Passaggi tv di Il pentito - Film (1985)

IN TV/SATELLITE

  • Per segnalare il passaggio in tv seguite le istruzioni scritte qui sopra nel modulo di segnalazione. Se volete semplicemente rispondere cliccate su RISPONDI.
  • Ale nkf • 13/06/11 09:43
    Risorse umane - 14031 interventi
    Mercoledì 22 GIUGNO ore 02:10 su RETE 4
    Lunga odissea di un giudice (Franco Nero) intento a mettere un freno all'escalation di violenza mafiosa, sottoposta alla rivoluzione del clan corleonese. Per far questo l'uomo di legge punta a ricorrere alle confessioni di un pentito (Tony Musante) rancoroso perché colpito negli affetti familiari. Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani (Il giorno della civetta) dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. [da Undying]
  • Edo • 26/04/12 19:38
    Galoppino - 679 interventi
    Mercoledì 2 MAGGIO ore 11:05 su IRIS
    Undying dice:
    "Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. La regia sòbria, i buoni dialoghi e l'eccellente cast donano alla pellicola un alone di credibilità preoccupante..."
  • Ale nkf • 21/07/12 08:19
    Risorse umane - 14031 interventi
    Lunedì 30 LUGLIO ore 03:20 su RETE 4
    Undying dice:
    "Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. La regia sòbria, i buoni dialoghi e l'eccellente cast donano alla pellicola un alone di credibilità preoccupante..."
  • Ale nkf • 13/11/12 00:37
    Risorse umane - 14031 interventi
    Domenica 25 NOVEMBRE ore 02:30 su IRIS
    Undying dice:
    "Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. La regia sòbria, i buoni dialoghi e l'eccellente cast donano alla pellicola un alone di credibilità preoccupante..."
  • Zender • 27/04/16 07:31
    Pianificazione e progetti - 46448 interventi
    Giovedì 28 APRILE ore 14:30 su IRIS
    Undying dice:
    "Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. La regia sòbria, i buoni dialoghi e l'eccellente cast donano alla pellicola un alone di credibilità preoccupante..."
  • Ruber • 19/05/16 14:58
    Contratto a progetto - 9160 interventi
    Martedì 24 MAGGIO ore 23:45 su IRIS
    Undying dice: "Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. La regia sòbria, i buoni dialoghi e l'eccellente cast donano alla pellicola un alone di credibilità preoccupante..."
  • Ale nkf • 8/06/16 21:05
    Risorse umane - 14031 interventi
    Venerdì 17 GIUGNO ore 02:50 su RETE 4
    Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani (Il giorno della civetta) dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. [Undying]
  • Ale nkf • 20/06/16 20:34
    Risorse umane - 14031 interventi
    Venerdì 24 GIUGNO ore 02:35 su RETE 4
    Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani (Il giorno della civetta) dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. [Undying]
  • Ale nkf • 17/10/16 21:26
    Risorse umane - 14031 interventi
    Mercoledì 26 OTTOBRE ore 01:50 su RETE 4
    Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani (Il giorno della civetta) dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. [Undying]
  • Nicola81 • 20/11/16 11:39
    Contratto a progetto - 645 interventi
    Mercoledì 23 NOVEMBRE ore 12:25 su IRIS
    Squitieri attinge dalla cronaca a piene mani (il giudice si chiama addirittura Falco!), ma dirige con la professionalità e il senso dello spettacolo per lui consueti un mafia movie che, apparentemente privo di originalità, riserva anche una buona idea: quella dei pentiti di comodo, che all'epoca (eravamo nell'imminenza del maxi-processo di Palermo) poteva sembrare provocatoria e azzardata, ma che in seguito ci è apparsa sotto ben altra luce.
  • Mco • 7/03/17 12:41
    Scrivano - 9946 interventi
    Mercoledì 8 MARZO ore 02:20 su IRIS
    Un omaggio al regista recentemente scomparso (18/2/2017), con un film che è storia di sangue e malavita. La mafia, le cosche in contrapposizione e un grande Musante. Per chi ama il genere.
