DISCUSSIONE GENERALE di Palombella rossa (1989)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • G.Godardi • 8/03/08 14:40
    Call center Davinotti - 665 interventi
    Chissà se un giorno Moretti rispolvererà i suoi primi cortometraggi in dvd....non li ho mai visti e sono sempre stato curiosissimo di vederli.
  • Gugly • 8/03/08 16:35
    Segretario - 4667 interventi
    oltre a "la sconfitta", sono a conoscenza che ne esistono altri due : " Epater le bourgeois" ( o patè de bourgeois) e " Come parli, frate", una parodia dei Promessi Sposi. Per ogni precisazione vi rimando all'edizione completa ed aggiornata della monografia "Nanni Moretti curata dal Castoro Cinema, lì si dovrebbero trovare i riferimenti completi.

    P.s. qualcuno sa se negli extra dei dvd usciti recentemente sull'opera omnia di Moretti sono presenti?
  • Gugly • 26/04/08 13:55
    Segretario - 4667 interventi
    Pur apprezzando Moretti all'epoca dell' uscita di questo film, il medesimo mi ha convinto in parte: l'escamotage della perdita di memoria connesso allo smarrimento politico non mi è piaciuto molto...mi hanno convinto molto di più le musiche di Nicola Piovani e i rimandi all'infanzia, come la musica che accompagna il protagonista che vaga da solo in vaca in mezzo a cartelli pubblicitari di merendine, se non sbaglio. Beh, per me quella sequenza riscatta metà film. Chissà, Moretti voleva ritornare al Pci delle origini ? ;)
  • Zender • 26/04/08 20:56
    Consigliere - 44424 interventi
    Io ricordo che mi divertì molto, e in effetti è un po' il mio approccio a Moretti a essere anomalo: ho sempre amato buona parte dei suoi film perché proprio mi facevano ridere e ancora oggi giudico Moretti un comico mancato. Anzi, un comico che è riuscito a inventare un modo nuovo di divertire pur riempiendo i suoi film di pensieri e considerazioni spesso tutt'altro che comiche. Non per niente il film che amo di più di Moretti è BIANCA: impagabile! Non capisco perché Moretti debba per forza essere giudicato politicamente e non per l'unicità della sua proposta a prescindere dai messaggi che diffonde.
  • Gugly • 26/04/08 21:07
    Segretario - 4667 interventi
    Mah, è Moretti stesso che ha voluto inquadrarsi in un discorso politico, poi ognuno può apprezzarlo secondo le proprie inclinazioni, ci mancherebbe...detto questo, concordo sul Moretti comico mancato, anche se il film che mi ha fatto più ridere è stato Caro Diario.
  • Zender • 26/04/08 23:41
    Consigliere - 44424 interventi
    Gugly ebbe a dire:
    Mah, è Moretti stesso che ha voluto inquadrarsi in un discorso politico.
    Ma non c'è dubbio. Il mio è un pensiero personale che sicuramente Moretti non condividerebbe mai (né tantomeno potrebbe farlo la critica, che non può non vedere quello che sta dietro a ogni film di Moretti...)
  • Gugly • 25/11/16 10:58
    Segretario - 4667 interventi
    Al festival del cinema di Torino è stata proiettata una versione restaurata della pellicola in questione; ho letto questo resoconto, a quanto pare il Caro Nanni non si è smentito...

    http://www.lastampa.it/2016/11/25/cultura/opinioni/buongiorno/palombella-rozza-hdTRzNBmBpsOnxH82I9XjL/pagina.html

    Moretti si è presentato in sala, dicono che abbia masticato svogliatamente quattro frasi di rito, e si è seduto in prima fila, dando appuntamento al termine della proiezione. Dopo pochi minuti ha lasciato il cinema di soppiatto e, quando si sono riaccese le luci, i fan hanno trovato la sedia vuota, rimanendoci male. «Il dibattito no» è una sua battuta. «Il rispetto del pubblico sì» fatica a diventare una sua pratica.

    Cotola, eri presente all'evento?
    Ultima modifica: 25/11/16 11:22 da Gugly
  • Cotola • 25/11/16 13:25
    Consigliere avanzato - 3663 interventi
    No e a quanto pare ho fatto bene. I biglietti sono andati esauriti da giorni e quindi anche volendo. Al festival cerco sempre di evitare questi eventi con le star: code chilometriche, lunghe attese e grosse delusioni. Tra l'altro poi essendo la programmazione molto fitta, ci sarebbe comunque poco tempo. Preferisco i registi esordienti che si presentano in sala con timidezza, freschezza e umiltà e che sanno dire anche cose simpatiche e intelligenti e non le trite Frasi di rito.
  • Gugly • 25/11/16 14:03
    Segretario - 4667 interventi
    Grazie :)
  • Mco • 25/11/16 16:24
    Scrivano - 9720 interventi
    Cotola ebbe a dire:
    No e a quanto pare ho fatto bene. I biglietti sono andati esauriti da giorni e quindi anche volendo. Al festival cerco sempre di evitare questi eventi con le star: code chilometriche, lunghe attese e grosse delusioni. Tra l'altro poi essendo la programmazione molto fitta, ci sarebbe comunque poco tempo. Preferisco i registi esordienti che si presentano in sala con timidezza, freschezza e umiltà e che sanno dire anche cose simpatiche e intelligenti e non le trite Frasi di rito.
    Bravo Coty, anch'io la penso così, sebbene - vivaddio - esistano eccezioni (Dario Argento, ad esempio, l'ho incontrato più volte ed è stato molto disponibile).
  • Hackett • 25/11/16 21:41
    Segretario - 531 interventi
    Cotola ebbe a dire:
    No e a quanto pare ho fatto bene. I biglietti sono andati esauriti da giorni e quindi anche volendo. Al festival cerco sempre di evitare questi eventi con le star: code chilometriche, lunghe attese e grosse delusioni. Tra l'altro poi essendo la programmazione molto fitta, ci sarebbe comunque poco tempo. Preferisco i registi esordienti che si presentano in sala con timidezza, freschezza e umiltà e che sanno dire anche cose simpatiche e intelligenti e non le trite Frasi di rito.

    Bravo Cotola! Hai perfettamente ragione. Certo che il Moretti degli ultimi anni....mi fa troppa tristezza, come direbbe lui.