HOMEVIDEO (CUT/UNCUT) di Blade runner (1982)

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT)

  • Rebis • 8/11/12 13:53
    Gestione sicurezza - 4303 interventi
    Confesso di non aver ancora approcciato il BR per svariati motivi: voci e recensioni non incoraggianti, titoli di scarso interesse o che già posseggo in buone edizioni dvd, prezzi troppo elevati e poi l'idea di dover "upgradare" l'impianto audio/video per vedermi due BR e avere una scarasa resa dei numerosi dvd in mio posesso francamente mi scoraggia...
  • Tarabas • 8/11/12 14:47
    Formatore stagisti - 2069 interventi
    DOpo una sommaria indagine, direi che il package a 5 dischi ripropone sostanzialmente la Ultimate Edition in DVD (che possiedo), con tutti i materiali diversi dai film in SD (quindi, se avete già i DVD, non varrebbe comunque la pena, a meno che vogliate il modellino della macchinina volante).

    Il package a 3 dischi invece contiene sostanzialmente i film in BR, il libro fotografico in una versione ridotta di circa la metà (che a me interesserebbe, se fosse ben fatto) e gli extra principali sempre in SD.
  • Zender • 8/11/12 16:16
    Consigliere - 44353 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Confesso di non aver ancora approcciato il BR per svariati motivi: voci e recensioni non incoraggianti, titoli di scarso interesse o che già posseggo in buone edizioni dvd, prezzi troppo elevati e poi l'idea di dover "upgradare" l'impianto audio/video per vedermi due BR e avere una scarasa resa dei numerosi dvd in mio posesso francamente mi scoraggia...
    Dipende dai film, Rebis: alcuni in bd sono sensazionali. Se confornti il bd di Blade runner col dvd per dire (o 2001 anche), non c'è proprio minimamente paragone. Bisogna saper comprare, certo, e non tutto. Quanto ai costi io ne ho una settantina e a parte due o tre da 13 non ho mai speso più di 9.90... Esattamente come per i dvd. Non capisco perché parli di scarsa resa del dvd, poi, è esattamente il contrario: l'upscaling dei lettori bd ti fa vedere molto meglio anche i dvd che hai...
  • Tarabas • 8/11/12 17:30
    Formatore stagisti - 2069 interventi
    Penso si riferisca al fatto che anche la sua tv è di vecchia generazione.
    Molto dipende comunque dal lettore, come dici bene tu.
    Un buon lettore bluray, opportunamente regolato, fa quasi dei miracoli (per dire, del nuovo Sony si dice benissimo e si trova online a 150 euro suppergiù, così come del nuovo Panasonic BD320).

    In generale, a due anni e mezzo dal passaggio all'HD, io non potrei mai più tornare indietro. Anche quando scanalo su Sky, se mi imbatto in un canale SD mi sembra di avere avuto un attacco di cataratta fulminante.

    Infine, ormai tutte le nuove uscite di film anche classici restaurati escono in BR e sembrano altri film (vedi il clamoroso restauro dei due Padrini, per dire, o di Apocalypse Now).
    Ultima modifica: 8/11/12 17:32 da Tarabas
  • Didda23 • 8/11/12 18:18
    Comunicazione esterna - 5754 interventi
    Confermo..Ormai faccio fatica a vedere i canali in SD.. Non riuscirei mai a tornare indietro!
  • Rebis • 11/11/12 12:47
    Gestione sicurezza - 4303 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Rebis ebbe a dire:
    Confesso di non aver ancora approcciato il BR per svariati motivi: voci e recensioni non incoraggianti, titoli di scarso interesse o che già posseggo in buone edizioni dvd, prezzi troppo elevati e poi l'idea di dover "upgradare" l'impianto audio/video per vedermi due BR e avere una scarasa resa dei numerosi dvd in mio posesso francamente mi scoraggia...
    Dipende dai film, Rebis: alcuni in bd sono sensazionali. Se confornti il bd di Blade runner col dvd per dire (o 2001 anche), non c'è proprio minimamente paragone. Bisogna saper comprare, certo, e non tutto. Quanto ai costi io ne ho una settantina e a parte due o tre da 13 non ho mai speso più di 9.90... Esattamente come per i dvd. Non capisco perché parli di scarsa resa del dvd, poi, è esattamente il contrario: l'upscaling dei lettori bd ti fa vedere molto meglio anche i dvd che hai...


