DISCUSSIONE GENERALE di La casa degli zombi (1977)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Deepred89 • 9/03/11 21:28
    Comunicazione esterna - 1435 interventi
    Ho trovato qualche analogia tra la suddetta pellicola e Quella villa accanto al cimitero di Fulci. Togliamo il finale zombesco della Casa degli zombi. L'atmosfera mi è sembrata, con le dovute differenze, piuttosto simile: nebbiosa, crepuscolare, malinconica. Aggiungiamoci gli interni talvolta somiglianti, la componente infantile e la presenza malefica in cantina.
    Da prendere in considerazione anche la colonna sonora, che in entrambi i film prevede un malinconico brano al pianoforte, strumento utilizzato da tutti e due anche nelle scene di suspense, con sonorità veramente simili.
    Il livello del film di Fulci è ovviamente estremamente superiore (in tutto: raffinatezza, suggestione, recitazione, resa effettistica ecc ecc) ma magari agli appassionati consiglio di concedere un'occhiata anche a questo film di Voskanian. E ovviamente anche viceversa.
    Ultima modifica: 9/03/11 21:32 da Deepred89
  • Zender • 10/03/11 11:09
    Consigliere - 44113 interventi
    E' strano, per anni è stato considerato un horror inguardabile, ma noto che ultimamente qualcuno disposto a recuperarlo c'è. Quando lo vidi aspettandomi di trovare una schifezza inguardabile rimasi piuttosto sorpreso, però direi appunto che Fulci sta su un altro pianeta, con la sua villa. Le atmosfere giuste comunque ci sono anche qui in effetti.
  • Gestarsh99 • 10/03/11 11:32
    Scrivano - 15858 interventi
    Io l'ho trovato un film molto più di fascino che di sostanza. Artigianale, grezzo e sorpassato quanto si vuole ma sicuramente carico di un'atmosfera molto accattivante ed avvolgente.
    Oltre ai rimandi a Bava è impossibile non cogliere riferimenti a
    Il giro di vite di Henry James.
    Diciamo che Voskanian va a collocarsi a metà strada precisa tra l'ottimo Suspense di Clayton ed il pessimo
    La dolce casa degli orrori di Fulci.
  • Markus • 10/03/11 12:09
    Scrivano - 4807 interventi
    Non l'ho mai visto, ma a naso dovrebbe piacermi. Peccato che le scene zombesche (che in genere adoro) siano negli ultimi 20 min. del film.
  • Buiomega71 • 10/03/11 12:44
    Pianificazione e progetti - 22405 interventi
    Ho la vhs della Videogroup, visto in tempi ormai remoti ( ricordo molto poco , in realtà). Comunque sono d'accordo con Deep, anch'io avevo notato la stessa atmosfera "autunnale" del capolavoro Fulciano, e qualche assonanza tra la bimba del film e la Silvia Collatina di "Quella villa accanto al cimitero". Dubito che mastro Fulci si sia ispirato a questo film ( le atmosfere crepuscolari ci sono pure in "Sette note in nero" e nell'"Aldilà"), comunque c'è una curiosa ( e flebile) similitudine.
  • Deepred89 • 10/03/11 22:36
    Comunicazione esterna - 1435 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Dubito che mastro Fulci si sia ispirato a questo film ( le atmosfere crepuscolari ci sono pure in "Sette note in nero" e nell'"Aldilà"), comunque c'è una curiosa ( e flebile) similitudine.

    Che se ne sia ispirato lo dubito anch'io, per vari motivi (la scarsa diffusione del film soprattutto in epoca pre-vhs, la difficoltà nel prendere in considerazione una pellicola così tecnicamente dozzinale ecc ecc) ma c'è da dire che, col senno di poi, alcuni elementi in comune si possono rintracciare (o almeno così mi è sembrato di notare). La frase era più che altro un consiglio per chi ama la Villa.


    Zender ebbe a dire:
    E' strano, per anni è stato considerato un horror inguardabile, ma noto che ultimamente qualcuno disposto a recuperarlo c'è.

    Come scritto nel commento, i difetti (tecnici, narrativi ecc ecc) sono enormi, ma l'atmosfera è buona, e ciò potrebbe renderlo molto apprezzabile per un appassionato del genere.

    Zender ebbe a dire:
    però direi appunto che Fulci sta su un altro pianeta, con la sua villa.

    Assolutamente! Si tratta peraltro di uno dei miei cult, di cui riconosco i difetti ma che non riesco ad non amare.


