Location verificate di Roma a mano armata - Film (1976)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

Roma

Una scena di scippo

Roma

Nell'inseguimento finale, il Gobbo sequestra l'ambulanza davanti all'ospedale

M Aprilia (Latina) • L'ex banca all'angolo di Piazza Roma

La banca rapinata con ostaggi

M Roma • L'agenzia ippica di via Rubicone 39

L'agenzia ippica che viene rapinata

M Roma • La palazzina moderna in Piazza Stefano Jacini

La casa di Anna (Omaggio), la donna di Merli

M Roma • Piazzale dell'Acqua Acetosa

Il piazzale dove si schianta l'auto di uno degli stupratori (che muore) inseguiti da Merli

Roma

Casa della sorella di Milian, dove Merli lo becca seduto al tavolo

Roma

Il Night Club Marocco, dove il commissario Tanzi (Merli) si reca per cercare Tony (Rassimov)

Roma

Lo slargo dove avviene l'incidente che provoca la morte dei due scippatori in fuga

M Roma • Ospedale San Filippo Neri

La struttura sanitaria dove Marta (Lepori) viene ricoverata in overdose e dove morirà

Roma

Il punto in cui l'ambulanza con dentro il Gobbo che l'ha sequestrata si schianta

Roma

La strada dove Merli raggiunge i due ladruncoli facendoli cadere dalla Vespa e arrestandoli

M Roma • Carcere di San Michele (esterni)

L’istituto dove lavora Anna (Omaggio)

M Roma • Ex Centro Carni

Il macello in cui lavora Vincenzo (Milian)

Roma

La cabina del telefono da cui un informatore (De Gara) lascia un messaggio in codice a Tanzi

Roma

La garçonnière dove il commissario Tanzi (Merli) spera di trovare Ferrender

Roma

Il luogo in cui Tony (Rassimov) viene pestato e ucciso

Roma

La mansarda dove vive Tony Parenzo (Rassimov)

M Roma • La casa terrazzata in via del Governo Vecchio

Il terrazzo dove finisce l'inseguimento di Tanzi (Merli) a Tony (Rassimov)

Roma

La bisca clandestina gestita da Ferrender

Roma

Il primo parco di autodemolizioni che Tanzi (Merli) visita per scoprire dove hanno torturato Anna

Anzio (Roma)

Il deposito di vestiti usati che il Gobbo (Milian) usa come base per i suoi malaffari

Roma

Il Circolo giovanile ricreativo monarchico dove Tanzi (Merli) scova i responsabili di un'aggressione

Roma

Il luogo dove alcuni giovani aggrediscono una coppia di fidanzati

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Ellerre • 1/05/09 16:02
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    La garçonnière dove il commissario Tanzi (Merli) spera di trovare Ferrender, capo clan dei marsigliesi, è sul lungotevere Flaminio 74 a Roma. Qui si vede Polliana (Barberito) che va lì in avanscoperta:




    Nel frattempo di fronte al portone Tanzi (Merli) assiste a uno scippo e inizia l’inseguimento:


  • Ellerre • 1/05/09 17:00
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    L’istituto dove lavora Anna (Omaggio) è il solito carcere di San Michele a Roma (questo è l'ingresso di Porta Portese). Grazie a Nemesi per la descrizione.




    Qui la fuga da Via di Porta Portese in direzione di via Induno:


  • Federico • 30/06/09 16:07
    Galoppino - 93 interventi
    Nell'inseguimento finale, Milian/il Gobbo sequestra l'ambulanza (guidata da Carlo Gaddi) su via Portuense a Roma, davanti l'ingresso dell'ospedale Spallanzani. Grazie a Ellerre per i fotogrammi.




    Ecco il controcampo:


  • Andygx • 7/03/10 19:16
    Disoccupato - 2386 interventi
    L'agenzia ippica rapinata è in Via Rubicone 39 a Roma:




    Inquadratura del punto in cui stava l'indicazione:




    Oggi la sala corse ha lasciato il posto ad un supermercato. L'ingresso (tratteggiato di rosso) era in fondo a una discesa come dimostrato anche da un'inquadratura da dentro verso fuori che mostra alcuni dettagli (tratteggiati in giallo) del palazzo accanto.





    La fuga "a tutta birra" dei criminali avviene verso il quartiere Coppedè: si noti in lontananza la fontana di Piazza Mincio.


  • Andygx • 10/04/10 19:15
    Disoccupato - 2386 interventi
    La casa di Anna (Maria Rosaria Omaggio) è in Piazza Stefano Jacini a Roma:




    Se avessimo avuto quest'immagine ai tempi delle estenuanti ricerche del cinema di UOMO OPERAIO ne La patata bollente (1979) sarebbe stato tutto più facile! Ricordate la tabaccheria Velit...? Era Velitti, ora lo sappiamo! Grazie a Ellerre per i fotogrammi.



