Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UNA MORTE DI TROPPO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/1/08 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 16/1/08 23:58 - 7108 commenti

Come spesso accade nei film del regista francese, il thriller è solo un pretesto per scavare a fondo all’interno della provincia francese che spesso si rivela essere marcia e perversa. In questo caso però la commistione delle due cose è poco riuscita e piuttosto che la storia sono invece interessanti i personaggi tra cui spicca quello davvero notevole dell’ispettore Lavardin. Pochi ma azzeccati tocchi ironici. Uno Chabrol minore ma che comunque si lascia guardare.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 21/7/14 13:12 - 8321 commenti

In una cittadina di provincia, un ispettore di polizia indaga su morti e sparizioni sospette, che sembrano collegate ad una speculazione edilizia ai danni di una donna paralitica e del figlio postino... Jean Poiret interpreta autorevolmente uno sbirro dai modi spicci, che deve far luce in un groviglio di interessi e meschinità in cui sono invischiati tutti i personaggi, compresi quelli "innocenti". Buona anche la caratterizzazione di Audran in un personaggio di madre possessiva per lei inusuale, però il giallo è contorto, la sceneggiatura poco convincente, la critica sociale scontata.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Giùan 3/6/13 7:00 - 2679 commenti

Ennesimo pollo all’aceto (come recita il più congruo titolo originale) nel ricco menù cinematografico di Chabrol, il quale serve la sua asprigna portata sulla tavola (im)bandita della sfaccettata provincia francese. Il maestro, sgombrato il terreno da ogni velleità artistica, gioca la partita registica sulla distonia tra i cinici altarini della grassa borghesia e la follia ingenua (il postino e la sua morosa) o patologica (la psyco maman Audran), innestandovi i rustici modi parigini di quello Spillane di Poiret/Lavardin. La trama è un aroma: nientepiù.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lavardin/Poiret che mette sotto l’acqua il notaio Bouquet; Lo splendido corpo nudo di Pauline Lafont (figia di Bernadette); La trovata delle statue.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rocchiola 3/8/18 11:06 - 689 commenti

Che a Chabrol l’indagine poliziesca interessi poco è evidente: il protagonista entra in scena solo dopo 40 minuti! Sorta di Maigret dai metodi un po' meno ortodossi, l’ispettore Lavardin osserva il solito campionario umano della provincia francese scoprendo altarini e segreti inconfessabili. Ma il film non funziona né come giallo (l’indagine poliziesca è blanda e priva della benché minima suspence), né come spaccato sociale (settore in cui il regista è stato in passato ben più incisivo). Discreto ma facilmente dimenticabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colazione di Lavardin a base di uova; Il ritrovamento del cadavere nella scultura di donna; La corsa finale al ralenti di Louis verso la fidanzata.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Graf 6/12/11 18:41 - 630 commenti

Alcune persone che ruotano intorno ad una speculazione immobiliare vengono trovate morte... Chabrol districa un giallo ambientato, nella "sua" provincia francese, con il suo solito stile minuzioso, attento ai gesti dei personaggi piuttosto che alle loro motivazioni profonde. Ricca d’atmosfera più che suspense, concentrata sui dettagli ambientali, cesellata di piccolezze e di particolari, la storia, dopo un'ora claudicante e poco chiara, acquista consistenza e ritmo e fila sicura verso la sua sorprendente conclusione. Film poco ispirato ma interessante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il disegno ambiguo dell'Ispettore Lavardin, sia poliziotto galantuomo, amante delle uove a colazione, sia "canaglia" dai modi spicci e dal pugno pesante.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)