Discussioni su Miriam si sveglia a mezzanotte - Film (1983)

DISCUSSIONE GENERALE

25 post
  • Graf • 13/09/15 12:40
    Fotocopista - 908 interventi
    Spiegatissimo, Buiomega!
    Massima libertà di giudizio ma obbligo morale di motivazione sia del giudizio positivo che per quello negativo. E’ la regola aurea del recensore critico sia a livello amatoriale che a livello accademico.
    Personalmente aggiungo una postilla: se la stroncatura riguarda un regista (ma potrebbe riguardare, in altri ambiti artistici, uno scrittore un musicista, un pittore, un architetto…) universalmente apprezzato e considerato un “mostro sacro” – un Fellini, un Wilder, un Hitchcock, un Renoir - lo “stroncatore” dovrebbe fornire una giustificazione doppia (studiata più a fondo) delle cause dell’esecrazione. Non sarebbe sufficiente dire, a mio parere: “In questo film Fellini sbaglia tutto” oppure: “In questa pellicola Chaplin non fa ridere”…
    Mi apparirebbero come delle giustificazioni tautologiche che non spiegherebbero nulla.
    Per ribaltamento di prospettiva, se qualcuno volesse esaltare Demofilo Fidani (un efficiente artigiano di Cinecittà, per carità…) come uno dei massimi geni della cinematografia mondiale, dovrebbe fornire non due ma dieci motivazioni a sostegno della sua posizione.
    In caso contrario, un individuo che, indossate le scarpette da ballo, desiderasse piroettare e caracollare, con ineffabile grazia e impalpabile leggiadria, su talenti e opere artistiche che hanno divertito e fatto riflettere generazioni di spettatori, per mero gusto di provocazione e semplice appetito di sfida, non dovrebbe essere considerato, come critico, una persona affidabile e credibile.
    Ultima modifica: 15/09/15 01:13 da Graf
  • Buiomega71 • 18/01/16 20:47
    Consigliere - 26265 interventi
    Gradita la tripalla del buon Deep. Quando un tuo beniamino alza il voto di un personal cult inossidabile, non si ha prezzo. Queste sono soddisfazioni!
    Ultima modifica: 18/01/16 20:59 da Buiomega71
  • Raremirko • 11/11/19 00:47
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Quotone Buio, il film è un vero capolavoro. Unico, davvero unico, e Scott junior non raggiungerà più tali livelli.


    Tutto perfetto: montaggio, attori (veloce cameo di Defoe), scene, erotismo, fotografia, make up di Smith, atmosfera e l'opera sprizza originalità da tutti i pori.


    Il finale abbastanza aperto dona ulteriore alone di mistero; eccellente e per nulla...invecchiato.
  • Buiomega71 • 9/06/20 22:32
    Consigliere - 26265 interventi
    Da "indiscrezioni" lette su Darkveins.com , pare che anche il mio amato Miriam si sveglia a mezzanotte non sfugga all'implacabile morsa dei remake. Nel ruolo di Miriam si fa il nome di Jennifer Lawrence (eccerto che la glacialità sensuale e algida della Deneuve però), ma quello che mi stimola è la scelta di Duncan Jones in cabina di regia. Ai posteri l'ardua sentenza sulla nuova fame
    Ultima modifica: 9/06/20 22:36 da Buiomega71
  • Pessoa • 10/06/20 07:38
    Formatore stagisti - 416 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Da "indiscrezioni" lette su Darkveins.com , pare che anche il mio amato Miriam si sveglia a mezzanotte non sfugga all'implacabile morsa dei remake. Nel ruolo di Miriam si fa il nome di Jennifer Lawrence (eccerto che la glacialità sensuale e algida della Deneuve però), ma quello che mi stimola è la scelta di Duncan Jones in cabina di regia. Ai posteri l'ardua sentenza sulla nuova fame
    Per quanto mi concerne la perdita maggiore sarebbe Peter Murphy che canta Bela Lugosi's dead abbarbicato a quella specie di ragnatela nella scena iniziale.