LOCATION VERIFICATE di Film d'amore e d'anarchia, ovvero stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza (1973)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Sabaudia (Latina) • Piazza del Comune, sotto alla Torre

La piazza dove Giannini e Pagni effettuano sopralluoghi

M Roma • Accademia Nazionale di Danza

Il commissariato dove Tunin (Giannini) viene interrogato e poi ucciso in cella

M Roma • Viale di Villa Medici

Lo spiazzo dove Tunin (Giannini) e Tripolina prendono un gelato mentre guardano un concerto

M Roma • Piazza San Pietro in Montorio

La piazza dove sta il baracchino del tiro a segno dove Giannini si esercita a sparare

Roma

Il "casotto" al centro del film, ossia la casa di tolleranza dove andrà a stare Tunin (Giannini)

Roma

Il luogo dove viene abbandonato il cliente moribondo

Provaglio d'Iseo (Brescia)

La cascina dove il contadino Soffiantini (Giannini) abita fino a quando partirà per Roma

Roma

La trattoria nell’Agro Pontino dove Tunin, Salomé, Tripolina e Giacinto pranzano

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Zender • 16/12/08 14:43
    Consigliere - 43969 interventi
    Postiamo dotta disquisizione e foto il tutto a cura di B. Legnani:
    Il momento migliore del film è forse la scampagnata nell'Agro Pontino che viene fatta da Giannini, la Melato, la Polito e Pagni, sul sidecar guidato da quest'ultimo.

    È interessante l'inserimento dei sopralluoghi, che vengono svolti in un luogo che pare uscito dai dipinti di De Chirico. Siamo a Sabaudia, città costruita nei primi Anni Trenta dal Regime Fascista, in stile Razionale. L'opera completa richiese meno di un anno.

    Fra i luoghi più caratteristici ci sono la Chiesa dell'Annunziata e la Torre Littoria (oggi chiamata Torre Civica). La facciata della chiesa contiene un mosaico che rappresenta una scena di mietitura. Un personaggio è non casualmente simile a Mussolini, in palese richiamo alla "Battaglia del Grano". La Torre Civica è alta 42 metri. Nella prima pietra è ncastonata una pergamena firmata dallo stesso duce nel 1933. La Torre domina la Piazza del Comune (un tempo Piazza della Rivoluzione, come la chiama ancora qualcuno, non tanto per motivi nostalgici, quanto per il fatto che la toponomastica originale spesso rimane viva nella parlata anche se essa è stata modificata ufficialmente).

    Nella prima immagine tratta dal film vediamo il sidecar accanto alla chiesa. Sulla sinistra il palco dal quale dovrà parlare
    Mussolini, al quale Giannini vuole attentare la vita
    .




    Nella seconda abbiamo al centro Eros Pagni e sullo sfondo la sagoma della Torre Littoria.




    Va sottolineato che nel film non si nomina mai Sabaudia, creando nello spettatore una situazione quasi straniante, col porgli innanzi strutture architettoniche moderne, pertanto in pieno contrasto con la vecchia Roma che fa da cornice al resto del film.
  • Allan • 26/06/13 09:20
    Disoccupato - 1100 interventi
    Il "casotto" al centro del film, ossia la casa di tolleranza dove andrà a stare Tunin (Giannini), si trova a Roma in Via Baccina 90, quasi di fronte alla scalinata di Via degli Ibernesi. Con A ne è indicato l'ingresso. All'epoca delle riprese a quel civico c'era la sede del giornale politico "Prova Radicale".