    Purtroppo Zender io parto sempre dal presupposto (sbagliato probabilmente) che la visione home video sia comunque un surrogato di quella in sala. Ho visto la final cut di Blade Runner al cinema, proiettata in hd ed è stata un'esperienza sbalorditiva, roba da lacrime agli occhi. Dubito la si possa replicare con il BR. Naturalmente ho il dvd, che mi sembra ottimo, ma per quanto possa essere perfezionato dal BR per me la visione eccellente rimane quella cinematografica e non sono interessato a emularla a casa. Per altro non sono nemmeno un patito delle immagini rifinite e quando decido di non vedere un film al cinema e di vedermelo prima o poi a casa faccio una scelta abbastanza consapevole, cioè so che non lo vedrò nel pieno delle sue potenzialità.

    Sul discorso costi hai sicuramente ragione, ma capirai che non essendo (al momento) interessato all'articolo (ma nemmeno troppo al catalogo: tutta roba uscita da poco in dvd, titoli commerciali, poco cinema d'autore o vecchi film che non ha molto senso "gonfiare" in BR) non sono spinto a fare una ricerca accurata.

    Sull'upscalig faccio riferimento a quanto ho letto sui forum (specializzati ma non sempre affidabili): con un lettore BR e un televisore full hd si vedrà al meglio un dvd fatto ad arte, ma, che ne so, un dvd Mosaico, Enjoy o, senza scendere troppo in basso, persino alcuni titoli della Sinister, pare che mostrino impietosamente tutti i loro limiti e difetti. Ma, ripeto, parlo per sentito dire, e magari tu smentirai clamorosamente questa posizione...
    Ultima modifica: 11/11/12 17:47 da Rebis
  • Zender • 11/11/12 18:16
    Consigliere - 44353 interventi
    Aspetta Rebis, io non mi son mai sognato di dire che un bd possa replicare l'effetto che si ha in sala, parlo sempre di esperienza limitata all'home video, sia chiaro questo. Però converrai che non tutti i film puoi vederteli in sala. Potendo avere in casa una sala cinematografica colle mie belle pizze ti darei ragione, ma non è cosa per tutti (diciamo neanche per pochi)...

    Per quanto riguarda l'upscaling puoi attivarlo o disattivarlo. Se non ti va ti vedi il dvd come se fosse un normalissimo dvd (almeno sul mio lettore basta cliccare un pulsante e il gioco è fatto). Verissimo che alcuni dvd mostrano dei chiari limiti, ma moltri altri invece ci guadagnano eccome, te l'assicuro. Detto questo non volevo certo convincerti a fare l'acquisto, ci tenevo solo a fare alcune precisazioni date dall'esperienza diretta. :)
    Ultima modifica: 11/11/12 18:18 da Zender
  • Rebis • 11/11/12 21:30
    Gestione sicurezza - 4303 interventi
    Ma no Zender fai benissimo invece a darmi queste informazioni. Non sapevo che che il lettore bd avesse la funzione di upscaling disattivabile. Questo cambia molto le cose... Grazie! In realtà è da molto che ci ragiono se fare l'acquisto o meno, e queste sono info preziose. tu che lettore hai?
    Ultima modifica: 11/11/12 21:34 da Rebis
  • Zender • 12/11/12 09:00
    Consigliere - 44353 interventi
    Io un Pioneer BDP 320. Però informati da chi lo compri, eventualmente, sulle funzioni (questa compresa), io non è che sia molto esperto.
  • Rebis • 12/11/12 14:28
    Gestione sicurezza - 4303 interventi
    Grassie :)
  • Tarabas • 12/11/12 14:45
    Formatore stagisti - 2069 interventi
    Se posso aggiungere, in tema di upscaling.
    Non molti lettori hanno la c.d. funzione "pure direct", ossia totale eliminazione di ogni intervento dell'elettronica sul flusso video. Di norma, è prevista solo su lettori di gamma alta.
    In ogni caso, ogni lettore ha delle regolazioni fini che consentono di minimizzarne l'intervento.
    D'altra parte, così come l'elettronica non fa miracoli (se non con lettori molto costosi), nemmeno fa troppi danni (basta non sbagliare del tutto le regolazioni e sui forum specializzati si trovano tutti i consigli).

    Detto questo, se la sorgente è un dvd malfatto, malfatto si vedrà anche sul tv, tanto peggio in proporzione alle dimensioni dello schermo.
    Bisogna considerare tutta la catena video e anche quel che prevalentemente si guarda.
    Prendere, chessò, un OPPO da 600 e fischia euro e abbinarlo a un 32" hd-ready non ha senso, così come prendere un lettore base da 60 euro e abbinarlo a un tv che ne costa 2000.
    In ogni caso, nella mia esperienza un dvd di modesta fattura visto su un tv 46" al plasma (che attenua in parte i difetti grazie a un'immagine più pastosa e meno "razor" come dicono gli esperti) continua a vedersi male.
    Questo tipo di mezzi si addice a sorgenti di qualità almeno media (credo che qualsiasi dvd originale che non parta da un master ultracentenario non restaurato) rientri nella categoria.
    Provate a vedere la partita dell'Armani Milano su Milanow, con grafica Mattel Intellevision, e mi direte ;)
    Ultima modifica: 12/11/12 14:47 da Tarabas
  • Rebis • 12/11/12 15:23
    Gestione sicurezza - 4303 interventi
    Quindi Tarabas se capisco bene l'upscaling è una funzione che consente di attivare o ridurre l'intervento dell'elettronica sul flusso video, mentre il "pure direct" lo annulla completamente? Significa che un lettore blu-ray di un certo livello può far passare il segnale video da un dvd senza modificarlo (o modificandolo solo relativamente) e quindi riprodurlo secondo i suoi standard qualitativi e non secondo quelli di un blu-ray? Ultima cosa, sempre se ho capito bene: intendi che i limiti di un dvd mal fatto vengono rilevati più dalla grandezza dello schermo che dall'eventuale lettore blu-ray?
    Ultima modifica: 12/11/12 15:24 da Rebis
  • Tarabas • 12/11/12 18:32
    Formatore stagisti - 2069 interventi
    In sostanza, l'upscaling interviene sul flusso video eliminando eventuali difetti (rumore di fondo, sfocature) e aumentando (via software, perchè ovviamente il dato di partenza non può essere fisicamente cambiato) la risoluzione da Standard Definition (la vecchia risoluzione tv) a HD.
    Questo intervento può, se fatto in modo non appropriato, peggiorare le cose invece di migliorarle (creando artefatti, alterazioni del colore, etc.).
    Per questo,chi ha catene video molto sofisticate (ad esempio, con sintoampli di qualità o addirittura con specifici processori video per l'upscaling dedicato), preferisce far fare il lavoro agli anelli della catena più qualificati, evitando sovrapposizioni. Parliamo comunque di impianti di alta gamma, per lo più utilizzati con i proiettori.

    Tutto questo poi finisce in un pannello (plasma o lcd) che ha una risoluzione nativa non modificabile (perchè data dalle caratteristiche fisiche del pannello), quindi un intervento dell'elettronica di bordo del tv ci sarà comunque, perchè il dvd esce a 576 e il tv hd sarà 720 (hdready) o 1080 (fullhd).
    Di norma, le funzioni di upscaling dei tv sono piuttosto basiche, per quanto ne so, e comunque sono più facili da disinserire (per dire, sui Panasonic c'è una voce del menu che va da "nessuno" a "massimo" e comunque la differenza è inapprezzabile, almeno da me).

    Infine, le dimensioni contano, come suol dirsi, sia in bene che in male.
    Su uno schermo molto grande, in funzione anche della distanza di visione, artefatti di compressione e difetti in genere si notano di più che su un piccolo tv.

    Spero di esserti stato utile. Se hai altre curiosità chiedi pure.

    PS: qui trovi una tabellina esemplificativa delle varie risoluzioni tv

    http://it.wikipedia.org/wiki/Risoluzioni_standard
    Ultima modifica: 13/11/12 12:13 da Tarabas
  • Rebis • 13/11/12 13:51
    Gestione sicurezza - 4303 interventi
    Grazie Tarabas, più che utile, preziosissimo :)
  • Rocchiola • 14/04/19 10:12
    Call center Davinotti - 1196 interventi
    La versione cinematografica del 1982, per intenderci quella con il commento off del protagonista, è divenuta ormai un oggetto di difficile reperimento. Mai uscita in bluray, in DVD è ormai un oggetto da collezionisti ed in TV non viene più trasmessa. Chissà se mai verrà ristampata. Speriamo in quanto è ancora quella che preferisco maggiormente.
  • Aco • 11/05/20 19:39
    Galoppino - 19 interventi
    Concordo, migliore nel finale e per l'utilizzo della voce over.
  • Aco • 11/05/20 19:40
    Galoppino - 19 interventi
    DVD
    Nel primo DVD il film commentato da Ridley Scott e una seconda versione commentata degli autori e realizzatori dell’opera (attenzione: tutti e tre i filmati sono in inglese e non hanno sottotitoli).
    Nel secondo DVD (con sottotitoli in italiano) la ricostruzione dell’intero iter compiuto per dare vita a Blade Runner: a partire dalla stesura della sceneggiatura e dalla ricerca dei fondi necessari per il film, la scelta degli attori, la progettazione e costruzione dei set, dei veicoli, le tensioni emerse tra quanti lavoravano sul set, gli effetti speciali, la post produzione (con l’inserimento del contestato lieto fine) e l’arrivo sul grande schermo, con le impressioni degli spettatori, dei critici e di quanti hanno lavorato a dare vita ad un’opera monumentale.