DISCUSSIONE GENERALE di La svergognata (1974)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Undying • 19/05/08 00:41
    Scrivano - 7630 interventi
    Un film dal sapore amaro...

    Al di là del titolo il film di Biagetti (più dramma, del quale è intriso, che commedia, appena accennata) è composto seguendo un percorso di lucida sofferenza, di malinconico malessere esistenziale, dettato da circostanze di vita (non proprio esemplari) e dalla natura stessa: che non è -pace di chi lo ha scritto, pensato o detto- affatto perfetta.

    Non si dimentica facilmente la figura di Fabio (un grandissimo Philippe Leroy) che si staglia sulla riva della spiaggia di Ischia, sotto una còltre di nubi ed un cielo offuscato, mentre il commento fuori campo descrive, con paurosa inclinazione alla vacuità della vita, come l'umana esistenza sia spesso confinata a sofferenza, dolore ed incomunicabilità.

    L'erotismo che dovrebbe essere giocoso (in questo rappresentato dalla 18enne Ornella) diventa invece un ostacolo ai rapporti umani: che vértono, in prevalenza (e a volte senza ragione), sui rapporti carnali.

    Una menzione di merito alle musiche del grande Berto Pisano, in grado di trasmettere quelle sensazioni spesso censurate dai dialoghi (volutamente rarefatti), che si fondono con le immagini d'una scenografia naturale in grado di contenere -al tempo stesso- forza di lottare e resa (incondizionata) alle avversità della natura...

    La Svergognata è un gran bel film; e come tutti i film belli vuole dire tante cose: non sempre apprezzabili, quasi mai piacevoli, spesso dolenti...
    Ultima modifica: 19/05/08 09:11 da Undying
  • Zender • 19/05/08 09:22
    Consigliere - 43611 interventi
    Bella aggiunta al commento, Undying. Molto interessante.
  • Undying • 19/05/08 17:23
    Scrivano - 7630 interventi
    Grazie Mauro...
    Sarà che è un periodo così così...
    Ma giuro che il film m'ha commosso non poco...
  • Undying • 20/05/08 17:22
    Scrivano - 7630 interventi
    B. Legnani ebbe a dire nella DISCUSSIONE GENERALE DI FATAL FRAMES:

    (...)
    Un film può essere di culto pur se brutto, ma brutto rimane. Tanto per dire: "Pensione paura" è per me imperdibile, ma per me vale comunque poco (*½, nella fattispecie). Non gli do *** per la sua imperdibilità, altrimenti finisce coll'essere giudicato meglio di quegli onestissimi prodotti che valgono **½ o quelli di risicata sufficienza (**), che hanno il loro perché...


    Ti giro la prospettiva: per lo stesso motivo un film può non piacere, ma essere ben fatto, com'è il caso di questo...
    Per te dunque La Svergognata può valere *1/2, ma tecnicamente è ben girato, scritto ed interpretato...
  • B. Legnani • 20/05/08 20:26
    Consigliere - 13904 interventi
    Undying ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire nella DISCUSSIONE GENERALE DI FATAL FRAMES:

    (...)
    Un film può essere di culto pur se brutto, ma brutto rimane. Tanto per dire: "Pensione paura" è per me imperdibile, ma per me vale comunque poco (*½, nella fattispecie). Non gli do *** per la sua imperdibilità, altrimenti finisce coll'essere giudicato meglio di quegli onestissimi prodotti che valgono **½ o quelli di risicata sufficienza (**), che hanno il loro perché...


    Ti giro la prospettiva: per lo stesso motivo un film può non piacere, ma essere ben fatto, com'è il caso di questo...
    Per te dunque La Svergognata può valere *1/2, ma tecnicamente è ben girato, scritto ed interpretato...


    Non è il caso di questo film (solo a mio parere, è chiaro!), per me semplicemente brutto, con non riusciti tentativi umoristici e tematiche pseudo-intellettuali che cercano di dare un tono alto ad un rapporto fra adulto e adolescente, la cui rappresentazione è il solo scopo dell'operazione filmica. La Fani è bravissima (Leroy e la Bouchet molto meno!), ma la sceneggiatura è mediocre.
    In "Pensione paura" la Fani è parimenti brava, la Fierro è perfetta, Merenda funziona, molti ospiti pure. Esistono elementi di grande suggestione: ma la trama affianca, a spunti interessanti, risvolti pessimi (il finale, l'uomo che vive rinchiuso, peraltro mal reso da Rabal, ecc.).
    Entrambi valgono, alla somma del fatti *½, ma mentre questo vola sempre piuttosto basso, quello di Barilli vola bene talvolta, malissimo altrove.
    Mio modo di vedere e giudicare, per carità.
  • Undying • 20/05/08 21:11
    Scrivano - 7630 interventi
    Evidentemente ci sono cose che non sono facilmente obiettive.
    Perché il valore del film (a mio modo di vedere) sta proprio nella notevole interpretazione di Philippe Leroy, scatenata in un finale "strappalacrime".

