LOCATION (SEGNALAZIONI) di Café Express (1980)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

Civita Castellana (Viterbo)

La stazione di Vallo della Lucania dove tramite telescrivente arriva al capostazione l’ordine

Fiumicino (Roma)

Il luogo dove il treno viene fermato con il freno di emergenza

LOCATION (SEGNALAZIONI)

  • Se sai qualcosa dei luoghi in cui è stato girato questo film scrivicelo. Ti sarà sufficiente cliccare qui sotto su RISPONDI, scrivere e inviare. Si può inserire al massimo UNA LOCATION AL GIORNO (sia essa in "da cercare" o qui in "segnalazioni", quindi una in totale). Le successive verranno automaticamente cancellate. Per fare una segnalazione completa (quindi non solo testo) CLICCA QUI per capire come farlo correttamente.
  • Orsobalzo • 23/02/19 12:14
    Magazziniere - 1033 interventi
    Zender, ho riguardato il film e ho riconosciuto in alcune scene della prima parte l'uso di modellini di treni da Fermodellismo.
    Quindi il commento al mio post nella verificata (aggiustamento in fase di montaggio) si potrebbe tradurre in quanto ho detto qui sopra. La sostanza comunque non cambia: avrebbero ricostruito un modellino esatto della stazione di Civita Castellana, fabbricato merci compreso, da usare come incipit per la ripresa da vicino della stazione stessa.
  • Zender • 23/02/19 16:51
    Consigliere - 43390 interventi
    Mah sì, anche se poi quando non si è certi bisogna sempre stare attenti. difficile poter dire che è una ricostruzione in miniatura quella.
  • Orsobalzo • 23/02/19 18:38
    Magazziniere - 1033 interventi
    Rivisto il film dopo tanti anni, e non ricordavo il particolare, le scene coi trenini, poche per fortuna, si riconoscono benissimo.
  • Zender • 23/02/19 18:59
    Consigliere - 43390 interventi
    Se seri certo di riconoscerle benissimo perché non fai una curiosità con i fotogrammi (sperando non siano più di tre o quattro diciamo)? Sarebbe interessante. Ci aggiungi quello che sai sul tema e secondo me verrebbe bene.
  • Orsobalzo • 23/02/19 21:27
    Magazziniere - 1033 interventi
    Va bene Zender.
  • Orsobalzo • 24/02/19 17:22
    Magazziniere - 1033 interventi
    E’ curioso come il fotogramma qui sotto, che mostra la stazione dalla collina di fronte alla stazione di Civita Castellana, probabilmente per rendere meglio l’ambientazione di Vallo della Lucania, sia stata ricreata per farci passare un ferromodellino. C'è infatti un'improbabile curva dei binari a raggio molto corto dopo l’uscita da una galleria. In effetti nei pressi della vera stazione di Vallo della Lucania non troviamo una montagna così imponente, ma una galleria esiste realmente.



    Treno in viaggio verso Napoli proveniente da Reggio Calabria. Notare la curva che il treno sta per affrontare. Se quella fosse una linea vera, in quel punto ci dovrebbe essere il limite di velocità a non più di 40 Km/h. A velocità più alte ci sarebbe il rischio concreto di un deragliamento. Impensabile un progetto con una curva a raggio così stretto in generale, figurarsi per una linea importante che unisce l’alta Italia alla Sicilia. A sinistra, lungo il binario, mi pare di scorgere un semaforo; è sicuramente alto almeno il doppio del treno: irreale. In più lungo la linea non c’è traccia di pali e fili per la trazione elettrica. In alto una fila di luci che fanno pensare ad una strada illuminata quasi rettilinea in cima ad una montagna, Mah.. Il quadro in generale sa di pista da trenini con contorno di cartapesta.



    Qui si nota un ponte che attraversa un fiume all’uscita da una galleria: ponte e fiume sono ben fatti, è vero, ma quello che sa di irreale è il panorama, con cucuzzoli aridi, luci inutili su strade in aperta campagna e stradelli campestri che attraversano prati che sembrano risaie.



