MUSICA di Il laureato (1967)

MUSICA

  • Se ti va di discutere delle musiche di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia.
  • Il Dandi • 22/07/10 19:37
    Contratto a progetto - 1443 interventi
    Il successo del film è dovuto in larga parte alle celebri canzoni di Simon & Garfunkel.

    A sua volta si può dire che il successo di questo duo folk-rock è dovuto in gran parte al film, grazie al quale rimandarono uno scioglimento che era già nell'aria e tirarono avanti per altri due pregevoli album, fino a un Greatest Hits che risulta tra gli album più venduti del secolo.


    Anche prescindendo dalle belle canzoni del duo vocale, la dirompente carica innovativa dell'uso della musica in questa pellicola è di importanza storica e tecnica fondamentale:
    si tratta infatti del primo esempio di film in cui si ascoltano due canzoni di fila (con un breve silenzio tra l'una e l'atra, come su un album) in rapporto diegetico alle immagini (la musica proviene da una fonte interna al film e non sottolinea le immagini dall'"esterno").
  • Samuel1979 • 28/01/13 22:00
    Call center Davinotti - 2949 interventi
    Della coppia Simon & Garfunkel ho sempre preferito il brano "April Come She Will", tra l'altro è presente nella colonna sonora del film.


    http://www.youtube.com/watch?v=PYD-DIggB2k
  • Lucius • 17/10/13 15:18
    Scrivano - 8319 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale italiano:





    e la relativa cover targata Dino:



    Ultima modifica: 10/04/15 07:37 da Zender
  • Caesars • 17/10/13 16:08
    Scrivano - 10989 interventi
    Bella questa Lucius.
    Proprio non ricordavo che Dino ne avesse fatto una cover.
  • Lucius • 17/10/13 20:11
    Scrivano - 8319 interventi
    Neanch'io lo avrei immaginato.
  • Fauno • 26/11/14 11:30
    Compilatore d’emergenza - 2536 interventi
    Ti segnalo, Lucius, e per conoscenza anche al Dandi, che è collezionista di beat italiano e magari ce l'ha anche, che esiste una cover di Scarbourough Fair da fuori di testa dei Califfi, dal titolo La fiera del perdono.

    Se Il Dandi ce l'ha lascio a lui l'onore di postarla, diversamente la prossima volta che vengo a Roma me lo porto dietro e lo postiamo assieme, anche perchè è difficile trovarlo a 5-10 euro in buono stato. E' un pezzo da collezionisti abbastanza con la maiuscola e parte dalle 40 euro in su. FAUNO.

    Addenda: e di The sound of silence, che però non ce l'ho, esiste una cover di Mike liddel e gli Atomi dal titolo La tua immagine.Anche quella non te la regalano!
    Ultima modifica: 26/11/14 11:46 da Fauno
  • Zender • 26/11/14 12:49
    Consigliere - 43607 interventi
    Io adoro i Califfi (bellissimo "Fiore di metallo") e devo dire che questa cover in effetti non è affatto male (ma il pezzo di Simon & Garfunkel era bellissimo già in partenza):

    https://www.youtube.com/watch?v=XbkzNuwdy8I
  • Lucius • 16/12/14 18:03
    Scrivano - 8319 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, altro 45 giri originale:

    Ultima modifica: 16/12/14 18:39 da Zender
  • Lucius • 26/05/15 00:17
    Scrivano - 8319 interventi
    Fauno ebbe a dire:
    Ti segnalo, Lucius, e per conoscenza anche al Dandi, che è collezionista di beat italiano e magari ce l'ha anche, che esiste una cover di Scarbourough Fair da fuori di testa dei Califfi, dal titolo La fiera del perdono.

    Se Il Dandi ce l'ha lascio a lui l'onore di postarla, diversamente la prossima volta che vengo a Roma me lo porto dietro e lo postiamo assieme, anche perchè è difficile trovarlo a 5-10 euro in buono stato. E' un pezzo da collezionisti abbastanza con la maiuscola e parte dalle 40 euro in su. FAUNO.

