Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LE ONDE DEL DESTINO

All'interno del forum, per questo film:
Le onde del destino
Titolo originale:Breaking the Waves
Dati:Anno: 1996Genere: drammatico (colore)
Regia:Lars Von Trier
Cast:Katrin Cartlidge, Stellan Skarsgård, Emily Watson, Jean-Marc Barr, Udo Kier
Visite:1732
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 29
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/1/08 DAL BENEMERITO REDEYES POI DAVINOTTATO IL GIORNO 30/1/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 4/6/08 5:50 - 10954 commenti

Totalmente dedicato alla descrizione di un'amore profondo, concepito come un donare integralmente sè stessi, Le onde del destino è decisamente l'opera più personale del regista Von Trier e tra le più potenti realizzate negli ultimi anni dalla cinematografia europea. Grande merito del regista è quello di avere realizzato una storia che consente alla spettatore una totale immedesimazione con i personaggi (visto come "motori sentimentali" più che per le vicende in sè) anche per la brillante performance dei protagonisti.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 6/6/08 11:41 - 7332 commenti

Capolavoro dedicato non all’amore assoluto come sembrerebbe, ma alla santità: il santo sta dove non te lo aspetti, è scandalo per chi gli sta vicino e i suoi atti sono dettati da Dio e non dalla morale. Lars von Trier ci regala il più sconvolgente film agiografico su una santa dei nostri giorni mai concepito (altro che Padre Pio!), corredato nel finale da un’esplicita dichiarazione escatologica. Un film coraggioso sia formalmente che nei contenuti. Risate di scherno in sala, proprio come si riservano ai santi. Attori strepitosi.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 29/9/10 23:37 - 7038 commenti

Il solito mediocre, strombazzato film di Von Trier, spacciato per capolavoro ma lontanissimo dall’esserlo. La storia è di quelle “serie”, le ambizioni sono alte, anzi altissime, ma il regista danese non è Bresson, né Bergman (e nemmeno ci si avvicina minimamente) o affini ed alla fine le scelte della protagonista appaiono solo sensazionali, fuori da ogni logica e quindi gratuite. Anche lo stile, che tanto piace a chi si bea dei formalismi fini a se stessi, è leccato e non funzionale al narrato. Non il peggior lavoro del danese comunque.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 9/2/17 14:13 - 8131 commenti

Niente da fare, non mi travolgono neppure alla seconda e più meditata visione queste onde... Primo e più riuscito capitolo della cd Trilogia del cuore d'oro, gli va certo riconosciuto il coraggio di cimentarsi con una vicenda melodrammatica a forte rischio di comico involontario, evitato per un pelo grazie alla prova di Watson, convincente nel ruolo di una "povera di spirito" puttana per amore fino all'estremo sacrificio. Ma sul confine labile fra follia e amore estremo altri autori fanno fatto di meglio, senza tirarla tanto per le lunghe e senza mettere di mezzo Dio in persona.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 28/10/10 17:35 - 2075 commenti

Mistica o psicotica, in un villaggio calvinista, s'innamora di uno straniero suscitando il biasimo della comunità... Chiaro che nelle mani di Von Trier per lei le cose non potranno che peggiorare, fino a quando, almeno, non verrà consegnata in quelle del Signore. Sconcertante e arbitrario gioco al massacro tra regista e personaggio (ed eventuale spettatore empatico) che rimanda all'inattesa ed esorbitante promessa di un altrove che pacifica. Un'agiografia pianificata e artificiosa che manca clamorosamente l'appuntamento con il reale una volta esaurita la sua carica provocatoria. Facinoroso.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 5/5/10 22:29 - 3112 commenti

Un film freddo, crudo, sgradevole, che ha come non indifferente difetto il lasciar trasparire una certa programmaticità dietro a tanta freddezza, crudezza e sgradevolezza. L'impressione di un lavoro studiato a tavolino rovina un possibile capolavoro, con una regia assolutamente calibrata, una fotografia azzeccatissima (riprese un po' in stile Dogma, in realtà studiatissime, per accentuare l'atmosfera glaciale) e un cast da applausi. Gratuito l'inserimento di varie hits anni 70 tra un capitolo e l'altro; un po' strampalato il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La via crucis.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 20/4/09 9:40 - 3575 commenti

Film molto particolare, neanche troppo dogmatico se non per quel fastidioso (ab)uso della mdp a mano. Grandiosa la Watson nel rendere il personaggio di Bess, sofferto e trasparente al tempo stesso, bravi gli altri attori tra cui anche un cameo di Udo Krier. Storia che colpisce più per il modo con cui è scritto e per la descrizione dei personaggi che per il contenuto, discutibile in alcune parti portate (furbescamente?) all'eccesso.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 28/8/08 18:46 - 4436 commenti

