Dove è stato girato Una domenica sì - Film (1986)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

Orvieto (Terni)

La caserma dove Dario, Nik e Davide stanno svolgendo l'anno di militare

Todi (Perugia)

Il teatro comunale di Perugia dove si svolge il concerto dei Simply Red

Bologna

La via di Perugia sui gradini della quale Davide (Celli) si siede per allacciarsi le scarpe

Ferrara

La strada dove Davide (Celli) attende qualche passante che gli possa tenere compagnia

Monzuno (Bologna)

Il punto della strada del perugino dove Nik riconosce Dario e ferma il camper

LOCATION VERIFICATE

8 post
  • Dove è stato girato Una domenica sì?
    Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Markus • 11/07/12 18:12
    Scrivano - 4776 interventi
    La caserma dove Dario, Nik e Davide stanno svolgendo l'anno di militare è in Via Roma a Orvieto (TR):




    Un'inquadratura che mostra il cancello d'entrata, inconfondibile:


  • Orsobalzo • 25/07/12 00:34
    Pulizia ai piani - 1117 interventi
    Il teatro comunale di Perugia (così dicono nel film) dove si svolge il concerto dei Simply Red è in realtà il Teatro Comunale di Todi, che si trova in via Giuseppe Mazzini a Todi (Perugia). Qui vediamo Fiore (Fiorenza Tessari), alla fine del concerto, mentre sta aspettando (invano) Nik (Nik Novecento):


  • Orsobalzo • 26/07/12 20:20
    Pulizia ai piani - 1117 interventi
    La strada dove Davide (Davide Celli) attende qualche passante che gli possa tenere compagnia è l'angolo tra via Cammello e via Carmelino a Ferrara:




    Poco dopo Davide (Celli) incontra un cameriere di un bar in giro per commissioni e lo convice a farsi accompagnare addirittura alla stazione delle corriere di Perugia (abbastanza distante da quel punto come dicono i due), ma siamo sempre in via Cammello, all’altezza del civico 25 (44°49'53.50"N 11°37'22.19"E). Location trovata dopo aver letto l’intervista di Zender a Cesare Bastelli, in cui il regista parla di Ferrara e Bologna come ultime location per le riprese. Io mi ero solamente insospettito perchè a Perugia non ci sono vie con l'acciottolato.


  • Orsobalzo • 6/09/12 00:15
    Pulizia ai piani - 1117 interventi
    La via di Perugia sui gradini della quale Davide (Celli) si siede per allacciarsi le scarpe e dove si fermerà con i suoi amici Nik (Novecento) e Dario (Parisini), a parlare di ragazze, in realtà è via della Libertà a Bologna. Un sentito ringraziamento a Cesare Bastelli, che mi ha indicato la città in cui cercare, e al mio amico Arnaldo di Bologna che ha molto contribuito al ritrovamento della location.


  • Orsobalzo • 9/09/12 15:27
    Pulizia ai piani - 1117 interventi
    La via innevata dove i tre amici in libera uscita (Nik/Novecento, Dario/Parisini e Davide/Celli) stanno camminando non si trova a Perugia dove il film è ambientato, ma a Bologna; si tratta del cavalcavia di via Libia a Bologna. I tre amici si trovano nel punto in cui termina il muretto e inizia il parapetto metallico (al confine tra zona soleggiata ed ombra nella seconda foto). Un grazie particolare a Cesare Bastelli per l’indicazione della città e le info sulla nevicata del febbraio 1986, e un sentito ringraziamento anche al mio amico Arnaldo di Bologna, che ha riconosciuto il cavalcavia e ha fornito le foto. 44°29’52.82”N 11°21’56.04”E


  • Orsobalzo • 9/09/12 15:34
    Pulizia ai piani - 1117 interventi
    La via innevata del centro città dove ritroviamo i tre amici in libera uscita, non si trova a Perugia, ma come ben ricordava Markus per esserci passato anni fa, è a Bologna. Siamo nella zona pedonale della centralissima via D’Azeglio a Bologna, appunto. Un sentito grazie a Cesare Bastelli che mi ha comunicato l’indirizzo esatto e al mio amico Arnaldo di Bologna per essersi recato a fotografare la via. 44°29'30.30"N 11°20'30.63"E


  • Orsobalzo • 21/09/12 18:57
    Pulizia ai piani - 1117 interventi
    Il punto della strada del perugino dove, dopo avere ottenuto un passaggio in un camper di “nonnini”, Nik (Novecento), riconosce al volo lungo la strada Dario (Parisini) e chiede ai “nonnini” di fermarsi per farlo scendere e riunirsi così all’amico, è in reltà la SP 59 nel comune di Monzuno (BO). Si noti che tutto corrisponde e la casa D è ben presente, per quanto qui coperta dagli alberi:




    Ma è il controcampo, con la curva, il ponte e soprattutto la stradina sterrata B oggi semisepolta, a confermare definitivamente l'esattezza del luogo. Un sentito grazie a Cesare Bastelli che mi ha suggerito la zona in cui cercare (appennino bolognese in zone care al padre di Davide Celli, il famoso entomologo Giorgio Celli, mentre al volante del camper c'era il nonno di Davide Celli).


  • Zender • 22/09/12 19:12
    Capo scrivano - 48117 interventi
    Ok, alla fine ce la si è fatta. Non era proprio facile, bravo Orsobalzo! Radarizzata.