DISCUSSIONE GENERALE di La guerra è dichiarata (2011)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Nancy • 19/03/13 00:00
    Fotocopista - 147 interventi
    @Cloack77
    ciao vorrei sapere cosa non ti è andato a genio nella "scelta stilistica" oppure cosa intendi per "scelta stilistica"? :)
    un saluto
  • Cloack 77 • 20/03/13 10:07
    Servizio caffè - 21 interventi
    Il film lo si potrebbe prendere e collocare in piena Nouvelle Vague e certamente non sfigurerebbe: di quel periodo che riconosco essere stato d'oro per il cinema, ma del quale non sono mai stato un appassionato "viscerale", ho sempre odiato gli eccessi di autorialismo che in La guerra è dichiarata ritrovo tutti: le canzoni cantate a due voci, il commento fuoricampo che racconta, anticipa e conclude la storia. Per scelta stilistica intendo questo, riprendere degli elementi rispetto ad un quadro di riferimento. Poi, per carità, è semplicemente un gusto personale, non amo questi che, per me sono eccessi autoriali, ma il valore del film non lo metto in dubbio.
  • Nancy • 20/03/13 16:49
    Fotocopista - 147 interventi
    Ottica, ti ringrazio per aver approfondito così tanto la Mia domanda :) dal mio punto di vista il film ottimo anche per quegli aspetti ma appunto volevo capire cosa ti aveva infastidito. Grazie ancora è un saluto
  • Galbo • 20/03/13 19:40
    Consigliere massimo - 3816 interventi
    Un film che personalmente mi ha colpito per la sua impronta realistica. Sono molto più di quello che si pensa le persone che prendono di petto (se così si può dire) le malattie e da questo punto di vista il titolo del film è davvero illuminante. Poi, potrà piacere o meno, ma va riconosciuto un grande coraggio nel raccontare una storia del genere.
  • Cloack 77 • 21/03/13 09:39
    Servizio caffè - 21 interventi
    Nancy ebbe a dire:
    Ottica, ti ringrazio per aver approfondito così tanto la Mia domanda :) dal mio punto di vista il film ottimo anche per quegli aspetti ma appunto volevo capire cosa ti aveva infastidito. Grazie ancora è un saluto
    Grazie a te , ciao.
  • Nancy • 24/03/13 18:52
    Fotocopista - 147 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    Un film che personalmente mi ha colpito per la sua impronta realistica. Sono molto più di quello che si pensa le persone che prendono di petto (se così si può dire) le malattie e da questo punto di vista il titolo del film è davvero illuminante. Poi, potrà piacere o meno, ma va riconosciuto un grande coraggio nel raccontare una storia del genere.

    Assolutamente d'accordo con te!
    E scusate come ho scritto il messaggio di prima ma a volte la correzione automatica del tablet è immonda!
  • Raremirko • 8/03/19 23:32
    Addetto riparazione hardware - 3571 interventi
    Quoto chi ha detto che è "solo un film spontaneo", nel bene e nel male.

    Minimale, libero, leggero nel suo trattare temi pesanti, tratto da una storia vera, si lascia vedere e risulta pure piacevole, ma tutto 'sto successo in patria non lo capisco molto.

    Per me solo discreto; mdp puntata sulla realtà.