DISCUSSIONE GENERALE di Lincoln (2012)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Tarabas • 4/02/13 14:25
    Formatore stagisti - 2071 interventi
    Temo di non essere d'accordo praticamente con nessuno dei giudizi che ho letto finora.

    Il film è "verboso": è un film politico, la politica si fa soprattutto con le parole. Sarebbe stato facilissimo mettere una mezz'ora di scene di guerra, a mio parere torna a gran merito di Spielberg di aver rifiutato una strada molto semplice per colpire l'emotività del pubblico, costringendo invece a seguire il (complesso, senza dubbio) svolgersi della trattativa politica per l'abolizione della schiavitù.

    E' troppo americano: secondo me è un film molto meno americano di quel che sembra, a parte la storia (quella sì, ma a ben vedere è una storia universale successa in America). Mi sembra un film politico di stampo molto europeo, teso alla verosimiglianza storica (su questo tutti i commenti americani concordano) e non reticente sui retroscena meno agiografici della figura di Lincoln. Sull'evitare scorciatoie spettacolari, nelle quali indulge troppo cinema di oggi, vedi sopra.

    Sulla questione Oscar non mi pronuncio, dato che gli Oscar non mi sono mai interessati.
  • Galbo • 15/02/13 19:46
    Consigliere massimo - 3873 interventi
    Cotola ebbe a dire:
    Ha il merito di non essere un "santino" ma va
    detto che il film è troppo verboso e noiosetto.
    L'ho trovato francamente piuttosto piatto e poco emozionante e coinvolgente. Queste sono le
    prime impressioni. Poi magari ripensandoci, a mente fredda potrei alzare il voto, ma non credo. E comunque 14 nominations all'oscar sono
    davvero troppe. Speriamo non vinca nulla di meritevole.


    concordo su tutto, francamente un film deludente e la scelta di Favino come doppiatore del protagonista è pessima. Dubito che lo rivedrò ma credo sia il classico film da vedere in lingua originale.
    Ultima modifica: 18/02/13 05:23 da Galbo
  • Matalo! • 17/02/13 21:11
    Call center Davinotti - 620 interventi
    Tarabas ebbe a dire:
    Temo di non essere d'accordo praticamente con nessuno dei giudizi che ho letto finora.


    E' troppo americano: secondo me è un film molto meno americano di quel che sembra, a parte la storia (quella sì, ma a ben vedere è una storia universale successa in America). Mi sembra un film politico di stampo molto europeo, teso alla verosimiglianza storica (su questo tutti i commenti americani concordano) e non reticente sui retroscena meno agiografici della figura di Lincoln. Sull'evitare scorciatoie spettacolari, nelle quali indulge troppo cinema di oggi, vedi sopra.


    Concordo, è molto americano non troppo americano. C'è qualcosa di eccellente nel modo in cui solo gli americani sanno fare
  • Didda23 • 10/05/13 10:23
    Comunicazione esterna - 5754 interventi
    Galbo sono completamente d'accordo con te per il doppiaggio di Favino. L'ho visto in originale e quando ho sentito la pubblicità in tv del DVD/ Blu ray mi sono venuti i brividi. Come sputtanare un lavoro certosino di impostazione di voce e di accenti.
  • Galbo • 10/05/13 21:45
    Consigliere massimo - 3873 interventi
    Didda23 ebbe a dire:
    Galbo sono completamente d'accordo con te per il doppiaggio di Favino. L'ho visto in originale e quando ho sentito la pubblicità in tv del DVD/ Blu ray mi sono venuti i brividi. Come sputtanare un lavoro certosino di impostazione di voce e di accenti.

    È la pseudofurbata di prendere un attore di grido per il doppiaggio per portare quattro gatti in più al cinema piuttosto che impiegare un professionista del settore, posto che a mio parere il cinema andrebbe sempre visto in lingua originale