  • Ale nkf • 15/06/17 16:46
    Risorse umane - 14031 interventi
    Venerdì 23 GIUGNO ore 02:45 su RETE 4
    Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani (Il giorno della civetta) dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. [Undying]
  • B. Legnani • 13/03/18 10:45
    Consigliere - 14728 interventi
    Mercoledì 14 MARZO ore 04:20 su RETE 4
    Notevole ricostruzione storica, mascherata con nomi fittizi, che deve molto al cinema di Damiani (Il giorno della civetta) dal quale, peraltro, riprende lo stesso Franco Nero. [Undying]
  • Mco • 28/05/18 12:04
    Scrivano - 9946 interventi
    Lunedì 28 MAGGIO ore 23:45 su TELENORBA
    Gran bel film di Squitieri, una storia di sangue e malavita. La mafia, le cosche in contrapposizione e un grande Musante. Per chi ama il genere.
  • Nicola81 • 5/11/18 15:29
    Contratto a progetto - 645 interventi
    Giovedì 8 NOVEMBRE ore 12:55 su IRIS
    Squitieri attinge dalla cronaca a piene mani, ma dirige con la professionalità e il senso dello spettacolo per lui consueti un mafia movie che, apparentemente privo di originalità, riserva anche una buona idea: quella dei pentiti di comodo, che all'epoca (eravamo nell'imminenza del maxi-processo di Palermo) poteva sembrare provocatoria e azzardata, ma che in seguito ci è apparsa sotto ben altra luce. Bella confezione e bravi interpreti, mentre Morricone stavolta non incide.
    Ultima modifica: 5/11/18 15:29 da Nicola81
  • Caesars • 23/05/19 09:07
    Scrivano - 16347 interventi
    Martedì 28 MAGGIO ore 13:05 su IRIS
    Tra fiction e tentativo di denuncia sociale, il film è tecnicamente ben realizzato, specie nella ricostruzione ambientale, ma pecca di una sceneggiatura che cura poco la caratterizzazione dei personaggi, spesso figure bidimensionali. [Galbo]
  • Gestarsh99 • 3/10/20 15:15
    Vice capo scrivano - 21549 interventi
    6/10/20 ore 09:45 su Iris
    "Nello stile rapido e succinto, ma anche con la medesima approssimazione spiccia di un instant-movie, Squitieri stringe un rendiconto "camuffato" delle fasi salienti che condussero nei primi anni '80 alla "seconda guerra di mafia" innescata dai Corleonesi, ponendo l'accento sulla figura chiave del maxi-pentito Ragusa (Buscetta) e sul caso internazionale del banchiere/riciclatore Spinola (Sindona). Dopo alcune pellicole sfocate e mal scritte, il regista torna a dirigere con discreta coordinazione d'insieme anche se l'epoca felice de I guappi e Il prefetto di ferro è oramai lontana all'orizzonte.
    MEMORABILE: Franco Nero in vesti passabili di replicato del giudice Falcone."
    Gestarsh99
  • Nicola81 • 3/05/22 15:39
    Contratto a progetto - 645 interventi
    7/05/22 ore 21:00 su Cine 34
    "Squitieri attinge dalla cronaca a piene mani (il giudice si chiama addirittura Falco!), ma dirige con la professionalità e il senso dello spettacolo per lui consueti un mafia movie che, apparentemente privo di originalità, riserva anche una buona idea: quella dei pentiti di comodo, che all'epoca (eravamo nell'imminenza del maxi-processo di Palermo) poteva sembrare provocatoria e azzardata, ma che in seguito ci è apparsa sotto ben altra luce. Bella confezione e bravi interpreti, mentre Morricone stavolta non incide."
    Nicola81
  • Gestarsh99 • 12/10/22 23:44
    Vice capo scrivano - 21549 interventi
    15/10/22 ore 21:00 su Cine 34
    "Nello stile rapido e succinto, ma anche con la medesima approssimazione spiccia di un instant-movie, Squitieri stringe un rendiconto "camuffato" delle fasi salienti che condussero nei primi anni '80 alla "seconda guerra di mafia" innescata dai Corleonesi, ponendo l'accento sulla figura chiave del maxi-pentito Ragusa (Buscetta) e sul caso internazionale del banchiere/riciclatore Spinola (Sindona). Dopo alcune pellicole sfocate e mal scritte, il regista torna a dirigere con discreta coordinazione d'insieme anche se l'epoca felice de I guappi e Il prefetto di ferro è oramai lontana all'orizzonte.
    MEMORABILE: Franco Nero in vesti passabili di replicato del giudice Falcone."
    Gestarsh99