DISCUSSIONE GENERALE di Qualcosa striscia nel buio (1971)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Undying • 22/11/15 14:45
    Scrivano - 7633 interventi
    Il cinema dell'oltretomba 1

    Sarebbe interessante, molto interessante, avviare un percorso di analisi sulle influenze bidirezionali tra il fumetto nero/horror anni '70 ed il cinema di genere.
    Testate oggi storicamente rivalutate quali Oltretomba e Terror spesso proponevano nei contenuti storie cinematografiche deformate dai ricordi degli sceneggiatori, e prova irremovibile ne è proprio l'influenza di Qualcosa striscia nel buio nel racconto contenuto in Oltretomba gigante n. 28 (uscito nel mese di settembre del lontano 1975).

    Sotto: Oltretomba gigante n. 28 - Possessione malefica


    In questo albo viene ripreso l'incipit suggestivo del film, con inseguimento tra poliziotto e serial killer e il susseguente coinvolgimento casuale di altri protagonisti poi costretti, per condizioni climatiche, a sostare all'interno di un maniero isolato.
    Da qui in poi i ricordi degli sceneggiatori sulla visione del film di Colucci si fanno più confusi anche se il fumetto non si fa mancare la presenza di una suggestiva seduta spiritica e le susseguenti azioni del killer "invasato".
  • Buiomega71 • 22/11/15 15:02
    Pianificazione e progetti - 21765 interventi
    C'è chi ci ha già pensato:

    http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/?p=13353
  • Undying • 22/11/15 15:13
    Scrivano - 7633 interventi
    E' vero, ma il tema è talmente vasto che è quasi impossibile scendere nel dettaglio.
    Da tempo ho iniziato a completare, grazie ad ebay, alcune serie anni '70/'80 e leggendo numero per numero ti assicuro che le sorprese non hanno fine.
    Casi di plagio cinematografico sono il n. 1 di Oltretomba serie regolare (rilettura non ufficiale de La notte dei morti-viventi) e Oltretomba gigante n. 21 (fin dal titolo: La notte di Wurdalack, per proseguire con uno dei personaggi che ha i tratti di Vincent Price!).

    Il mio intendimento era qui legare, con l'aiuto di chi altri abbia notato, al film il relativo "omaggio fumettistico".

    Nel caso riportato al film di Colucci non mi risulta che mai nessuno abbia posto in relazione il fumetto con il film: coincidenza che ho riscontrato perché ho visto il film di recente, e la lettura del fumetto me lo ha rievocato in molti punti.
    Ultima modifica: 22/11/15 15:15 da Undying
  • Buiomega71 • 22/11/15 15:38
    Pianificazione e progetti - 21765 interventi
    Undying ebbe a dire:
    E' vero, ma il tema è talmente vasto che è quasi impossibile scendere nel dettaglio.
    Da tempo ho iniziato a completare, grazie ad ebay, alcune serie anni '70/'80 e leggendo numero per numero ti assicuro che le sorprese non hanno fine.
    Casi di plagio cinematografico sono il n. 1 di Oltretomba serie regolare (rilettura non ufficiale de La notte dei morti-viventi) e Oltretomba gigante n. 21 (fin dal titolo: La notte di Wurdalack, per proseguire con uno dei personaggi che ha i tratti di Vincent Price!).

    Il mio intendimento era qui legare, con l'aiuto di chi altri abbia notato, al film il relativo "omaggio fumettistico".

    Nel caso riportato al film di Colucci non mi risulta che mai nessuno abbia posto in relazione il fumetto con il film: coincidenza che ho riscontrato perché ho visto il film di recente, e la lettura del fumetto me lo ha rievocato in molti punti.


    Credo non sia una novità (come ben sottolinea Davide Rosso nel suo speciale della ZONA MORTA)

    Sì sa che i fumetti pescano dal cinema (ricordo un numero di ATTUALITà NERA che prendeva di sana pianta da I Ragazzi del massacro-una bella maestrina che faceva ripetizione a ragazzi disadattati in una scuola serale, drogata e stuprata a turno dai giovincelli-, oppure un TERROR che pescava a piene mani da Quel Motel Vicino alla Palude-un omuncolo gobbo, occhialuto, onanista e microdotato desidera sessualmente le donne che si fermano nel suo motel, cerca di violentarle, loro ridono del suo sesso/mollusco, lui si stizzisce, le fà a pezzi con l'ascia e le da in pasto al suo coccodrillo), o la stessa Sukia modellata su Ornella Muti, per dire. Per non parlare di Dylan Dog e affini)

