IN TV/SATELLITE di La buca (2014)

IN TV/SATELLITE

  • Per segnalare il passaggio in tv seguite le istruzioni scritte qui sopra nel modulo di segnalazione. Se volete semplicemente rispondere cliccate su RISPONDI.
  • Buiomega71 • 3/01/17 13:30
    Pianificazione e progetti - 23209 interventi
    Domenica 8 GENNAIO ore 23:25 su RAI 3
    Dice Paulaster: Sceneggiatura che nei pochi accadimenti è statica e il clima da operetta non porta manco a un sorriso. Papaleo è mesto come un Oliver Twist qualunque e Castellitto sembra più nel ruolo (il che è tutto dire); la Tedeschi ci si chiede cosa c’entri
  • B. Legnani • 3/05/18 12:50
    Consigliere - 14333 interventi
    Venerdì 4 MAGGIO ore 01:40 su RAI 2
    Sceneggiatura che nei pochi accadimenti è statica e il clima da operetta non porta manco a un sorriso. Papaleo è mesto come un Oliver Twist qualunque e Castellitto sembra più nel ruolo (il che è tutto dire); la Tedeschi ci si chiede cosa c’entri... [Paulaster]
  • Gestarsh99 • 2/10/19 22:37
    Scrivano - 18103 interventi
    Domenica 6 OTTOBRE ore 03:20 su RAI 2
    Commedia grottesca in cui la buca del titolo simboleggia l'Italia immobile di oggi, come metafora dei tentativi di gabbare lo stato e dell'arte di arrangiarsi che ha sempre contraddistinto i nostri connazionali. Il film vale per la caratterizzazione dei due personaggi principali, bene interpretati dai due protagonisti, reietti in cerca di riscatto. La sceneggiatura purtroppo non è adeguatamente sviluppata e il ritmo speso latita.[Galbo]
  • Caesars • 5/10/20 11:21
    Scrivano - 13840 interventi
    6/10/20 ore 02:10 su Rai 2
    "Che la trama non sia molto originale è vero. A me però è piaciuta l'interpretazione dei due mattatori, poli opposti di una storia che va accettata senza troppe analisi sulla verosimiglianza. Ma quello che mi è rimasto più impresso è l'elegantissima messa in scena. Si potrebbe dire che è un film contemporaneo con messa in scena in costume. Gli interni e gli esterni hanno un gusto retrò esibito e allo stesso tempo occultato nella contemporaneità dell'azione. Visivamente, tutto di ottimo gusto. Belle le musiche con Stefano Bollani al piano."
    Tarabas