DISCUSSIONE GENERALE di L'ispettore Derrick (281 episodi) (1974)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Zender • 15/11/20 17:33
    Consigliere - 43730 interventi
    Grazie Eresiarca, aggiunto.
  • Eresiarca • 17/11/20 21:10
    Disoccupato - 8 interventi
    26. FESTA A BORDO (Das Bordfest)
    ** All'inizio ci si chiede cosa c'entri una nave da crociera con Derrick che, in genere, non esce mai da Monaco e meno che mai dalla Baviera. Poi si scopre che durante una festa galleggiante sul lago, un imprenditore ci rimette le penne. Ambientato tra la ricca borghesia industriale, questo episodio ne analizza alcuni dei difetti 'tipici', come la doppia morale, l'infelicità di coppia e la latente pericolosità. Finale della serie 'mancano 6 minuti, dobbiamo chiudere' che ha, per lo meno, il pregio di accennare un tema per l'epoca ben delicato, pur senza nominarlo specificamente (Eresiarca)
  • Zender • 18/11/20 08:57
    Consigliere - 43730 interventi
    Grazie Eresiarca, aggiunto.
  • Eresiarca • 20/11/20 18:31
    Disoccupato - 8 interventi
    12. L'ULTIMA CORSA DA MONACO
    **!  L'episodio parte maluccio e quello che fin da subito appare come il protagonista sembra non convincere - né lui né l'attore che lo interpreta: spaesato, poco espressivo, sottotono. Invece pian piano le cose cambiano e ci ritroviamo di fronte a una tipologia di criminale ben rara in Derrick, il serial-killer. La Monaco by night non delude mai, tra gli immancabili local notturni e una moderna, per l'epoca, sala giochi piena di divertimenti ai quali oggi guardiamo con nostalgia. La ferrovia e i treni, poi, hanno sempre quel qualcosa di magico che aggiunge atmosfera a quello che alla fine dei conti diviene un buon episodio. (Eresiarca)
  • Zender • 20/11/20 19:10
    Consigliere - 43730 interventi
    Grazie Eresiarca, aggiunto.
  • Eresiarca • 22/11/20 00:32
    Disoccupato - 8 interventi
    162. SENZA ALCUN RISCHIO (Kein Risiko)
    ***! Quasi due trame in una, in un episodio dai tanti (troppi?) co-protagonisti che dopo un inizio all'apparenza banale si trasforma in una delle inchieste più articolate dell'intera serie. Un'ora che passa rapidamente, mentre seguiamo Derrick e un particolarmente sveglio Klein alla ricerca tanto di un misterioso assassino quanto di un altrettanto misterioso mandante. Episodio curato, con locations affascinanti tanto negli esterni quanto negli interni e un parco macchine che sfodera il meglio dell'eleganza (soprattutto made in Germany) del tempo. Perla di saggezza di Harry: "Di quasi assassini ce ne sono tanti quanti onde nel mare". (Eresiarca)
    Ultima modifica: 22/11/20 04:05 da Eresiarca
  • Zender • 22/11/20 08:57
    Consigliere - 43730 interventi
    Grazie Eresiarca, aggiunto.
  • Eresiarca • Ieri 22:33
    Disoccupato - 8 interventi
    239. LA CHIAVE (Der Schlüssel)
    ** Qui Derrick è un po' diverso dal solito: si inalbera, urla addirittura, organizza riunioni-fiume con i colleghi, tenta di lanciarsi su di un'auto in corsa. Insomma, uno Stephan sopra le righe, per un episodio nel quale dovrà vedersela con una fragile e misteriosa vedova (luogo piuttosto comune della serie), ma anche con un assassino a pagamento che miete vittime a Monaco (tema, questo, certamente meno usuale). L'ispettore e la vedova occupano, da soli, tre quarti dell'episodio che procede in maniera un po' ripetitiva fino ad un finale imprevisto ma, in fin dei conti, prevedibile. (Eresiarca)
  • Zender • Oggi 08:08
    Consigliere - 43730 interventi
    Grazie Eresiarca, aggiunto.