Per me il migliore e (forse) l'unico film di Von Trier che valga la pena di vedere. La storia è ben sceneggiata e diretta, lo stile è freddo ma incisivo, gli interpreti sono convincenti (su tutti la protagonista) e parecchie scene lasciano il segno (tra le altre: quella in pullman). Certo, si tratta di un film particolare, non per tutti i gusti, ma se si è in cerca di un dramma che abbia una vera profondità e non scada nelle solite banalità, il film di Trier è una scelta assolutamente consigliata. Peccato che in seguito il regista si sia perso...
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 2/6/08 15:37 - 1603 commenti

Uno dei film più duri, coinvolgenti e spietati di Von Trier. Grazie ad ottimi attori ed una gelida sceneggiatura, che non risprmia i colpi bassi, il regista coinvolge lo spettatore nelle avventure della sua bravissima protagonista e la segue tra dolori ed emozioni senza mai togliere il piede dall'acceleratore, fino alle estreme conseguenze. Davvero un film che lascia qualcosa a chi guarda.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Redeyes 29/1/08 11:39 - 2045 commenti

Più che le onde del destino dovrebbe esser tradotto ne "Le onde della volontà": risulta essere insomma l'ennesimo titolo italiano non azzeccato. Il film, Vontrieriano (e si vede), si snocciola attorno alla figura di Bess. Il suo apparente disagio mentale che dà adito ad un annichilimento in virtù di un pieno dono d'amore. Bess ama, ed ama alla follia, ed ama alla morte. Film un po' prolisso (che per questo rende stanchi alla fine) ma decisamente profondo. Profondo sarà anche il saluto a Bess ed il suo esiziale giaciglio. Notevole!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 4/4/14 2:21 - 4099 commenti

Lars Von Trier non si accontenta di mostrare come la religione degli uomini, i loro pregiudizi, le loro condanne, le loro paure verso chi ha il coraggio - o l'ingenuità - di uscire dal coro, possa causare tragedie e fin qui siamo nei giusti ambiti di chi vuol fare un film di un certo impegno, ma esagera quando fa entrare anche Dio, in modo sbagliatissimo, in questo contesto umano, che di umano ha così poco. Sconcio anche il modo di usare l'amore, con l'assurda richiesta di di Jan a Bess, per portare forzosamente il film verso "alti" epiloghi.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 11/12/10 0:58 - 3479 commenti

Dove può arrivare una persona per amore? Forse deve oltraggiare la propria esistenza con atti di per sè ripugnanti? Lars Von Trier ci mette di fronte a un dramma familiare in un modo che non si era mai visto sino d'ora. Ribalta la situazione portando alla stato di dramma la vita di Bess e non quella del marito. La Watson è semplicemente perfetta nell'interpretare un ruolo ostico. Capolavoro.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Belfagor 21/7/15 19:43 - 2597 commenti

L'ingenua Bess, interpretata in modo straordinario dalla Watson, è una martire moderna, vittima della sorte avversa e di una comunità religiosa carente in amore e comprensione. Il tema è delicato e, all'inizio, mi ero illuso che Von Trier avesse imboccato una via di mezzo tra Bergman e Bresson. Invece, a partire dalla maratona sessuale proposta da Jan, si capisce che Bess non è uno strumento di Dio ma del regista, il quale rende la storia sempre più artificiosa fino a un finale ridicolo e ricattatorio.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Paulaster 28/8/13 10:13 - 2338 commenti

Assoluta protagonista è Bess, interpretata magistralmente come una tredicenne nella sua purezza, ma psicolabile immatura o come una posseduta nei dialoghi con Dio. Von Trier le si mette al servizio e la accompagna neutro nel gioco di inquadrature. Interessante il contrasto tra l’assolutismo religioso (con la comunità a latere) e il peccare nella carne o per manifestare solo la vita. La divisione in capitoli agevola il racconto, ma toglie qualcosa all’unione di un film che non fa sconti (a parte il finale simbolico e slavato).
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Buiomega71 3/9/13 18:15 - 2034 commenti