    Semmai, il caso contrario, furono le tavole di CREEPY che ispirarono il cinema (su tutti il JENIFER argentiano)

    Cheppoi Cavedon e soci riprendevano temi e suggestioni cinematografiche era ben noto (e anche comprensibile)

    Comunque sia il web (oggi più che mai) e zeppo di questi raffronti tra fumett(acci)i e cinema di (d)genere
    Ultima modifica: 22/11/15 15:59 da Buiomega71
  • Schramm • 22/11/15 15:43
    Risorse umane - 6703 interventi
    per me è stato vero anche l'esatto contrario: molti numeri di terror blu e storie blu hanno ecceduto in originalità e crudeltà il cinema di allora, ed è sempre stato il mio sogno vederli traslati su grande schermo. sogno del pari rimasto inappagato. mentre la vena plagiara dei fumetti splatter anni 90 della acme e derivati (che attingeva spudoratamente a film e libri -specie di king e barker) come splatter scanners o bloob era lampantissima e non più limbale.
    Ultima modifica: 22/11/15 15:43 da Schramm
  • Undying • 22/11/15 16:01
    Scrivano - 7633 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Credo non sia una novità (come ben sottolinea Davide Rosso nel suo speciale della ZONA MORTA)

    Sì sa che i fumetti pescano dal cinema (ricordo un numero di ATTUALITà NERA che prendeva di sana pianta da I Ragazzi del massacro-una bella maestrina che faceva ripetizione a ragazzi disadattati in una scuola serale, drogata e stuprata a turno dai giovincelli-, oppure un TERROR che pescava a piene mani da Quel Motel Vicino alla Palude-un omuncolo gobbo, occhialuto, onanista e microdotato desidera sessualmente le donne che si fermano nel suo motel, cerca di violentarle, loro ridono del suo sesso/mollusco, lui si stizzisce, le fà a pezzi con l'ascia e le da in pasto al suo coccodrillo), o la stessa Sukia modellata su Ornella Muti, per dire. Per non parlare di Dylan Dog e affini)

    Semmai, il caso contrario, furono le tavole di CREEPY che ispirarono il cinema (su tutti il JENIFER argentiano)

    Cheppoi Cavedon e soci riprendevano temi e suggestioni cinematografiche era ben noto (e anche comprensibile)

    Comunque sia il web (oggi più che mai) e zeppo di questi raffronti tra fumett(acci)i e cinema di (d)genere

    Mi devi scusare ma non capisco.
    Allora non è una novità nemmeno parlare di Georges Méliès o di Fulci, Argento, Bava, Romero e soci essendo il web pieno di siti e le librerie ricolme di testi...
    Questo intervento dà fastidio?
    Ok. Allora possiamo rimuovere la discussione e andare a parlarne altrove, dove magari qualcuno (perché no?) potrebbe essere interessato.


    Schramm ebbe a dire:
    per me è stato vero anche l'esatto contrario: molti numeri di terror blu e storie blu hanno ecceduto in originalità e crudeltà il cinema di allora, ed è sempre stato il mio sogno vederli traslati su grande schermo. sogno del pari rimasto inappagato. mentre la vena plagiara dei fumetti splatter anni 90 della acme e derivati (che attingeva spudoratamente a film e libri -specie di king e barker) come splatter scanners o bloob era lampantissima e non più limbale.
    D'accordissimo con te sull'estremo rappresentato da Storie Blu e sulla pura emulazione targata Splatter, Mostri & C.
    Ultima modifica: 22/11/15 16:03 da Undying
  • Buiomega71 • 22/11/15 16:08
    Pianificazione e progetti - 21765 interventi
    A me non da fastidio assolutamente, ci mancherebbe (sono ALTRE COSE che mi danno ENORMEMENTE FASTIDIO, ma non e questa la sede e non vado oltre)

    Per me puoi mettere quello che vuoi, dico solo che (a mio modesto parere) non mi pare una cosa così "interessante" o "curiosa" (visto che ne e zeppo il web di questi raffronti cinema/fumetto)

    Poi se a Zendy va bene si può fare di tutto o di più

    Ho solo espresso un mio umile parere

    A patto che (dove ci fosse) citarne sempre e comunque la fonte
  • Undying • 22/11/15 16:13
    Scrivano - 7633 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    (....)

    A patto che (dove ci fosse) citarne sempre e comunque la fonte


    Sono sorpreso di infastidire qualcuno che, come me, adora il cinema. Ma evidentemente questo Mondo riserva solo sorprese.
    In questo caso vuoi che ti invii copia del fumetto ed il DVD di Qualcosa striscia nel buio?
    Si può fare.

