LOCATION VERIFICATE di Vengo anch'io (2018)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Roma • Carcere di Rebibbia (uscita via Majetti)

La prigione di Milano dalla quale viene scarcerata Maria (Di Biase) all’inizio

M Gagliano del Capo (Lecce) • Ponte del Ciolo

M Sepino (Campobasso) • Scavi di Altilia

L'area archeologica attraversando la quale Maria (Di Biase) e Aldo (Dentoni) spingono il pulmino di Corrado

Capranica Prenestina (Roma)

La strada dove Maria (Di Biase) rivela a Corrado (Nuzzo) come aveva ucciso l'uomo che credeva essere il padre di sua figlia

Roma

Il negozio dove Maria (Di Biase) finge di compiere una rapina per compiacere una richiesta di Aldo (Dentoni)

Roma

La strada dove Corrado (Nuzzo) viene fermato da un poliziotto (Aldo Baglio) perché andava troppo veloce

Brindisi

Lo spiazzo dal quale Maria (Di Biase) assiste alla gara di canottaggio

Tricase (Lecce)

Il bar all'aperto dove Lorenza (Caccetta) dice alla madre (Di Biase) che una canoa da competizione costa 4000 euro

Tricase (Lecce)

L'abitazione di una prostituta dalla quale Maria (Di Biase) e Corrado (Nuzzo) conducono Aldo (Dentoni)

Tricase (Lecce)

La spiaggia dalla quale parte la gara di canottaggio alla quale Lorenza (Caccetta) partecipa

Tricase (Lecce)

Il luogo dove Corrado (Nuzzo) va a meditare dopo aver deciso di suicidarsi

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Mauro • 26/09/20 08:20
    Disoccupato - 9536 interventi
    La prigione di Milano dalla quale viene scarcerata Maria (Di Biase) all’inizio del film è in realtà il carcere di Rebibbia, situato in Via Raffaele Majetti 70 a Roma:


  • Mauro • 27/09/20 00:25
    Disoccupato - 9536 interventi
    La strada dove Maria (Di Biase) rivela a Corrado (Nuzzo) come aveva ucciso l'uomo che credeva essere il padre di sua figlia Lorenza (Caccetta) è Via di Guadagnolo a Capranica Prenestina (Roma):



    Il controcampo:


  • Mauro • 27/09/20 00:26
    Disoccupato - 9536 interventi
    Il negozio dove Maria (Di Biase) finge di compiere una rapina per compiacere una richiesta di Aldo (Dentoni) nella finzione si trova nelle Marche (i pannelli stradali posticci indicano le direzioni per Pesaro e Gradara) ma in realtà è stato allestito in uno degli edifici della Tenuta Cesarina, situata in Via della Cesarina 212 a Roma:



    In questa inquadratura si riconosce l’edificio accanto:


  • Mauro • 28/09/20 00:12
    Disoccupato - 9536 interventi
    La strada dove Corrado (Nuzzo) viene fermato da un poliziotto (Aldo Baglio) perché andava troppo veloce è Via di Tor San Giovanni a Roma:



    L’edificio sullo sfondo:


  • Mauro • 28/09/20 00:13
    Disoccupato - 9536 interventi
    L'area archeologica attraversando la quale Maria (Di Biase) e Aldo (Dentoni) spingono il pulmino di Corrado (Nuzzo) rimasto in panne sono gli scavi di Altilia a Sepino (CB):



  • Mauro • 29/09/20 07:57
    Disoccupato - 9536 interventi
    Lo spiazzo dal quale Maria (Di Biase) assiste alla gara di canottaggio nella quale crede sia impegnata la figlia Lorenza (Caccetta), che invece si era ritirata dalle competizioni da un anno, è Piazzale Eroi di Tutte le Guerre a Brindisi:



    Vista sul campo di gara, il più interno dei tre bacini che costituiscono il porto di Brindisi:


  • Mauro • 29/09/20 07:58
    Disoccupato - 9536 interventi
    Il bar all'aperto dove Lorenza (Caccetta) dice alla madre (Di Biase) che una canoa  da competizione costa 4000 euro era stato allestito appositamente per le riprese in Piazza Giuseppe Pisanelli a Tricase (LE), che tra l'altro è il paese natale di Corrado Nuzzo:



    A pochi passi c'è la scalinata dove Lorenza (Caccetta) chiede alle sue ex compagne di squadra di partecipare con lei alla gara che si terrà l'indomani: è quella della Chiesa di San Domenico, situata in Piazza Giuseppe Pisanelli (39.931050, 18.360768):


  • Mauro • 30/09/20 00:09
    Disoccupato - 9536 interventi
    L'abitazione di una prostituta dalla quale Maria (Di Biase) e Corrado (Nuzzo) conducono Aldo (Dentoni), in preda a un beverone dopante, si trova in Largo Sant'Angelo 17 a Tricase (LE), esattamente di fronte alla Chiesa di San Michele Arcangelo  che si vede attraverso il portone d’accesso al cortile dell’abitazione:



    Un altro scorcio dell'antistante largo:


  • Mauro • 1/10/20 00:37
    Disoccupato - 9536 interventi
    La spiaggia dalla quale parte la gara di canottaggio alla quale Lorenza (Caccetta) partecipa in squadra con i suoi genitori e Aldo (Dentoni) è quella di Tricase Porto (Tricase, LE): 



    Gli edifici sullo sfondo:


  • Mauro • 1/10/20 00:39
    Disoccupato - 9536 interventi
    Il luogo dove Corrado (Nuzzo) va a meditare dopo aver deciso di suicidarsi è la Piscina Naturale di Marina Serra, situata in Via Carlo Mirabello a Marina Serra (Tricase, LE): 


  • Mauro • 2/10/20 08:40
    Disoccupato - 9536 interventi
    Il ponte dal quale si getta Corrado (Nuzzo) è Ponte Ciolo (proprio come lo chiamano nel film), situato lungo la Strada Provinciale 358 "delle Terme Salentine" all’altezza della Baia del Ciolo (Gagliano del Capo, LE) e già visto in L'anima gemella.



    Il ponte visto da sopra, subito dopo il lancio di Nuzzo:


  • Zender • 2/10/20 09:19
    Consigliere - 43600 interventi
    Grazie Mauro, multizzato.