    Il tono da commedia, solo accennato dal personaggio interpretato da Pupo De Luca, è ininfluente sul registro drammatico e quello erotico della pellicola.

    Non è la presenza della Fani (nuda integrale, ma mai in full frontal) a rendere interessante il film, ma proprio la compattezza dei dialoghi, la malinconica essenza della "quotidianità": rappresentata dal credibile imprenditore sbruffone (Nino/Pupo De Luca), dal contesto "feriale" (la spiaggia di Ischia) e dalla "follia" d'uno scrittore che sembra avere perso la ragione (frequenta una ragazza che potrebbe essere la figlia).

    Probabilmente è questioni di gusti e di tempi: un film visto in un determinato contesto fa un effetto diverso. Tant'è che lo vidi, per la prima volta, 10 anni fa; e non lo ricordavo affatto.

    Comunque, mi sono permesso di scrivere queste cose con tutto il rispetto, visto che sei una delle persone del Davinotti che seguo (ed ovviamente leggo) con stima e simpatia...
    Ultima modifica: 21/05/08 05:14 da Undying
  • B. Legnani • 20/05/08 21:53
    Consigliere - 13904 interventi
    Undying ebbe a dire:

    1)Evidentemente ci sono cose che non sono facilmente obiettive. Perché il valore del film (a mio modo di vedere) sta proprio nella notevole interpretazione di Philippe Leroy, scatenata in un finale "strappalacrime".

    2) Non è la presenza della Fani (nuda integrale, ma mai in full frontal) a rendere interessante il film, ma proprio la compattezza dei dialoghi, la malinconica essenza della "quotidianità"

    3) Comunque, mi sono permesso di scrivere queste cose con tutto il rispetto, visto che sei una delle persone del Davinotti che seguo (ed ovviamente leggo) con stima e simpatia...


    Caro Undying,
    il bello delle discussioni civili (come questa) sta proprio in questo: scrivere sapendo di essere ascoltati, ma ascoltare quelli che la pensano diversamente.
    1) L'obiettività è talora irraggiungibile. Per me Leroy è un ottimo attore, ma qui non mi piace, non tanto per colpa sua...
    2) ...ma della sceneggiatura, per dialoghi che non mi convincono, che mi paiono messi lì a scopo giustificazionista (come quell' "intellettuale", messo a fine film, da voce fuori campo), quasi per motivare il diritto a far vedere le tette di questa cospicua fanciulla trevigiana. A questo punto, allora, meglio "Grazie... nonna" (sempre *½...), che mi dà quello che promette...
    È chiaro, però, che se il tuo punto di partenza è diverso (il che non solo è lecito, ma è, immagino, pure condiviso da altri), vale a dire che la sceneggiatura fila e il "mal de vivre" è autentico, le conclusioni alle quali approdi sono diverse.
    Con amicizia.
  • Undying • 1/08/10 17:57
    Scrivano - 7630 interventi
    Rintracciato il trailer del film, nel quale è possibile orecchiare, in parte, la suggestiva colonna sonora di Berto Pisano
  • B. Legnani • 26/01/16 14:58
    Consigliere - 13904 interventi
    CAST ORDINATO E COMPLETATO
    Philippe Leroy, Leonora Fani, Pupo De Luca, Dana Ghia, Stefano Amato, Maria Pia Conte, Filippo De Gara, Serena Cociani, Barbara Bouchet, Dante Cleri, Walter Manfredi, Fiorella Masselli
  • Zender • 26/01/16 17:10
    Consigliere - 43611 interventi
    Ma... hai eliminato la Mancini... Immagino tu ne sia consapevole...
  • B. Legnani • 26/01/16 18:09
    Consigliere - 13904 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ma... hai eliminato la Mancini... Immagino tu ne sia consapevole...

    Tutto girato a Ischia. I due csc non ci sono...