    P.s.
    Per Zender:
    per favore cancella la discussione.
    Grazie
  • Ciavazzaro • 22/11/15 16:14
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Ritengo la discussione molto interessante.

    Anche io sto leggendo quotidianamente queste serie, e mi stanno dando grandi soddisfazioni.

    Giusto l'altro giorno leggevo il numero di OLTRETOMBA GIGANTE intitolato ROSSO MACABRO il n.66
    E questi non è altro che un remake del mitico
    LA GRANDE PAURA (1973)
    Le differenze sono poche, ma assolutamente interessanti:

    SPOILER

    Nel fumetto l'ambientazione dove è accaduto il misfatto non è più una caverna, ma un deserto.
    E in questo caso per sopravvivere, fanno una cosa ancora più inquietante, tagliano le vene allo sfortunato quarto compagno e bevono il suo sangue, anche se lui ovviamente non morirà.
    Viene aggiunto il personaggio della moglie di uno dei colpevoli, che verrà poi rapita insieme al marito dai due assassini.
    L'altra principale differenza sta nell'inquietante finale, dove liberata la moglie, essa ritorna nella casa con la polizia che ritrova i due giovani che si sono dissanguati esattamente come accaduto col padre (che gli appare come spettro,altra differenza).

    FINE SPOILER


    Altra cosa molto interessante, questo articolo da Nocturno, dove viene svelato come lo sceneggiatore Fabio Piccioni abbia riciclato una sua famosa sceneggiatura cinematografica non solo in due film diversi, ma pure in un altro oltretomba gigante, leggete un po' e scoprite di che film si tratta:

    http://www.nocturno.it/il-grido-del-capricorno/

    Bellissima discussione !
  • Buiomega71 • 22/11/15 16:21
    Pianificazione e progetti - 21765 interventi
    Undying ebbe a dire:

    .
    In questo caso vuoi che ti invii copia del fumetto ed il DVD di Qualcosa striscia nel buio?
    Si può fare.



    No, grazie, ho già la vhs della Avo Film
    Ultima modifica: 23/11/15 20:28 da Buiomega71
  • Zender • 22/11/15 16:50
    Consigliere - 43440 interventi
    Non lo so Undying, vuoi davvero che cancelli la discussione? Se me lo chiedi devo farlo, ovvio.

    Io non ho ben capito la cosa, devo dire. Cioè intendi dire un approfondimento in cui si avvicinino i fumetti e i film?

    Più che altro nel link che ha messo Buio c'è effettivamente un discorso analogo (compreso il "remake" della Notte dei morti viventi) e bisognerebbe innanzitutto citare quell'articolo lì. Se pensi di avere molti altri spunti in più rispetto a quelli lì analizzati naturalmente la cosa si può fare.
  • Undying • 22/11/15 17:23
    Scrivano - 7633 interventi
    La discussione era partita solo come curiosità (dato che in quella sezione non si può postare) per sottolineare che questo film è stato fonte di ispirazione di un fumetto appartenente ad una serie che, a mio parere, merita certa considerazione.
    Il discorso poi poteva essere costruttivo, come dimostrato da Ciavazzaro che ha fatto un bell'accostamento al film La grande paura.
    Io, da collezionista di film e fumetti, trovo interessante questo aspetto e poiché questo sito permette di "associare" certe informazioni avrei sicuramente gradito - ad esempio - che la curiosità di Ciavazzaro fosse inserita nella scheda del relativo film.
    O che quella relativa a Profondo rosso (naturalmente con citazione di fonte) la si potesse ritrovare nello spazio dedicato al film di Argento.
    Il mio era un invito a chi, tra i vari lettori del forum, fosse a conoscenza di queste informazioni (alcune note, altre magari no) per stimolare un analogo comportamento.
    Poi, come si intuisce dal titolo del mio intervento (Il cinema dell'oltretomba 1) avevo intenzione di proseguire con quelli di cui ho preso direttamente visione.

