto, lo consiglio a chi abbia voglia di un pomeriggio con queste caratteristiche. Ottima interpretazione di Colin Farrell, mentre un po' sottotono Ewan McGregor.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il discorso dello Zio sotto l'albero mentre piove.
I gusti di Monzaparco (Fantascienza - Guerra - Western)

Dupea 18/5/15 14:31 - 28 commenti

Il fratello minore di Match point torna sui temi del "crime & punishment" trattando in questo caso la narrazione in maniera diametralmente opposta. Dialoghi paradossali e situazioni al limite della plausibilità donano al film un'atmosfera stranita e straniante, sensazione rafforzata dalla recitazione di Ewan McGregor, il cui ghigno seducente ne rende la recitazione stralunata, come sospesa. Non il capolavoro del fratello maggiore, ma un'altro tassello fondamentale e parimenti godibile nella filmografia di Woody Allen.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'assassinio.
I gusti di Dupea (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)