    Questo, in campo un poco più stretto, è il trucco meglio riuscito, secondo me, ma mi pare evidente che anche qui la scena non sia ripresa da un contesto genuino.

    Ultima modifica: 24/02/19 18:47 da Zender
  • Zender • 24/02/19 17:40
    Consigliere - 43390 interventi
    Però vedo che non sembri più così sicuro, Orsobalzo. Io avevo capito che fossi certo, che si riconoscessero benissimo, mentre a leggere usi sempre il pare, "sa di irreale". Forse è meglio lasciare in discussione, se non siamo certi, che dici?
    Ultima modifica: 24/02/19 18:03 da Zender
  • Orsobalzo • 24/02/19 18:39
    Magazziniere - 1033 interventi
    Si, sono d'accordo, fermo restando il fatto che tutte queste scene per me sono farlocche.
    A te che sei esperto di foto e fotogrammi chiedo: lasciando da parte l'irrealtà della curva (e di quell'altra che si vede poco prima di Civita Castellana della verificata), a cosa serve questa specie di viraggio da paesaggio lunare? Prendi poi la seconda, ma anche la prima direi. A cosa serve quell'isolamento luminoso? Il treno sta viaggiando in piena notte, e la scena è illuminata a giorno fino alla parte alta del fotogramma, poi c'è buio pesto, siderale direi. Che roba è? Per la terza, ipotizzando che siamo sul finire della notte, con inizio dell'aurora, ci potremmo essere, la luce andrebbe bene. Infatti ripeto che la terza è la meglio riuscita.
    Comunque, ripeto, lascia pure in discussione, almeno mi assumo solo io la responsabilità di affermare che in questo bel film ci sono quattro scene farlocche, costruite con trenini, paesaggi di cartapesta e lampade da tavolo.
    Ultima modifica: 24/02/19 18:40 da Orsobalzo
  • Zender • 24/02/19 18:54
    Consigliere - 43390 interventi
    Beh la risposta credo che potrebbe essere la più semplice: "Ci siamo sbattuti a fare tutto 'sto fantastico modellino, lo dobbiamo pur far vedere bene, no? Se dovevamo solo far intuire le forme di notte ce lo potevamo anche risparmiare...".

    L'isolamento luminoso nel primo fg serve appunto (penso) a far capire che quello è un monte. Tieni comunque conto che un po' li ho schiariti io i fotogrammi per farli vedere meglio.
    Mi spiace da matti lasciare in discussione perché la cosa è interessantissima, però non possiamo appunto azzardare senza certezze.
  • Orsobalzo • 24/02/19 20:17
    Magazziniere - 1033 interventi
    Ma siamo d'accordo, ok.
  • Orsobalzo • 25/02/19 09:27
    Magazziniere - 1033 interventi
    Finisco con quello che ho trovato.
    La stazione di Pontecagnano è in realtà quella di Roma San Pietro, mentre la stazione di Torre Annunziata è quella di Ponte Galeria.
  • Neapolis • 26/02/19 00:57
    Fotocopista - 2009 interventi
    Orsobalzo ebbe a dire:
    Ma siamo d'accordo, ok.
    Semrano anche a me dei modellini. Non esistono curve cosi e anche l'illuminazione è artefatta
    Ultima modifica: 26/02/19 08:38 da Neapolis
  • Orsobalzo • 26/02/19 17:41
    Magazziniere - 1033 interventi
    Neapolis, che altro dire? Anche tralasciando l'illuminazione e i pali dei segnali alti circa 5 metri, in effetti curve dei binari a raggio così stretto sono impossibili da realizzare, non serve il parere di un ingegnere.
  • Zender • 27/02/19 07:47
    Consigliere - 43390 interventi
    Certo, penso anche io che lo siano. Ma tutte? Chissà. Anche nell'ultima gli alberi sembrano enormi comunque :)
  • Renato • 5/07/20 11:50
    Archivista in seconda - 309 interventi
    Anche io vedendo (e rivedendo) il film in dvd ho sempre notato queste scene coi modellini, senza nessun dubbio per quello che può contare. Sono state fatte anche abbastanza bene rispetto ad altre sequenze analoghe del periodo, ma sono comunque evidenti.