DISCUSSIONE GENERALE di Ted Bundy - Fascino criminale (2019)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Zender • 5/05/19 13:46
    Consigliere - 44424 interventi
    Bubobubo, i cast è bene non riempirli troppo o diventano pagine inguardabili. Una volta che si mettono una ventina/trentina di attori aggiungendo magari qualche n.c. nel caso di attori conosciuti si è già fatto un lavoro perfetto, grazie.
  • Bubobubo • 5/05/19 18:33
    Addetto riparazione hardware - 245 interventi
    Va bene Zender, scusa per l'eccesso di zelo ;)
  • Raremirko • 5/05/19 22:17
    Addetto riparazione hardware - 3645 interventi
    L'ennesimo film sul personaggio, wow (ricordo un bravo Cary Elwes come Bundy, per dire).

    Efron è sempre più bravo, vorrei proprio vederlo.
  • Raremirko • 5/05/19 22:19
    Addetto riparazione hardware - 3645 interventi
    Ma il regista è Berlinger, quello di Blair witch 2!!

    Visione obbligata; lui fece pure un altro film documentario su Bundy peraltro.
  • Zender • 6/05/19 08:55
    Consigliere - 44424 interventi
    Bubobubo ebbe a dire:
    Va bene Zender, scusa per l'eccesso di zelo ;)
    E' comunque sempre apprezzato.
  • Raremirko • 7/03/21 23:16
    Addetto riparazione hardware - 3645 interventi
    Buon biopic con un grande Efron ed un cast interessante (Osment non l'avevo riconosciuto, giuro, e c'è pure Hetfield dei Metallica!); del Bundy sadico viene mostrato praticamente solo mezzo omicidio e per lo più viene mostrato il Bundy normale, persino fidanzato; scelta discutibile ma originale.

    Inquietante il fatto che un personaggio del genere avesse molte ammiratrici donne che ben sapevano il fatto che si trattasse comunque di un pluriomicida..

    Ottima confezione e il dotato Berlinger dedicherà al serial killer pure un documentario di 4 ore.
  • Daniela • 8/03/21 02:55
    Gran Burattinaio - 5473 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Inquietante il fatto che un personaggio del genere avesse molte ammiratrici donne che ben sapevano il fatto che si trattasse comunque di un pluriomicida.
    Inquietante ma non certo raro. Per restare a casa nostra, basti pensare alle centinaia di lettere di ammiratrici ricevute in carcere da Angelo Izzo (assassinio del Circeo) o da Pietro Maso (genitori ammazzati). Da ex femminista mi costa ammetterlo, ma c'è una buona fetta di donne che sono attratte dai "cattivi ragazzi" per motivi che faccio molta fatica a comprendere...

    Per tornare al film, concordo quando definisci la scelta operata dal regista come "discutibile ma originale".
    In effetti, a distanza di qualche tempo, il film si è restato impresso proprio per questo aspetto, non mostra i delitti ma li fa solo immaginare, e sappiamo tanto possa essere potente l'immaginazione. Temo che altrimenti, nonostante la buona prova del protagonista, il film si sarebbe confuso nella marea di quelli con protagonista un serial killer, più o meno ispirato a figure reali. 

  • Caesars • 8/03/21 08:35
    Scrivano - 12630 interventi
    Il film non l'ho visto, ma riguardo all'idea di mostrare un Bundy "normale" mi sembra buona. Probabilmente il regista voleva mostrarci quanto il male possa nascondersi sotto una facciata apparentemente tranquilla.
    Ovviamente parla da "ignorante" non avendo visionato la pellicola.
  • Raremirko • 8/03/21 22:49
    Addetto riparazione hardware - 3645 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Inquietante il fatto che un personaggio del genere avesse molte ammiratrici donne che ben sapevano il fatto che si trattasse comunque di un pluriomicida.
    Inquietante ma non certo raro. Per restare a casa nostra, basti pensare alle centinaia di lettere di ammiratrici ricevute in carcere da Angelo Izzo (assassinio del Circeo) o da Pietro Maso (genitori ammazzati). Da ex femminista mi costa ammetterlo, ma c'è una buona fetta di donne che sono attratte dai "cattivi ragazzi" per motivi che faccio molta fatica a comprendere...

    Per tornare al film, concordo quando definisci la scelta operata dal regista come "discutibile ma originale".
    In effetti, a distanza di qualche tempo, il film si è restato impresso proprio per questo aspetto, non mostra i delitti ma li fa solo immaginare, e sappiamo tanto possa essere potente l'immaginazione. Temo che altrimenti, nonostante la buona prova del protagonista, il film si sarebbe confuso nella marea di quelli con protagonista un serial killer, più o meno ispirato a figure reali. 

    Si e non è una cosa bella il fatto che il bullo, il cattivo, eserciti tutto questo fascino...boh...

    E comunque di Bundy esce un ritratto sin troppo umano; gli altri film eran più lineari ma anche più veri nel mostrarlo sadico e crudele.

  • Raremirko • 8/03/21 22:49
    Addetto riparazione hardware - 3645 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Il film non l'ho visto, ma riguardo all'idea di mostrare un Bundy "normale" mi sembra buona. Probabilmente il regista voleva mostrarci quanto il male possa nascondersi sotto una facciata apparentemente tranquilla.
    Ovviamente parla da "ignorante" non avendo visionato la pellicola.

    Si, ma sarebbe come mostrare un Riina che accarezza i figli o un Hitler che gioca col cane...

    Il rischio di far passare messaggi strani c'è...