LOCATION VERIFICATE di La bidonata (1977)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Roma • Piazza di Ponte Sant'Angelo 31

La palazzina sede della Bronchi Finanziaria di Baby Bronchi (Squillante)

Francia (Estero)

L’abitazione di Renato Scarpalustra (Chiari)

Svizzera (Estero)

La banca in Svizzera dove Giovanna Bronchi (Valeri) va a prelevare i 2 miliardi del riscatto

Svizzera (Estero)

L’albergo nel quale Renato Scarpalustra (Chiari) e la sua banda conducono Baby Bronchi (Squillante)

Francia (Estero)

Il cinema di Parigi all’esterno del quale Renato (Chiari) vede il manifesto di Borsalino

Ferrandina (Matera)

La strada dove Ettore (Manni) e gli altri cambiano colore al camion

Salandra (Matera)

Lo spiazzo dove Renato (Chiari) e Maurizio (Arena) lasciano l’auto che aveva sostituito il camion

Altamura (Bari)

La locanda dove Maurizio Proietti (Arena) prende alloggio dopo esser giunto in Puglia

M Milano • Palazzo Pusterla

La palazzina dove abita il notaio Gargiulo

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Mauro • 15/02/17 00:04
    Disoccupato - 9445 interventi
    L’abitazione di Renato Scarpalustra (Chiari), cittadino pugliese che vive di traffici illegali a Parigi e che verrà a sapere da una prostituta del rapimento di Baby Bronchi (Squillante) che dovrà avvenire in Italia, si trova in 19 Rue du Mont Cenis a Parigi (Francia), nel quartiere di Montmartre:


  • Mauro • 15/02/17 00:05
    Disoccupato - 9445 interventi
    La palazzina sede della Bronchi Finanziaria di Baby Bronchi (Squillante), l’uomo del quale era stato progettato il sequestro dal "Francese" (Venantini), si trova in Piazza di Ponte Sant’Angelo 31 a Roma:


  • Mauro • 16/02/17 08:49
    Disoccupato - 9445 interventi
    La banca in Svizzera dove Giovanna Bronchi (Valeri) va a prelevare i 2 miliardi del riscatto richiesti da Renato Scarpalustra (Chiari) e dalla sua banda per il riconsegna del figlio è Credit Suisse, situata in Piazza Riforma 6 a Lugano (Svizzera):



    Ecco la Valeri, accompagna dall’amico frate che aveva fatto da intermediario, lasciare la banca con le valigie contenenti i soldi:


  • Mauro • 16/02/17 08:51
    Disoccupato - 9445 interventi
    L’albergo nel quale Renato Scarpalustra (Chiari) e la sua banda conducono Baby Bronchi (Squillante) dopo averlo "rubato" alla banda del "Francese" (Venantini) che l’aveva precedentemente sequestrato si trova in Crocicchio Cortogna 6 a Lugano (Svizzera), nello stabile che all’epoca ospitava a pianterreno il ristorante Gambrinus, al cui posto oggi c’è il negozio di moda PKZ:


  • Herbie • 17/02/17 10:52
    Disoccupato - 991 interventi
    Il cinema di Parigi all’esterno del quale Renato Scarpalustra (Chiari) vede il manifesto del film "Borsalino & Co." e prima di partire per l’Italia corre a comprarsi un abito simile a quello del gangster Roch Siffredi, protagonista della pellicola, era lo scomparso Ciné Radio Cité Opéra, che si trovava in 6 Boulevard des Capucines a Parigi (Francia), dove oggi c’è il negozio di abbigliamento Zara. Grazie a Mauro per fotogrammi e descrizione. Ecco com’era e com’è diventato:




    La conferma arriva dalla vista verso sinistra:


  • Herbie • 18/02/17 08:19
    Disoccupato - 991 interventi
    La strada dove, inseguendo su un camion di colore verde la betoniera nel quale era stato costretto ad entrare Baby Bronchi (Squillante) dopo il sequestro, Ettore (Manni), Renato Scarpalustra (Chiari) e Maurizio Proietti (Arena) cambiano colore al camion per poter continuare l’inseguimento senza farsi scoprire dai sequestratori è una delle uscite dello svincolo di Ferrandina della Strada Statale 407 "Basentana", in comune di Ferrandina (Matera). Grazie a Mauro per fotogrammi e descrizione.




    I capannoni sullo sfondo oggi appaiono seminascosti dalle strutture dello svincolo:




    A poche centinaia di metri dallo svincolo, ecco il punto della Basentana dove negli stessi istanti stava transitando la betoniera con dentro l’ostaggio:




    La precedente immagine di oggi è del 2015; tornando indietro nel tempo al 2011 ritroviamo lo stabile industriale che campeggia sullo sfondo del fotogramma com’era all’epoca delle riprese:

  • Mauro • 19/02/17 08:33
    Disoccupato - 9445 interventi
    Lo spiazzo dove Renato Scarpalustra (Chiari) e Maurizio Proietti (Arena) lasciano l’auto con la quale aveva sostituito il camion durante l’inseguimento alla betoniera per proseguire su di un altro mezzo si trova in Strada Provinciale Salandra – Grottole in comune di Salandra (Matera). Il fotogramma è ripreso dalla parallela Strada Statale 407 "Basentana", dove oggi l’accesso alla stradina sterrata che la metteva in comunicazione con la provinciale e lo spiazzo è sbarrato dal guard rail:




    All’altezza del viottolo che da accesso allo spiazzo c’è lo svincolo di Salandra-Grottole, al quale la betoniera esce dalla superstrada:




    Nel controcampo dello svincolo era stata girata un’altra scena dell’inseguimento, in un luogo che nella finzione si trova parecchi chilometri prima: è il punto dove Chiari e Arena vengono fermati ad un posto di blocco per aver fatto le corna ai poliziotti (gesto che in realtà era un diversivo escogitato dai due per fare in che modo che non venisse fermata la betoniera, cosa che avrebbe rischiato di far saltare il colpo).


  • Samuel1979 • 14/08/18 17:11
    Call center Davinotti - 2925 interventi
    La locanda (A) dove Maurizio Proietti (Arena) prende alloggio dopo esser giunto in Puglia all’inseguimento della betoniera ed essersi separato da Renato Scarpalustra (Chiari) ed Ettore (Menni) è il Caffè Ronchi Striccoli, situato in Corso Federico II di Svevia 73 ad Altamura (Bari). Grazie a Mauro per fotogramma e descrizione.


  • Renato • 6/07/20 15:31
    Archivista in seconda - 306 interventi
    La palazzina di Roma dove abita il notaio Gargiulo, nel cui appartamento Renato Scarpalustra (Chiari) ed Ettore (Manni) penetrano per rubare il contenuto di una cassaforte, è Palazzo Pusterla e si trova in realtà in Piazza Sant’Alessandro 4 a Milano. E' lo stesso visto in Liberi armati pericolosi.
  • Zender • 6/07/20 17:11
    Consigliere - 43516 interventi
    Bravo Renato e grazie a Mauro per la sistemazione del post.