Puro e immenso cinema che prende le viscere e fa gioire gli occhi. Monumentale capolavoro con uno dei finali più immaginifici, visionari e devastanti mai girati. La pregevole soundtrack, il cambio dei colori delle stagioni, il sesso sporco e nauseante, l'amore puro e l'atto estremo che diventa santificazione. Mai un'opera filmica è arrivata a toccarmi tutte le corde emozionali, mai nessun altro film e riuscito a rivoltarmi l'anima e regalarmi sentimenti indescrivibili. Il capolavoro assoluto del "pazzo danese" che resta per sempre nella pelle e nel cuore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli incontri sessuali tra la Watson e un laido Udo Kier; La Watson che parla al crocefisso; La sua ingenuità mista a ninfomania; Il grande finale!
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Fauno 21/3/16 0:49 - 1822 commenti

La denuncia di un integralismo cattolico basata quasi sul Vecchio Testamento del Dio Vendicatore è molto forte, ma non è male neppure quella sulla scienza asservita al potere. Nel mezzo c'è un'eroina che fa monologhi interiori con Dio e, per come stanno le cose quando Dio viene da lei perso, per un istante sembra si sia impersonificato in lei. A quel punto però il regista corregge il tiro e obbliga a un'altra interpretazione, molto più concreta e banale. Il film resta valido, ma i veri capolavori di Von Trier arriveranno nel decennio successivo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'immagine delle campane, simbolo di una mitigazione di tanto estremismo; "Io so avere fede"; "Non ci si può innamorare di uno scritto, di una parola".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Mickes2 15/8/11 21:06 - 1551 commenti

Von Trier sviscera l’amore e lo arricchisce di dramma e sequenze che vanno dritte al cuore e al cervello dello spettatore. L’ambientazione plumbea accompagnata da una fotografia con colori slavati e tendenti al grigio, aiutano a delineare un contesto opprimente e desolato. Ma se il gioco al massacro di Dancer in the dark era supportato da fascino e originalità, qua ci troviamo di fronte ad una parabola forzata che gioca su semplici metafore: forti e straripanti di sentimento, ma ambigue per come sono mostrate. Ricattatorio il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli assurdi stacchetti musicali con le hit degli anni ’70 a precedere ogni capitolo; la strepitosa interpretazione di Emily Watson.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 15/9/11 13:29 - 1521 commenti

Una bravissima Emily Watson interpreta un personaggio che poteva essere partorito solo dalla mente di Von Trier: sicuramente affascinante nella sua ricerca della santità, in quella sorta di dualismo tra l'uomo e Dio con cui instaura un dialogo ai limiti della follia. Ricca di interpretazioni e di messaggi subliminali, si pone come una delle migliori opere della discussa filmografia di Von Trier, certamente la più digeribile anche dal grande pubblico.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Giacomovie 10/12/13 15:00 - 1319 commenti

Bel dramma emotivo, stilizzato ma incisivo, nel quale l'intensità del massimo sacrificio per amore viene smorzata dalla labilità psicologica del personaggio principale (un'ottima Emily Watson nel ruolo della psicopatica Bess). Suddiviso in capitoli, è un elogio del sentimento puro e senza riserve, di lunga durata ma scorrevole. Particolari i momenti in cui Bess parla con sdoppiamento della sua identità. ***!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Xamini   20/3/16 23:06 - 907 commenti

Non è sicuramente il più dogmatico, ma certamente uno dei più vicini al sentire di Von Trier. Non parlo solo della camera a mano e dall'approccio verista, anche intimista, quando alla sua attitudine alla tortura del personaggio all'interno del racconto. È vero, il profilo di Bess è quello di una santa coeva; problematica, frammentata, calata in un contesto che ne esalta i risvolti drammatici, capace di un dialogo personale con il divino, di una forza d'amare che trascende i limiti umani e di sopportarne le conseguenze. Agiografico, toccante, a tratti commovente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena sul bus; l'epilogo.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Enricottta 26/12/09 16:47 - 507 commenti

Per chi ha visto già Dogville e The idiots il rischio di trovarsi davanti ad un film poco fruibile era alto. Dogma 95 a parte il film, visto anche da non "addetti ai lavori", si rivela una sorpresa incredibile. Il Cinema è una cosa meravigliosa: quando riesce a convincere quasi tutti ottiene il risultato di essere universalmente riconosciuto come settima arte. Lars tocca tutte le corde dell'anima, accarezza il cuore e mette in moto tutti i 5 sensi, senza esagerare. Grande classe ed equilibrio, bravissimo!
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Rullo 6/4/14 23:36 - 388 commenti

