DISCUSSIONE GENERALE di Le favolose notti d'oriente (1973)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/09/09 DAL BENEMERITO RONAX
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film:
    Dusso
  • Mediocre, ma con un suo perché:
    Homesick
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c’è:
    Undying
  • Gravemente insufficiente!:
    Ronax, B. Legnani

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Undying • 4/09/09 03:38
    Scrivano - 7599 interventi
    B. Legnani ebbe a dire nella SEZIONE HOME VIDEO:
    Prodotto da IIF e dal proprietario del cinema Odeon di Catania...
    (fonte: Poppi-Pecorari)


    Non si tratterà di un blockbuster dunque...
    Ultima modifica: 4/09/09 03:38 da Undying
  • Undying • 4/09/09 23:10
    Scrivano - 7599 interventi
    Nel Dossier Decameroticus - Guida al cinema boccaccesco italiano (n. 56, pag. 54) Davide Pulici evidenzia l'importanza del cast femminile e parla di una sceneggiatura, cui ha contribuito Luigi Russo (abituale collaboratore di Guerrini nonché regista lui stesso) che se ne infischia del contesto orientale nel quale sono ambientati i racconti: i personaggi dovrebbero esprimersi utilizzando varie forme di gergo dialettale...
    Ultima modifica: 4/09/09 23:11 da Undying
  • Undying • 2/10/16 23:31
    Scrivano - 7599 interventi
    Citazioni dal film
    Dall'oriente con furore... ma romanesco è il grezzo parlare!

    Estratto dall'episodio con Re Astolfo e Giocondo che, delusi dalle mogli, decidon di passare la notte con una unica amante, anche lei votata al (doppio) tradimento!

    Re: "Se con quattro occhi non siamo riusciti a tenerne a bada una vuol dire proprio..."
    Giocondo: "...che cornuti se nasce e ci se resta puro..."
    Re: "Sì, ma io son Re e lo posso gridare: e a quel nano (l'amante della consorte, n.d.r.) i coglion voglio tagliare!"
    Giocondo: "E che ce guadagni?"
    Re: "La vendetta! La vendetta e aver salvato l'onore del Re di fronte al Popolo!"
    Giocondo: "Gli frega assai al Popolo dell'onore tuo! Tiénte le corna e levaié le tasse! E poi dàmme retta: meglio avèrce 'na moglie mignotta, anziché puritana o bigotta!"
    Re: "Sagge son le tue parole, mi togli nò gran peso dàllu còre!"

    Al termine dell'edificante episodio subentra una voce fuoricampo (sembrerebbe quella di Armando Burlando, doppiatore anche dello Sceicco Manasse, ovvero Salvatore Baccaro e celeberrimo Rigel nel cartone giapponese di Atlas Ufo Robot):
    "L'incarico delle corna è lo più lieve che al Mondo sia. Sebbèn l'uomo tanto in fama le vede quasi tutte all'altra gente... e chi le ha in capo mai non se le sente. Non servon gli occhi dunque, né un bell'aspetto, quando la donna tua altro penar vuole... alle loro mogli quindi se ne tornaron e mai più in vita affanno si pigliaron!"
    Ultima modifica: 3/10/16 00:04 da Undying