Dove è stato girato La signora senza camelie - Film (1953)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Roma • Cinema "Fiamma"

Il cinema dove viene proiettata la prima di "Addio signora", il primo film di Clara Manni (Bosè)

M Venezia • Hotel Bauer

L’albergo di Venezia nel quale alloggia il console Nardo Rusconi (Desny) durante il festival

M Roma • Cinema Adriano

Il cinema di Roma che decide di togliere dalla programmazione "Giovanna d'Arco"

Roma

La casa dove abita Renata (Tiberti), l’amica che Clara (Bosè) aveva conosciuto sul set

Roma

Il cinema dove trasmettono “Addio signora“ e al cui esterno Clara (Bosè) va a godersi la celebrità

Roma

La sede del consolato dove lavora Nardo Rusconi (Desny)

M Roma • The Duke Hotel

L’albergo nel quale Clara Manni (Bosè) si trasferisce dopo aver lasciato marito e amante

M Roma • Via Marghera 36

La palazzina dove abita il console Nardo Rusconi (Desny)

Roma

La villetta dove Clara (Bosè) si trasferisce dopo il matrimonio con il produttore

Venezia

Il sotoportego dove Clara Manni (Bosè) finisce di confidarsi con Nardo Rusconi (Desny)

LOCATION VERIFICATE

10 post
  • Dove è stato girato La signora senza camelie?
    Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Zender • 25/10/12 09:29
    Capo scrivano - 48117 interventi
    L’albergo di Venezia nel quale alloggia il console Nardo Rusconi (Desny) durante il festival cinematografico nel quale sarà presentato “Giovanna d'Arco”, il secondo film di Clara Manni (Bosè), è l'Hotel Bauer in Campo San Moise, 1459. Grazie a Mauro per fotogrammi e descrizioni. Nella scena in cui si vede il console con gli amici nel bar dell’hotel si nota sullo sfondo la chiesa della Salute, e si può quindi facilmente stabilire la posizione:



    La terrazza del bar (con particolare stemma sulla pavimentazione) ci dà poi la certezza della location:


  • Mauro • 28/10/12 07:11
    Disoccupato - 12169 interventi
    Il cinema dove viene proiettata la prima di “Addio signora”, il primo film di Clara Manni (Bosè) e dal quale la neoattrice fugge, intimorita dalla propria immagine trasmessa sullo schermo è il cinema Fiamma, oggi trasformato in un multisala con lo stesso nome e situato in Via Leonida Bissolati 47 a Roma.




    Qui si legge l’insegna del cinema e si riconosce la vetrina adiacente (oggi occupata da una filiale della compagnia aerea Iran Air)


  • Mauro • 28/10/12 07:13
    Disoccupato - 12169 interventi
    La casa dove abita Renata (Tiberti), l’amica che Clara Manni (Bosè) aveva conosciuto sul set de “La donna senza destino”, si trova in Piazza della Suburra a Roma, accanto ad uno degli accessi alla stazione “Cavour” della linea B della metropolitana, all’epoca non ancora in funzione (verrà inaugurata nel 1955). A è la porta d’accesso all’abitazione, con Clara che si accinge ad entrarvi. La rampa B oggi non è più in muratura ma metallica:




    L’edificio che si vede nello sfondo del fotogramma (C), all’altezza dell’incrocio tra la piazza e Via Urbana:

  • Mauro • 29/10/12 08:17
    Disoccupato - 12169 interventi
    Il cinema nel quale trasmettono “Addio signora“ e al cui esterno Clara Manni (Bosè) va a godersi un attimo di celebrità per sfuggire alla monotonia nella quale era caduta la sua vita dopo il matrimonio con il produttore Gianni Franchi (Checchi), che non voleva facesse più cinema, era il Cine Romolo, situato in Piazzale Clodio a Roma, all’angolo con Via del Casale Strozzi. Oggi non esiste più e al suo posto c'è un parcheggio.
    Oltre al cinema, sono stati demoliti anche gli edifici A e B, mentre rimangono in piedi le palazzine C ed D. La mancanza di stacchi tra i tre fotogrammi permette di capire come la fisionomia del piazzale sia stata oggi totalmente modificata. L’auto sulla quale viaggia Clara entra nel piazzale provenendo da Viale Mazzini...




