DISCUSSIONE GENERALE di Sette note in nero (1977)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Zender • 2/05/14 16:47
    Consigliere - 44353 interventi
    Sì, ti avevo risposto in da cercare, non ricordo perché. copio qui: Non servivano per le verificate dove erano già ottime da dvd ma per cineprospettive, dove vanno più grandi e senza bollino dell'anno e dove infatti le ho messe.
    Ultima modifica: 2/05/14 16:50 da Zender
  • Alex75 • 5/01/18 17:20
    Call center Davinotti - 644 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Funesto ebbe a dire:
    ...E comunque ancora nessuno si pronuncia per dirmi dove può fallire questo film.
    Beh, anche perché per dirlo con la certezza di non dire scemenze bisogna averlo visto da poco, ed evidentemente chi sta leggendo qui l'ha visto da molto (me compreso).

    Comunque Legnani dice:
    Capolavoro assoluto vuol dire "capolavoro assoluto", al di là dell'epoca e al di là del genere. E non venitemi a dire che io sono di manica stretta e che dò ***** solo a Kubrick a Visconti o a Dreyer, perché fra i miei [pochi] ***** ci son pure dei comici.

    Come vedi lui stesso dice che ha messo (per quanto pochi) ben più di un solo "capolavoro assoluto". Tutto torna.


    Per me un "capolavoro assoluto" è un film a cui non aggiungerei né toglierei nulla (e penso che sia così per molti). Quanto al film di Fulci qui trattato, l'ho trovato ammaliante e ben congegnato, l'unico aspetto che non mi entusiasma è il cast (a eccezione di Jennifer O'Neill e di Ferzetti). Per questo motivo lo colloco un gradino sotto il Paperino.
  • Alex75 • 5/01/18 17:21
    Call center Davinotti - 644 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Beh, però un thriller così teso in cui d'improvviso salta fuori un balletto... cme minimo la tensione si azzera...

    Infatti, non mi sembra che il thriller sia il genere più adatto a essere "bollywoodizzato".
  • B. Legnani • 5/01/18 17:51
    Consigliere - 14186 interventi
    Alex75 ebbe a dire:


    Per me un "capolavoro assoluto" è un film a cui non aggiungerei né toglierei nulla (e penso che sia così per molti).


    Rispetto, ma non concordo. Ci sono film cui non toglierei o aggiungerei nulla, che sono buoni film, o ottimi film, ma non capolavori assoluti.
    Ultima modifica: 5/01/18 17:51 da B. Legnani
  • Fauno • 6/01/18 01:30
    Contratto a progetto - 2568 interventi
    Alex 75 ebbe a dire:


    Per questo motivo lo colloco un gradino sotto il Paperino.



    Mamma mia!!!!!!!!!!!!!! Come non concordo...
    Ultima modifica: 6/01/18 01:34 da Fauno
  • Ciavazzaro • 6/01/18 02:42
    Scrivano - 5620 interventi
    Personalmente per quanto riguarda i gialli fulciani il capolavoro assoluto è la lucertola, film per me essenziale.

    Al secondo posto lottano questo e Una sull'altra (uno dei film che più mi ha dato suspense durante la visione).

    Per quanti apprezzi molto il paperino, esso và messo al terzo posto, e apprezzo molto anche Murderock e quella chicca de lo squartatore di new york, forse il film più vicino al giallo argentiano (come stile) del maestro Fulci, ma anche molto vicino al genere slasher, una unione dei due generi in definitiva.
  • Fauno • 6/01/18 02:58
    Contratto a progetto - 2568 interventi
    L'ho già detto in molte altre discussioni: per me Non si sevizia un paperino è il cono d'ombra del thriller italiano.