    Un'ultima cosa. Vedo che Gestarsch ha tirato fuori La dolce casa degli orrori. Brutto film, senza dubbio, ma personalmente ho sempre trovato anch'esso molto affine a Quella villa, forse per l'ambientazione, il tema dell'infanzia e le musiche. Ovviamente ricordando che si tratta sempre di un filmaccio confrontato con un filmone! :)
    Ultima modifica: 10/03/11 22:37 da Deepred89
  • Ciavazzaro • 11/03/11 20:52
    Scrivano - 5619 interventi
    Sono d'accordo con voi,questo è un film che nei suoi limiti rimane decisamente impresso nello spettatore.
  • Gestarsh99 • 30/03/11 08:24
    Scrivano - 15858 interventi
    Manowar79 scrisse:
    [...]un leggero derivatismo dagli "Innocents" di Clayton[...]

    Per fortuna qualcun altro se n'è accorto ;)
  • Manowar79 • 30/03/11 14:31
    Magazziniere - 94 interventi
    Per fortuna qualcun altro se n'è accorto

    beh mi sembra abbastanza palese, anche perché nel '77 quel genere di horror (babysitter + bambini indemoniati) non era ancora così inflazionato. Il fatto che al posto dei fantasmi ci siano gli zombi è altresì un modo per cavalcare anche l'onda romeriana. Ne consegue l'accozzaglia che conosciamo.

    Ma io insisterei ancora sulla colonna sonora: una cosa allucinante, frasi e loop completamente scoordinati e senza senso. Sembra un Mellotron guasto!
    Ultima modifica: 30/03/11 14:32 da Manowar79
  • Buiomega71 • 4/01/12 16:30
    Pianificazione e progetti - 22405 interventi
    Come riportato nei due cataloghi di Bloodbuster anni 2005 e 2006, si trattava per la precisione di un doppio dvd contenente sia La casa degli zombi sia il film di La Certe La necrofila, reintitolato come una delle sue versioni in videocassetta
    Amami mortalmente (traduzione letterale del titolo originale
    Love me deadly).
    Molto probabilmente, visto anche l'anno di uscita, si trattava in entrambi i casi di semplici riversamenti da vhs.

    * Il prodotto però risulta da tempo fuori catalogo.


    Scritto da Gestarsh

    Nelle edicole, sopratutto, uscivano questi curiosi double dvd principalmente del catalogo Eureka/Videogroup/Roxy.

    Io pigliai I predatori dell'anno omega messo insieme a La vendetta del soldato, orridi riversamenti da vhs a dvd.

    Piuttosto curioso anche l'abbinamento di Sentieri di sangue con Lupi giustizieri di Jeff Bloom, sempre proveniente dal mitico catalogo Videogroup.
    Ultima modifica: 4/01/12 16:35 da Buiomega71
  • Buiomega71 • 15/10/13 19:32
    Pianificazione e progetti - 22405 interventi
    Ah, bellissimo il flano zenderiano! Quanti ricordi!

    Quando ero ragazzino, e lo davano al cinema Astra di Edolo (anno 1981), rimanevo a guardare quel manifesto fuori dal cinema per interi quarti d'ora...E poi quel vm 18 mi faceva balenare la fantasia

    Ah, amarcord canaglia...
  • Lucius • 7/02/15 16:07
    Scrivano - 8367 interventi
    Io ho il dvd singolo da edicola.
    Il montaggio è allucinato ma la soundtrack, coi suoi suoni stridenti a metà strada tra Friday the 13th e Suspiria l'ho trovata, a differenza di altri, alquanto raggelante..
    Ultima modifica: 7/02/15 17:09 da Lucius
  • Caesars • 1/12/20 12:20
    Scrivano - 12032 interventi
    Di questo film ne lessi, nel lontano 1980, una recensione tutt'altro che positiva, credo sul Secolo XIX. Nonostante ciò, da quelle poche righe ne ricavai l'impressione che qualche interesse la pellicola potesse generarlo. Mai vidi però questo lavoro. Ora dopo 40 anni ho colmato la lacuna e posso ritenermi soddisfatto di averlo fatto. Il film è davvero bruttino, ma possiede un certo fascino vintage che lo rende (quasi) potabile. 
  • Gestarsh99 • 19/12/20 14:16
    Scrivano - 15858 interventi
    Ho trovato una chiamata di Rebis ma non vedo nessun suo intervento.
  • Rebis • 19/12/20 23:30
    Gestione sicurezza - 4295 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Ho trovato una chiamata di Rebis ma non vedo nessun suo intervento.

    Penso di averti chiamato involontariamente ;)