    P.s.:
    cancella solo gli interventi superflui, grazie.
    Ultima modifica: 22/11/15 17:24 da Undying
  • Buiomega71 • 22/11/15 17:25
    Pianificazione e progetti - 21765 interventi
    Undying ebbe a dire:
    La discussione era partita solo come curiosità (dato che in quella sezione non si può postare)per sottolineare che questo film è stato fonte di ispirazione di un fumetto appartenente ad una serie che, a mio parere, merita certa considerazione.
    Il discorso poi poteva essere costruttivo, come dimostrato da Ciavazzaro che ha fatto un bell'accostamento al film La grande paura.
    Io, da collezionista di film e fumetti, trovo interessante questo aspetto e poiché questo sito permette di "associare" certe informazioni avrei sicuramente gradito - ad esempio - che la curiosità di Ciavazzaro fosse inserita nella scheda del relativo film.
    O che quella relativa a Profondo rosso (naturalmente con citazione di fonte) la si potesse ritrovare nello spazio dedicato al film di Argento.
    Il mio era un invito a chi, tra i vari lettori del forum, fosse a conoscenza di queste informazioni (alcune note, altre magari no) per stimolare un analogo comportamento.
    Poi, come si intuisce dal titolo del mio intervento (Il cinema dell'oltretomba 1) avevo intenzione di proseguire con quelli di cui ho preso direttamente visione.

    P.s.:
    cancella solo gli interventi superflui, grazie.


    Il superfluo potrebbe anche essere soggettivo...

    Citare le fonti (dove ci fossero) sempre e comunque
  • Undying • 22/11/15 17:26
    Scrivano - 7633 interventi
    Ok Zender.
    Cancella tutta la discussione.
    Grazie
  • Zender • 22/11/15 17:45
    Consigliere - 43440 interventi
    Al di là di tutto, ti dico quel che si può fare. Se si vogliono segnalare queste cose in discussione generale va bene. Se si vuole giustamente che si riportino in curiosità il post deve essere fatto in un determinato modo, come sempre. Ovvero: non contenere opinioni personali sul valore della cosa, scrivere se la cosa è stata già segnalata altrove. Fatto questo è chiaro che a me va bene portarla in curiosità.
  • Undying • 22/11/15 19:37
    Scrivano - 7633 interventi
    Intervengo per l'ultima volta sulla questione in discussione.

    Ho scritto per anni su questo forum, in passato ne sono stato moderatore, e proprio nella sezione curiosità mi sono sempre guardato dal riportare, quando dovuto, la fonte delle notizie.

    Oggi, dopo lungo periodo di assenza, ho avuto tempo e voglia di inserire questa "curiosità"
    perché ho letto quel numero del fumetto.
    Qualcuno ha postato un link, molto interessente peraltro, di cui non ero a conoscenza e che ringrazio perché trovo molto piacevole quell'articolo.
    In quel servizio prevalentemente si fa riferimento alle copertine degli albi e non c'è alcun riferimento in merito a quanto da me scritto sul film in questione.

    Si scrive di cinema per passatempo e per divertimento, per distrarsi dal quotidiano e non per essere sottoposti a "giudizio" che, mi par di capire, per qualcuno (non certo tu Zender) dovrebbe essere di plagio altrui.

    Io non so se altrove qualcuno abbia riportato questo raffronto, di certo non è presente nel link menzionato e se questa notizia fosse stata opera altrui non vedo perché non avrei dovuto farne menzione, come invece ho sempre fatto.

    Ho sempre, tempo permettendo, visitato il sito perché lo reputo interessante. Spesso prima di acquistare un nuovo film leggo i pareri dei "beniamini" che stimo molto anche se mi dispiace di aver abbandonato per lungo tempo il forum.

    Quindi, Zender, vedi tu: se ritieni che come curiosità possa starci o meno.
    Da parte mia continuerò a commentare i film quando ne avrò occasione, e leggere i pareri degli utenti che reputo meritevoli d'esser letti; quando invece - come spesso accade - trovo discussioni che non reputo interessanti: semplicemente non le leggo e passo avanti perché per qualcun altro - grazie al cielo - non è così.
  • Buiomega71 • 22/11/15 20:09
    Pianificazione e progetti - 21765 interventi
    Non capisco bene se queste affermazioni corrispondano alla realtà

    A me, caro Undying, risulta tutto il contrario , però...

    Zender può essermi testimone, gli ho fatto correggere alcune curiosità da te riportare che NON AVEVANO LA FONTE (quindi NON ti sei sempre RIGUARDATO dal riportarle-esempio quella si Freaks o quella su Stepfather)

    Non stiamo a prenderci tanto in giro, caro Undying

    Meglio sorvolare per il bene del sito (e degli altri utenti)

    Faccio notare che non solo ho una videoteca ben fornita, ma anche una libreria di tomi e dizionari sul cinema di genere altrettanto copiosa...

    Indi per cui, per il bene del sito e di Zender non vado oltre

    Citare le fonti (dove ci fossero) sempre e comunque
    Ultima modifica: 23/11/15 08:21 da Zender