    Il palazzo da cui esce Merli è quello visibile alle spalle di Pozzetto nella foto qui sopra.


  • Andygx • 11/04/10 19:08
    Disoccupato - 2386 interventi
    La banca rapinata con ostaggi non è nell'inesistente Piazza Zara a Roma come detto nel film ma in Piazza Roma ad Aprilia (RM) in un edificio d'angolo che oggi, nonostante le pesanti ristrutturazioni, è ancora una banca. L'anno prima la stessa banca era già stata rapinata in Roma violenta!




    Sul tetto dell'edificio, dall'altro lato della piazza, tiratori scelti tengono sotto tiro la banca.





    Ecco il commissario Leonardo Tanzi (Maurizio Merli) appena dopo l'irruzione nell'istituto di credito attraverso il condotto di areazione.


  • Matemalex • 23/06/10 19:43
    Galoppino - 420 interventi
    La stazione dove si conclude l'inseguimento a caccia degli stupratori di Paola (Maria Rosaria Riuzzi) con l'uccisione di Stefano (Patrizi) è la Stazione dell'Acqua Acetosa in Via dei Campi Sportivi a Roma. Grazie a Ellerre per i fotogrammi.




    Controcampo in direzione Viterbo.



  • Bergman • 23/11/10 14:41
    Disoccupato - 2 interventi
    LA CASA DELLA SORELLA DI VINCENZO MORETTO (MILIAN)
    Merli va a trovare Milian a casa della sorella, dove lo troverà seduto a tavola, scena storica. Come già diceva qui Matt, siamo nei meandri della via Tiburtina, all'altezza di Via Luigi Barzini Senior, esattamente all'altezza del civico 28. Grazie a Ellerre per i fotogrammi. L'Alfa Romeo di Maurizio Merli arriva, avendo sullo sfondo gli inconfondibili palazzoni di via Eugenio Torelli Viollier (la visuale è molto cambiata da allora...)




    La macchina di Merli entra nello slargo della via, che è in leggera discesa, e parcheggia nel mezzo (lo sfondo in mattoni sistemati a cortina è rimasto inalterato):




    Merli esce dall'Alfa e si dirige verso la scala, sulla sinistra dello slargo. Da notare che la scala è più piccola di quanto appare, probabilmente la cinepresa la sta riprendendo dal basso, esattamente come sto facendo io, abbassandomi per questo scatto. In cima alla scala si entra nell'appartamento della donna.


  • Ellerre • 24/11/10 16:39
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    L'entrata del Night Club Marocco, dove il commissario Tanzi (Merli) si era recato per cercare Tony (Ivan Rasimov) è in Via Montevideo a Roma (l'entrata è segnata con la A). Lì accanto c'è la casa di Sordi in Un eroe dei nostri tempi. Grazie al Dandi per fotogrammi e descrizioni e che aggiunge: "si conferma che il night club (naturalmente frequentato in pieno giorno) era farlocco: dai fotogrammi oviamente non si capisce, ma l'insegna copriva la finestra dell'inquilino sovrastante!".




    All'uscita (in cima all'incrocio con le scalette sempre lì in Via Montevideo) Merli in compenso incontra un'altra vecchia conoscenza: il pregiudicato Luciano Catenacci.



  • Ellerre • 10/11/11 23:52
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Lo slargo dove avviene l'incidente che provoca la morte dei due scippatori in fuga e dove qui vediamo i commissari Tanzi (Maurizio Merli) e Caputo (Giampiero Albertini) giunti sul posto è Largo Girolamo Rainaldi, ovviamente a Roma.




  • Ellerre • 22/07/12 17:42
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Il punto in cui l'ambulanza con dentro il Gobbo che l'ha sequestrata si schianta è in Via Rosa Garibaldi Raimondi all'incrocio con Via Anna Maria Taigi, a Roma.


  • Fedemelis • 6/02/13 14:00
    Fotocopista - 2010 interventi
    Come ci segnalava Lòpe, la strada dove il commissario Tanzi (Merli) raggiunge i due ladruncoli facendoli cadere dalla Vespa e arrestandoli è Via dei Tadolini a Roma (scoperta da Ellerre).


  • Matemalex • 6/11/14 20:19
    Galoppino - 420 interventi
    La struttura sanitaria dove Marta (Lepori) viene ricoverata in overdose e dove, poco dopo, morirà è l'Ospedale San Filippo Neri in Via Giovanni Martinotti, 20 a Roma. Qui il commissario Tanzi (Merli), Anna (Omaggio) e Caputo (Albertini) se ne vanno dopo aver presenziato al riconoscimento del cadavere da parte della madre:


  • Ellerre • 7/05/17 23:11
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    La cabina del telefono da cui un informatore (De Gara) lascia un messaggio in codice al commissario Tanzi (Merli) è in piazzale Flaminio a Roma. La prima sequenza mostra il palazzo della Banca Popolare di Milano sullo sfondo:




    Nella successiva si vede invece la cabina telefonica:


  • Ellerre • 9/05/17 11:30
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Il luogo in cui Tony (Rassimov) viene pestato e ucciso è sotto il viadotto di Corso Francia a Roma, in prossimità dell'area oggi occupata dall'Auditorium Parco dell Musica. In questa inquadratura si vedono sullo sfondo la diramazione del viadotto (B) e uno spicchio dello stadio Flaminio (A):




    Qui si vede meglio la diramazione del viadotto così come si vede oggi:




    Infine, la soggettiva del killer che spara a Tony fa capire meglio dov'è l'area del set (anche perché il promontorio di Villa Glori, oggi impallato dall'auditorium rosso e invisivile da quel punto, è ancora lì):


  • Ellerre • 9/05/17 18:01
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    La mansarda dove vive Tony Parenzo (Rassimov) è in via del Governo Vecchio. Ecco l'abbaino (A) da cui escono Tony e il commissario Tanzi (Merli):




    Poi scendono lungo le scale che portano al terrazzo a fianco:




    Tony allunga correndo sul tetto di fronte:




    Nell'inseguimento che ne scaturisce Tanzi scivola sulle tegole e rischia seriamente di lasciarci le penne...



    ...ma presto è svelato il trucco: in realtà il tetto su cui si aggrappa Merli non affaccia sul vuoto come vogliono farci credere, bensì su un terrazzo. Ecco il tetto (F) in via della Vetrina (41.89995327294791, 12.470156997442245):




    L'inseguimento si conclude in un terrazzo di piazza San Salvatore in Lauro...




    ...già visto in Era notte a Roma (1960):

  • Ellerre • 11/05/17 00:08
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Il macello in cui lavora Vincenzo (Milian) è il Mercato all’ingrosso delle carni, complesso edilizio industriale gestito da Roma Capitale, in viale Palmiro Togliatti 1274 a Roma, che lo stesso anno viene usato come azienda di Colaianni in E tanta paura.




    Un’altra veduta del cortile:

  • Ellerre • 11/05/17 08:58
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    La bisca clandestina gestita da Ferrender che nel film dicono essere in via Marco Vinneo 16bis è in realtà (si noti il gioco enigmistico nel cambio di vocale e nel nome solo simile) in via Carlo Linneo 5 a Roma:




    Questo il controcampo:




    Questa una prima inquadratura della via all’arrivo di Savelli (Pelligra):


  • Ellerre • 12/05/17 22:39
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Il primo parco di autodemolizioni che Tanzi (Merli) visita per scoprire dove hanno torturato Anna (Omaggio) è, come scritto nella vera insegna che si inquadra nel film, l’Itlaricambi in via dei Monti Tiburtini 424 a Roma (41.91756108299353, 12.539986968040466). Oggi lo sfascio non esiste più e l’intera area è in via di riqualificazione. Ecco la prima inquadratura con l'indirizzo in evidenza…



    …e l’edificio (A) in lontananza, all'epoca ben visibile (oggi è impallato dall'ospedale Sandro Pertini costruito nel 1990), nel suo prospetto perfettamente frontale che ci indica il punto in cui sorgeva l’autodemolizioni:




    Per finire, un ingrandimento dell’edificio chiave (A):

  • Roger • 10/03/18 00:03
    Call center Davinotti - 2962 interventi
    Il deposito di vestiti usati che il Gobbo (Milian) usa come base per i suoi malaffari è in via Goldoni 42 ad Anzio (RM). Oggi è diventato un supermercato:




    Nella sequenza finale le auto dei malviventi entrano da un diverso ingresso oggi scomparso in seguito ad una variazione della viabilità. Davanti a questo ingresso si apposteranno i poliziotti pronti a intervenire:


  • Ellerre • 16/03/18 20:57
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Il "Circolo giovanile ricreativo monarchico" (A) dove il commissario Tanzi (Merli) scova i responsabili di una aggressione ai danni di una coppia di fidanzati è in Via Trionfale 2c a Roma. Grazie a Roger per fotogramma e descrizione.


  • Ellerre • 8/11/19 10:54
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Il luogo dove alcuni giovani aggrediscono una coppia di fidanzati è, come segnalava giustamente Roger, nei pressi delle rovine della Cisterna della Villa delle Vignacce (A) al Parco degli Acquedotti a Roma:




    Da lì si vedono i palazzi di Via del Quadraro:


  • Zender • 8/11/19 14:31
    Pianificazione e progetti - 46240 interventi
    Grazie Ellerre, radarizzata.