Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ORSO

All'interno del forum, per questo film:
L'orso
Titolo originale:L'ours
Dati:Anno: 1988Genere: avventura (colore)
Regia:Jean-Jacques Annaud
Cast:Tchéky Karyo, Jack Wallace, André Lacombe, Bart the Bear, Youk the Bear
Visite:538
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/1/08 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 16/1/08 22:41 - 4452 commenti

Il timore era quello di cadere in una trappola melensa. Invece la pellicola riesce sempre, seppur talora di poco, a tenersi tutta al di qua della linea di confine, che non viene mai varcata. Curiosa opera, con due animali sodali protagonisti, grandi attori (ma come avranno fatto? mica è una cartone animato!). Seppure senza eccellere, si lascia guardare senza picchi, ma senza la seppur minima caduta.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 22/1/08 17:31 - 10927 commenti

Prima di due pellicole di Annaud che hanno i grossi animali come protagonisti assoluti (l'altra è Due fratelli), questo film rifugge tutte le tentazioni di realizzare un film di stampo disneyano per diventare una storia compiuta del rapporto tra animali realizzato in modo assolutamente realistico (si immagina tra mille difficoltà) ed evitando i luoghi comuni del genere, indugiando solo di rado nell'effetto commozione.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 27/3/10 18:16 - 5737 commenti

Apologo naturalista ed ecumenico, aderisce ad una struttura favolistica – l’amicizia tra l’orso adulto e solitario e il cucciolo vivace e affettuoso – condotta però con il realismo dei documentari, che lascia quindi agire gli animali nel loro ambiente naturale includendovi anche gli attimi truculenti. A volte l’umanizzazione dei plantigradi è forzata e cade nel patetico (vedansi le sequenze dei sogni), ma non si può che restare ammirati dinanzi all’immenso lavoro svolto per far recitare gli orsi come due attori provetti in grado di appassionare e perfino commuovere.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 3/4/10 23:53 - 7009 commenti

Merito innegabile della pellicola, ascrivibile ad Annaud, è quello di eludere gli effetti disneyani: non ci sono nè melensaggini nè carinerie ma tanto realismo. Peccato che dal punto emozionale non lasci il segno più di tanto. Certo i paesaggi e gli orsi sono molto belli ma per far palpitare serve ben altro. Eccellente il lavoro fatto con gli orsi.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)