    Addenda: e di The sound of silence, che però non ce l'ho, esiste una cover di Mike liddel e gli Atomi dal titolo La tua immagine.Anche quella non te la regalano!

    C'è anche questa versione, molto interessante.
    Sempre direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius:

    Ultima modifica: 23/01/17 08:21 da Lucius
  • Fauno • 26/05/15 11:39
    Compilatore d’emergenza - 2536 interventi
    Dev'esser carina forte! FAUNO.
  • Fauno • 20/11/15 23:00
    Compilatore d’emergenza - 2536 interventi
    Lythops nel commento ebbe a dire:

    Simon & Garfunkel con la sola colonna musicale ci fecero i miliardi.


    E mi sembra anche che se li siano meritati proprio tutti...raramente ho visto una colonna sonora ingranare col film più perfettamente di un orologio svizzero.De gustibus non disputandum est ma per me sono delle melodie straordinarie ed eterne, che rendono questo film eterno. FAUNO.
  • Zender • 21/11/15 09:07
    Consigliere - 43607 interventi
    Concordo in pieno con Fauno, ovviamente. Ciò non toglie che in effetti i miliardi se li sian fatti (anche se poi erano canzoni già composte da Simon e solo riadattate per il film, compresa Mrs. Robinson, in realtà originariamente dedicata a Eleanor Roosevelt).
  • Fauno • 16/01/16 18:24
    Compilatore d’emergenza - 2536 interventi
    Alla fine, ecco la splendida cover dei Califfi, dalla collezione discografica di Fauno:

    Ultima modifica: 17/01/16 08:43 da Zender
  • B. Legnani • 22/01/17 22:59
    Consigliere - 13900 interventi
    Simon & Garfunkel in The Sound Of Silence, Madison Squadre Garden, 2009. Con sottotitoli in ENG e in ITA.


    https://www.youtube.com/watch?v=dkUds-5w_s0
    Ultima modifica: 23/01/17 08:29 da Zender
  • Alex75 • 29/04/20 16:18
    Call center Davinotti - 625 interventi
    Il Dandi ebbe a dire:
    Il successo del film è dovuto in larga parte alle celebri canzoni di Simon & Garfunkel.

    A sua volta si può dire che il successo di questo duo folk-rock è dovuto in gran parte al film, grazie al quale rimandarono uno scioglimento che era già nell'aria e tirarono avanti per altri due pregevoli album, fino a un Greatest Hits che risulta tra gli album più venduti del secolo.


    Anche prescindendo dalle belle canzoni del duo vocale, la dirompente carica innovativa dell'uso della musica in questa pellicola è di importanza storica e tecnica fondamentale:
    si tratta infatti del primo esempio di film in cui si ascoltano due canzoni di fila (con un breve silenzio tra l'una e l'atra, come su un album) in rapporto diegetico alle immagini (la musica proviene da una fonte interna al film e non sottolinea le immagini dall'"esterno").


    Credo che questa sequenza così innovativa sia uno dei momenti di maggior fascino del film.
  • Alex75 • 29/04/20 16:24
    Call center Davinotti - 625 interventi
    Lucius ebbe a dire:
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale italiano:





    e la relativa cover targata Dino:





    Esiste anche una traduzione di Francesco Guccini, che ne mantiene il senso (sia pure con diverse licenze), incisa nel 1968 dal complesso dei Royals (che facevano parte della stessa scuderia musicale del Maestrone - La Voce del Padrone - e che di lì a poco si sciolsero). Questa cover fu poi ripresa due anni dopo da Bobby Solo (!)
    Eccole qui entrambe:
    https://www.youtube.com/watch?v=mNpR9KtT0mw

    https://www.youtube.com/watch?v=XfWfvXSAwzg