Un dramma dal valore profondo, un dolore quasi viscerale. La ridefinizione di fede, di preghiera, di sottomissione. Von Trier opprime con inquadrature ravvicinate, divide in capitoli per scandire il ritmo, il passare del tempo, tortura la spettacolare Watson (anche gli altri interpreti non sfigurano assolutamente) con un turbine di emozioni che sfinirebbero chiunque. Conclude tutto con un finale soddisfacente e giusto culmine di un climax cotto per due ore e mezza. Fa riflettere, fa emozionare... veramente fantastico!
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)

Supervigno 31/5/08 19:48 - 229 commenti

Il pallinaggio, più che al film in sè (siamo fan del Dogma, ma capiamo anche che può non piacere e annoiare mortalmente) va alla storia che racconta, quella di una donna che si autodistrugge per amore. La bravura principale del regista e dell'attrice, per noi sta proprio nell'aver raccontato una storia che non può non colpire profondamente lo spettatore, che si trova a soffrire, maledire la protagonista e il fatto di non poter intervenire per fermarla e a cercare di capire come l'amore possa essere così assoluto e distruttivo.
I gusti di Supervigno (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Mtine 29/3/13 0:23 - 220 commenti

Breaking the waves: sconvolgente, scandaloso... ma riesce ad affrontare il tema della religione come nessun altra pellicola ha fatto mai. Von Trier non risparmia nulla né allo spettatore né ai suoi personaggi, trasformando la protagonista in prostituta e mostrando l'amore in una dimensione personalissima e facilmente non condivisibile. Infatti, sfidando ogni convenzione (l'opprimente comunità religiosa, i dottori, i parenti) e autodistruggendosi, Bess intraprenderà un cammino di fede che la porterà alla santità. Un film da dentro o fuori.
I gusti di Mtine (Comico - Giallo - Thriller)

Bizzu 13/4/14 0:42 - 210 commenti

La santità e la fede viste attraverso gli occhi del mefistofelico Von Trier. Film eccessivo nella durata: lo spettatore si deve sorbire 90' di melodramma (ben fatto, comunque) per arrivare all'auspicabile delirio. Il finale pacchiano me lo sarei risparmiato, in ogni caso. Non male, però sempre sul solito tema è di gran lunga preferibile La samaritana di Kim Ki duk, molto piu incisivo e ispirato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli intermezzi musicali fra un capitolo e l'altro.
I gusti di Bizzu (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Tomslick 1/5/10 13:10 - 205 commenti

Film di una drammaticità a tratti devastante. Il contesto, l'epoca, l'ambiente, i personaggi, persino il clima contribuiscono a rendere ancor più triste una storia già di per sé tristissima. Poi però il finale, fiabesco e bellissimo, rende tutto più dolce facendoci credere (e ci dobbiamo credere) che il destino, per quanto crudele possa essere (e lo è) ad un certo punto renderà giustizia. La giustizia dei buoni. Grande Lars Von Trier, che con l'immediatezza della camera a mano dà ancora più forza alla vicenda, incommensurabile Emily Watson.
I gusti di Tomslick (Azione - Drammatico - Fantascienza)

Jofielias 29/11/11 8:31 - 170 commenti

Bess McNeill è nata con un problema: la sua mente non filtra il cuore, che è libero di amare senza limiti. E nello stesso modo in cui Bess viene bollata come "puttana" dai vecchi della chiesa e scacciata dalla comunità, così il film di Von Trier viene accusato di furbizia dai militanti di una certa critica. È inutile: gli esseri umani non sono pronti all'amore totale, puro e assoluto; questo li spaventa e se ne ritraggono, preferendo asserire che non esista, che sia un'invenzione per far piangere le donnette. Ma se invece esistesse davvero?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il medico che in tribunale, di fronte alla corte, non riesce a trovare le parole per definire il "disagio mentale" di Bess.
I gusti di Jofielias (Fantascienza - Horror - Thriller)

Simdek 4/4/14 10:43 - 93 commenti

Opera notevole, anche come durata, del maestro Von Trier; con movimenti della mdp, una fotografia e un montaggio che, a volte, danno l'impressione di vedere il ricordo di una vacanza amatoriale di un amico. Invece no: la trama, i rumori di fondo, le lande scozzesi con il loro vento, sono il perfetto complemento di un rapporto che entra dentro chi lo guarda dall'esterno, penetrando fino al midollo e svelando il potere soprannaturale dell'amore che è tanto forte da valere la propria vita, alla pari di una nuova Giulietta Capuleti. Watson magistrale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Watson insultata dai ragazzini del paese e le parole pronunciate in chiesa tra lo stupore di tutti.
I gusti di Simdek (Commedia - Drammatico - Horror)