    Per il resto Fulci mi è sempre piaciuto tantissimo.
  • Buiomega71 • 6/01/18 11:00
    Pianificazione e progetti - 22570 interventi
    Se devo stilare una lista dei thriller fulciani al primo posto assolutamente Lo squartatore di New York (nè prima, nè tantomeno dopo si raggiungeranno livelli così zozzi e viscerali-nonsoloperFulci-)

    Poi Sette note in nero (forse uno dei suoi film più raffinati visivamente) e Murderock (tanto affascinante quanto sottovalutato, tanto malinconico quanto disperato e pregno del nichilismo del suo regista-pur non mostrando una goccia di sangue e lontano anni luce dai suoi furori splatter)

    Preferisco Black Cat (che ha zampate del miglior Fulci dei bei tempi in gloria marciscente) al tanto (troppo) blasonato Non si sevizia un paperino (che sì mi piace, ma resta in fondo alla classifica, e , massacro della Bolkan a parte sulle note della Ornella, mi suona arduo definirlo capolavoro)

    Fanalino di coda per Una Lucertola (mi deluse assai all'epoca, ma magari rivedendolo non nella scannata e terribile vhs Mitel...) e Una sull'altra (troppo dalle parti del giallo lenziano)

    Se varrebbe come thriller anche Il miele del diavolo , andrebbe al secondo posto subito dopo Lo squartatore
    Ultima modifica: 6/01/18 11:08 da Buiomega71
  • Blondie666 • 30/05/19 17:02
    Galoppino - 69 interventi
    Anche se c’entra poco o niente con il libro di Razzini, credo che se avessero fatto una trasposizione speculare del libro avremmo avuto ottimi risultati anche in tal senso,
    qualcuno lo ha letto, che ne pensa ?
  • Zender • 30/05/19 17:59
    Consigliere - 44353 interventi
    Non sapevo fosse tratto da un film in effetti, lo aggiungo in note.
  • Neapolis • 17/01/21 09:27
    Fotocopista - 2206 interventi
    Grazie Zender. In effetti resisteva dal 2011 ma io l'ho cominciata a cercare da 4 giorni quando ho letto che Manfrin aveva conprato e letto il libro sul film che tra l'altro diceva che una famiglia Senese aveva messo a disposizione la villa. Cosi il csmpo di azione era limitato alla provincia di Siena. Da li ho cominciato le ricerche
    Ultima modifica: 17/01/21 10:42 da Neapolis
  • Zender • 17/01/21 11:32
    Consigliere - 44353 interventi
    Comunque non era facile, Neapolis, anche perché è parecchio coperta dagli alberi ormai :)
  • Neapolis • 21/01/21 08:54
    Fotocopista - 2206 interventi
    Viene citato Ugo d'Alessio come attore (guardiano della pinacoteca) ma io non l'ho visto.
    Ultima modifica: 21/01/21 11:44 da Neapolis
  • B. Legnani • 21/01/21 09:37
    Consigliere - 14186 interventi
    Neapolis ebbe a dire:
    Viene citato Ugo d'Alessio come atore (guardiano della pinacoteca) ma io non l'ho visto.

    Non vedo il film da molto tempo. Non ricordo, mi spiace.
  • Zender • 21/01/21 14:06
    Consigliere - 44353 interventi
    Neapolis ebbe a dire:
    Viene citato Ugo d'Alessio come attore (guardiano della pinacoteca) ma io non l'ho visto.
    Veramente io lo vedo citato su Imdb come proprietario, della galleria d'arte; magari lo si vede in un'altra scena...

  • Neapolis • 21/01/21 23:49
    Fotocopista - 2206 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Neapolis ebbe a dire:
    Viene citato Ugo d'Alessio come attore (guardiano della pinacoteca) ma io non l'ho visto.
    Veramente io lo vedo citato su Imdb come proprietario, della galleria d'arte; magari lo si vede in un'altra scena...


    Neanche. Nei titoli di testa non viene citato 
    Ultima modifica: 22/01/21 00:03 da Neapolis
  • Zender • 22/01/21 08:18
    Consigliere - 44353 interventi
    Boh ok, togliamolo.

  • B. Legnani • 22/01/21 12:37
    Consigliere - 14186 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Boh ok, togliamolo.


    Aspetta.
  • Neapolis • 22/01/21 12:46
    Fotocopista - 2206 interventi
    Tra l'altro dovrebbe essere il suo ultimo film