LOCATION VERIFICATE di E se per caso una mattina... (1972)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Roma • Piazzale dell’Agricoltura

La strada in cui la hippy (Tiffin) scende dall'auto del protagonista (Gazzolo)

M Roma • Via Cristoforo Colombo

La strada dove la ragazza hippie (Tiffin) sale senza permesso sull'auto del protagonista(Gazzolo)

Roma

La casa in cui abita il protagonista (Gazzolo)

M Roma • Statua "Vittoria Olimpica", di Emilio Greco

La statua sulla quale si arrampica un giovane e alla base della quale si rivedono i due protagonisti

Roma

L'ingresso della serra dove lavorano gli hippy e dove la ragazza (Tiffin) accompagna il protagonista (Gazzolo)

Roma

Il poggiolo sul quale il protagonista (Gazzolo) dice alla hippy (Tiffin) di avere ormai deciso di rimanere con lei

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Ellerre • 3/09/20 11:20
    Call center Davinotti - 1121 interventi
    La casa in cui abita il protagonista (Gazzolo) è in Via Pompeo Neri a Roma. In carrellata verticale si mostra il palazzo:



    Poi il portone da cui esce:



    Infine uno scorcio della via quando la sua auto si allontana:


  • Ellerre • 5/09/20 13:00
    Call center Davinotti - 1121 interventi
    La strada in cui la ragazza hippy (Tiffin) sale senza permesso sull'auto del protagonista (Gazzolo) ferma al semaforo... cambia!
    Quando l'uomo si ferma con l'auto davanti al semaforo rosso si trova in Via Cristoforo Colombo angolo Via Alessandro Severo (41.873212, 12.496219) a Roma:




    A questo punto si volta e vede la ragazza, appena entrata, sul sedile posteriore. Peccato che lo sfondo mostri a questo punto tutt'altro, ovvero Viale di Porta Ardeatina! Quando l'auto è ancora ferma si riconoscono dietro alla Tiffin il muro di cinta (A) dell'ex dopolavoro BNL e le Mura Aureliane (B):



    Una volta che l'auto riprende la marcia vengono svelati altri punti riconoscibili delle stesse Mura, per esempio questo (C):




    LA HIPPY SCENDE
    La strada in cui la hippy (Tiffin) scende dall'auto del protagonista (Gazzolo) è Piazzale dell'Agricoltura a Roma:


  • Ellerre • 17/09/20 11:11
    Call center Davinotti - 1121 interventi
    La statua sulla quale si arrampica un giovane e alla base della quale si rivedono casualmente il protagonista (Gazzolo) e la hippy (Tiffin) si chiama Vittoria Olimpica ed è opera di Emilio Greco, commissionata dal CONI. Costruita nel 1960 in occasione delle Olimpiadi romane, era posta vicino al Palazzo dello Sport in Piazzale dello Sport a Roma. La forma del Palazzo di Piacentini e Nervi si vede alle spalle dei protagonisti nel film, il punto era capire dove la statua esattamente fosse, visto che nessuno online lo dice con precisione, che l'esterno del Palasport è per molti versi tutto uguale e che nel frattempo è stata spostata - molti anni fa - all'interno del Foro Italico (dov'è ancora oggi). La stessa statua, peraltro, è inquadrata anche da Antonioni nell'Eclisse (1962), con la Vitti (che nel film si chiama... Vittoria!) ad osservarla dal basso in alto di notte:




    La statua così svillaneggiata nel film è quindi una scultura importante, ritratta anche su di una speciale moneta commemorativa del centenario del CONI uscita nel 2014 e di un francobollo del 2013:



    Studiando con Zender per capire dove potesse essere abbiamo concluso, dopo lunga osservazione di vecchie foto del Palasport, che dovesse trovarsi nella parte dove sta il parco, opposta al pacheggio. E' lì infatti che comparivano le lunghe aste di bandiera ora scomparse e il cabinotto A, (oggi scomparso). Quella parte intorno al Palasport è profondamente cambiata:




    Trovare però foto di quella parte del Palasport (la meno fotografata) era difficile, e la statua (di circa 4 metri) difficilissima da vedere dall'alto. Alla fine Fedemelis ha individuato un film (La Grande Olimpiade, 1961), realizzato proprio per il grande evento, che nelle prime scene mostra il Palasport dall'alto. e osservando bene... la "Vittoria Olimpica" si vede! Minuscola ma con la sua ombra corretta (la vedete nei riquadri rossi). Aspettando il movimento delle riprese se ne vedono anche le due braccia alzate, così possiamo essere finalmente certi della sua posizione (si veda anche il cabinotto A, al tempo ovviamente presente):

  • Ellerre • 17/09/20 12:17
    Call center Davinotti - 1121 interventi
    L'ingresso della serra dove lavorano gli hippy e dove la ragazza (Tiffin) accompagna il protagonista (Gazzolo) è in Via degli Orti d'Alibert a Roma:


  • Ellerre • 9/10/20 10:30
    Call center Davinotti - 1121 interventi
    Il poggiolo sul quale il protagonista (Gazzolo) dice alla hippy (Tiffin) di avere ormai deciso di rimanere con lei è in Via di San Francesco di Sales a Roma. I due salgono dalle scalette (A) di Via delle Mantellate (la porta che si inizia a vedere nell'immagine di oggi sulla destra è l'ingresso al loft di Capolicchio in Metti una sera a cena):



    ...per poi appollaiarsi sul muretto (B) di Via di San Francesco di Sales:


  • Zender • 9/10/20 11:53
    Consigliere - 43618 interventi
    Grazie Ellerre, radarizzata.