  • Allan • 27/06/13 07:28
    Disoccupato - 1100 interventi
    Come faceva notare Gugly, il luogo dove viene abbandonato il cliente moribondo è all'interno del Foro Romano, e più precisamente dove si trova il Tempio di Saturno a Roma. Vedendo il film si capisce che il punto esatto è dove vedete il pallino rosso:


  • Allan • 27/08/13 07:40
    Disoccupato - 1100 interventi
    UN TIRO MOLTO... DISTANTE
    La piazza dove è posizionato il baracchino del tiro a segno dove Tuni (Giannini) si esercita a sparare è Piazza di San Pietro in Montorio a Roma, di fronte all'omonima chiesa:




    Quando però viene inquadrato frontalmente Tuni è, come ha scoperto Fedemelis, nello spiazzo lungo la Passeggiata del Gianicolo a Roma (41.896703, 12.461570), quindi ad una distanza di circa 1 km:



  • Mauro • 16/02/15 07:55
    Disoccupato - 9727 interventi
    Il commissariato dove Tunin (Giannini), dopo essere stato interrogato da Giacinto Spatoletti (Pagni), viene ucciso in cella e la sua morte fatta passere per suicidio è in realtà l’Accademia Nazionale di Danza, situata in Largo Arrigo VII 5 a Roma e vista anche L’ultimo bacio (2001). Mai inquadrata esternamente, l’ho individuata grazie alla vista che si ha dalla stanza dove si svolge l’interrogatorio e nella quale si riconosce l’abside della basilica dei Santi Giovanni e Paolo:




    Arretrando sono arrivato ad incrociare il palazzo che ospita l’accademia e l’ambiente con il finestrone, composto da tre vetrate, nel quale è stata girata la scena dell’interrogatorio:




    A questo punto, per fugarmi tutti i dubbi, ho verificato la presenza in quell’edificio del salone che ospita l’ufficio del commissario Pautasso (Herlitzka) e che effettivamente si trova presso l’accademia (Aula Affresco)

  • Mauro • 17/02/15 08:01
    Disoccupato - 9727 interventi
    La cascina dove il contadino Antonio “Tunin” Soffiantini (Giannini) abita fino a quando partirà per Roma con l’intenzione di uccidere Mussolini si trova in Via Monastero a Provaglio d’Iseo (Brescia). L’elemento chiave nell’identificazione della cascina è stata la vista panoramica sulla sottostante palude, che mi aveva fatto pensare alla presenza di colline o di montagne a ridosso dell’area umida, fatto che si verifica presso le Torbiere del Sebino:




    In questa inquadratura riconosciamo il vicino monastero di San Pietro in Lamosa (C):


  • Fedemelis • 17/02/15 14:30
    Fotocopista - 1837 interventi
    La trattoria dei 3 moschetti nell’Agro Pontino dove Tunin (Giannini), Salomè (Melato), Tripolina (Polito) e Giacinto Spatoletti (Pagni) vanno a pranzare dopo esser andati a fare i sopralluoghi si trova, come intuito da Mauro, in Via Capo Due Rami a Roma. Ecco come si presenta la zona oggi: dove Giannini e la Melato mangiavano c'è un'officina. Alberi cresciuti, dopo tutti questi anni, coprono la possibilità di rifare la stessa inquadratura:




    Qui possiamo ancora riconoscere la fontana (D) e le scale dell'altro edificio (E), anche se il luogo è molto cambiato:




    Per le foto si ringrazia la disponibilità della famiglia Matteucci, che oltre a farmi fare le foto mi ha raccontato molti aneddoti sul film (la qualità inferiore del vino che bevevano gli attori rispetto a quello destinato alle comparse, per esempio). Uno dei bambini che corre (rigorosamente scalzo) dietro la motocicletta è il figlio del proprietario. Conservato nella vecchia stalla, adesso adibita a sala per le feste di famiglia, l'insegna originale del film, quello che si vede sopra il casolare cherchiata di rosso:


  • Fedemelis • 27/03/15 12:45
    Fotocopista - 1837 interventi
    Lo spiazzo dove Tunin (Giannini) e Tripolina (Polito) si fermano a prendere un gelato mentre guardano un concerto è in Viale del Belvedere sul colle del Pincio a Roma:


  • Zender • 27/11/20 15:30
    Consigliere - 43969 interventi
    Grazie a Rufus per la foto in Piazza di San Pietro in Montorio.