    ...e si ferma di fronte all’ingresso al cinema, dove l’attrice scende dalla vettura.



    Il tempo di una breve sosta e poi Clara riparte:


  • Mauro • 29/10/12 08:22
    Disoccupato - 12169 interventi
    Il cinema di Roma che decide di togliere dalla programmazione “Giovanna d’Arco”, il secondo film di Clara Manni (Bosè), perché non piace al pubblico era il Cinema Ariston, situato in Via Cicerone a Roma e frutto della divisione in due locali distinti del glorioso Teatro Adriano, attuata 3 anni prima: oggi le due sale sono scomparse ed hanno lasciato posto al Multisala Adriano, con accesso da Piazza Cavour 22. Il cinema è lo stesso visibile in La luna.


  • Mauro • 29/10/12 08:25
    Disoccupato - 12169 interventi
    La sede del consolato dove lavora Nardo Rusconi (Desny) e dove questi si bacerà per la prima volta con Clara Manni (Bosè), che aveva iniziato la relazione con il console desiderosa di trovare un uomo che l'amasse veramente e di lasciare un marito che aveva sposato senza amore, si trova in Via Po 16 a Roma, in un palazzo oggi di proprietà della Presidenza del Consiglio.


  • Mauro • 30/10/12 07:24
    Disoccupato - 12169 interventi
    L’albergo nel quale Clara Manni (Bosè) si trasferisce dopo aver lasciato sia il marito Gianni Franchi (Checchi), sia l’amante Nardo Rusconi (Desny), che aveva scoperto non essere nella realtà interessato ad una relazione ma piuttosto ad una semplice avventura con un’attrice, era il Residence Palace, situato in Via Archimede 69 a Roma. Tuttora in attività, ha cambiato il suo nome in The Duke Hotel.


  • Roger • 8/11/12 16:39
    Fotocopista - 2915 interventi
    La palazzina dove abita il console Nardo Rusconi (Desny) e nel cui appartamento si sta girando “La donna senza destino” quando le riprese vengono fermate dal produttore Gianni Franchi (Checchi) che, nel frattempo sposatosi con l’attrice protagonista Clara Manni (Bosè), decide all'improvviso che la neomoglie non farà più cinema è in via Marghera a Roma. Curioso come ci sono arrivato: oggi vedevo Umberto D, film nel quale la casa del protagonista è vicina a questa. Ho fatto un collegamento tra il parco di fronte a quella casa e il parco che si vede qui più avanti...ed è risultato lo stesso! Grazie a Mauro per fotogramma e descrizione.


  • Roger • 9/11/12 20:10
    Fotocopista - 2915 interventi
    La villetta dove Clara Manni (Bosè) si trasferisce dopo il matrimonio con il produttore Gianni Franchi (Checchi) si trova in Viale Cortina d'Ampezzo a Roma. Grazie a a Mauro per fotogramma e descrizione. Cercavo qualche quartiere residenziale che mi sembrasse sufficientemente "vecchio" (nonchè provvisto di strade ricurve), sono sceso in questo e... ci sono passato davanti.


  • Zender • 25/01/13 15:16
    Capo scrivano - 48117 interventi
    Il sotoportego dove, dopo essersi incontrati all’uscita del Palazzo del Cinema, Clara Manni (Bosè) finisce di confidarsi con Nardo Rusconi (Desny) e poi i due si salutano è fonte di un trucco terribile! Il sotoportego è indubbiamente il sotoportego della Pasina a Venezia, come si vede (grazie a Mauro per fotogrammi e descrizione)...




    ...ma la cosa incredibile (sulle prime non capivo proprio cosa avevano combinato) è che il ponte che si vede a sinistra e da cui i due scendono NON ESISTE! Lì c'è un muro, ma la cosa pazzesca è che è stato avvicinato il fondo della calle per confezionare un falso mini-sottoportico aperto a sinistra, mentre in realtà questo è un lungo sottoportico chiuso, a sinistra! Il fondo della calle è stato poi ricostruito a partire dal "vero" fondo calle, come si vede... E non c'è alcun dubbio che il posto sia questo, visto che tutto corrisponde.




    Ecco una ricostruzione del farlocchissimo set antonioniano: