LOCATION VERIFICATE di Ladri di saponette (1989)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Bergamo • Piazza Vecchia

La piazza dello spot del detersivo Ajax nel quale viene catapultata Maria (Sylos Labini)

Milano

L’ufficio di collocamento dove Antonio (Nichetti) viene sapere di essere il primo di non assunti

Milano

La piazza dove il piccolo Bruno (Rizzo) viene sbalzato nello spot del Cynar (spot vero e proprio)

Milano

La stazione dove il regista (Nichetti) del film "Ladri di saponette" fa irruzione nella pellicola

Milano

L'azienda di lampadari di cristallo nella quale Antonio (Nichetti) trova lavoro

Tribiano (Milano)

La villa dov’è girato lo spot che interrompe "Ladri di saponette" prima del blackout

Villa d'Adda (Bergamo)

La strada dove Antonio (Nichetti) in bici quando avverte le grida d’aiuto dal fiume

Milano

La piazza dove il piccolo Bruno (Rizzo) viene sbalzato dalla pellicola allo spot del Cynar (balzo dal b/n)

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Herbie • 16/05/20 16:36
    Disoccupato - 991 interventi
    L’ufficio di collocamento dove Antonio (Nichetti) viene sapere di essere il primo della lista dei "non assunti" si trova in Piazza Santorre di Santarosa 10 a Milano, dove oggi ha sede la Croce Verde Sempione:




    Mentre attende il suo turno Antonio sta seduto ai piedi del monumento ai caduti di Musocco, situato nel mezzo della piazza:


  • Mauro • 20/05/20 00:14
    Disoccupato - 9434 interventi
    La stazione dove il regista (Nichetti) del film "Ladri di saponette" fa irruzione nella pellicola che aveva girato nel tentativo di rimettere ordine alla trama dopo lo scompiglio creato dalle interruzioni pubblicitarie era la vecchia stazione di Milano Certosa, che si trovava in Via Antonio Mambretti a Milano e che successivamente è stata demolita. Lo testimonia questa inquadratura nel quale si vede il pannello "Certosa" sullo sfondo, mentre scomparsa è anche la passerella che transitava sopra i binari:



    Questo è l’edificio della vecchia stazione (qui in una foto d’epoca), oggi scomparso e sostituito da un altro costruito qualche metro più avanti. Nella foto aerea un pallino rosso indica il punto dove si trovava la stazione:




    La conferma ci arriva da questa scena girata in Via Mambretti, esattamente subito dopo l’uscita di Nichetti dalla stazione (situata immediatamente a destra, fuori dall’inquadratura). Inoltre, è presente sia nel primo, sia nel secondo fotogramma la struttura metallica che nel primo si vede sopra il pannello "Certosa" e nel secondo è dietro la testa di Nichetti:


  • Mauro • 21/05/20 00:16
    Disoccupato - 9434 interventi
    L’azienda di lampadari di cristallo nella quale Antonio (Nichetti) trova lavoro grazie ad una raccomandazione di Don Italo (Scarpa) è l’ex cristalleria Fratelli Livellara, situata in Via Bovisasca 59 a Milano. Chiusa nel 2004, recentemente è stata riconvertita in spazio culturale:




    LA STRADA ANTISTANTE
    La strada antistante l’ingresso all’azienda, dove Antonio monta in bici subito dopo esser uscito dalla fabbrica è, però, Via Leonardo da Vinci a Brivio (LC), a più di 40 Km di distanza da Milano (45.740198, 9.448311):



    Mentre Antonio si allontana in bici viene inquadrata sullo sfondo una campata del Ponte di Brivio sul fiume Adda:


  • Mauro • 22/05/20 00:59
    Disoccupato - 9434 interventi
    La villa dov’è girato lo spot che interrompe "Ladri di saponette" prima dell’improvviso black-out che catapulterà la modella (Komarek) che lo interpretava nel film di Nichetti è in realtà il Golf Club Zoate, citato nei titoli di coda e situato in Via Giuseppe Verdi 8 a Zoate (Tribiano, MI). Questa è la piscina nella quale la modella si tuffa, venendo poi "teletrasportata" nel corso d'acqua dal quale Antonio (Nichetti) la trarrà in salvo. Il colonnato oggi è stato rimosso e il ponticello è stato sostituito con uno a "schiena d’asino":



    Nel momento del tuffo si riconosce l’edificio posto sull’altro lato della piscina:



    Infine questa inquadratura mostra il portico antistante la piscina, caratterizzato da muri obliqui:


  • Mauro • 22/05/20 01:04
    Disoccupato - 9434 interventi
    La strada che Antonio (Nichetti) sta percorrendo in bici quando avverte le grida d’aiuto di una bagnante (Komarek) nel vicino fiume è Via al Porto a Villa d’Adda (BG). Non può trattarsi dell’opposta sponda di Imbersago perché non è costeggiata da una strada asfaltata. Inoltre quel tipo di traghetto è quasi unico al mondo (un solo altro identico è in funzione sul Tevere in Lazio) e un particolare che lo caratterizza è la struttura verticale con tettoietta che si vede nel dettaglio del fotogramma. Non possono aver preso la chiatta e averla trasportata da un'altra parte perché, per il particolare meccanismo di funzionamento, avrebbero dovuto smontare anche i porti di partenza e arrivo.




    Mi ha permesso di risalire ad una location altrimenti impossibile da individuare la presenza nel fotogramma del celebre Traghetto di Imbersago, progettato da Leonardo Da Vinci e che collega il porto di Villa d’Adda con quello antistante di Imbersago (LC):

  • Mauro • 23/05/20 00:06
    Disoccupato - 9434 interventi
    Lo spot del detersivo Ajax nel quale viene catapultata Maria (Sylos Labini) ha duplice natura.

    SCENA D’APERTURA
    La scena d’apertura dello spot è l’inquadratura iniziale del vero spot, girato lo stesso anno in Piazza San Pellegrino a Viterbo (42.413742, 12.105598):




    SCENE CON LA SYLOS LABINI
    Le scene con Maria sono state invece appositamente girate in Piazza Vecchia a Bergamo:


  • Herbie • 4/07/20 11:37
    Disoccupato - 991 interventi
    La piazza dove il piccolo Bruno (Rizzo), inseguito dal regista (Nichetti) di "Ladri di saponette", viene sbalzato dalla pellicola allo spot del Cynar ha duplice natura. DALLA FINZIONE ALLA REALTÀ Il punto dove avviene il passaggio dal film in bianco e nero alla pubblicità a colori è Piazza Giuseppe Massari a Milano. La scena è girata ad uno degli angoli della piazza, nel punto dove vi confluiscono Via Vincenzo Salvagnoli (dalla quale provengono i due) e Via Antonio Ghislanzoni: Questo il punto di sutura tra fantasia e realtà: LO SPOT Un secondo più tardi i due piombano nello spot del Cynar, girato in Piazza Volontari a Milano, all’altezza dell'imbocco di Via Abbondio Sangiorgio: