DISCUSSIONE GENERALE di L'inquilino del terzo piano (1976)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Blondie666 • 28/05/19 14:24
    Galoppino - 69 interventi
    Roger ebbe a dire:
    Didda ebbe a dire:
    Solo di una scena non sono riuscito a dare una interpretazione:

    Perchè quando Polanski è seduto al parco e sente un bambino piangere lo schiaffeggia e se ne va?

    Spero che qualcuno ricordi la scena in questione e mi dia il suo contributo..


    Io interpreto questa scena in questo modo:Polanski sente la sottile o grossolana violenza che è costretto a subire(o come già detto,soggettivamente non vi sà rispondere con forza e insensibile risolutezza)Il "male"subito lo scarica su qualcuno più debole,perpetuando il meccanismo di cui è a sua volta vittima.Per una volta ,anche se vigliaccamente,"le dà" come se il "male"del vivere sociale fosse un peso,una merce che qualcuno deve subire e che subisce il più debole.


    e come avete interpretato/ che significato date al dente nel muro ????
  • Von Leppe • 28/05/19 14:53
    Call center Davinotti - 970 interventi
    Blondie666 ebbe a dire:
    Roger ebbe a dire:
    Didda ebbe a dire:
    Solo di una scena non sono riuscito a dare una interpretazione:

    Perchè quando Polanski è seduto al parco e sente un bambino piangere lo schiaffeggia e se ne va?

    Spero che qualcuno ricordi la scena in questione e mi dia il suo contributo..


    Io interpreto questa scena in questo modo:Polanski sente la sottile o grossolana violenza che è costretto a subire(o come già detto,soggettivamente non vi sà rispondere con forza e insensibile risolutezza)Il "male"subito lo scarica su qualcuno più debole,perpetuando il meccanismo di cui è a sua volta vittima.Per una volta ,anche se vigliaccamente,"le dà" come se il "male"del vivere sociale fosse un peso,una merce che qualcuno deve subire e che subisce il più debole.


    e come avete interpretato/ che significato date al dente nel muro ????

    Se ricordo bene a Simon in ospedale manca un dente, sarà quello...
  • Blondie666 • 28/05/19 17:14
    Galoppino - 69 interventi
    Von Leppe ebbe a dire:
    Blondie666 ebbe a dire:
    Roger ebbe a dire:
    Didda ebbe a dire:
    Solo di una scena non sono riuscito a dare una interpretazione:

    Perchè quando Polanski è seduto al parco e sente un bambino piangere lo schiaffeggia e se ne va?

    Spero che qualcuno ricordi la scena in questione e mi dia il suo contributo..


    Io interpreto questa scena in questo modo:Polanski sente la sottile o grossolana violenza che è costretto a subire(o come già detto,soggettivamente non vi sà rispondere con forza e insensibile risolutezza)Il "male"subito lo scarica su qualcuno più debole,perpetuando il meccanismo di cui è a sua volta vittima.Per una volta ,anche se vigliaccamente,"le dà" come se il "male"del vivere sociale fosse un peso,una merce che qualcuno deve subire e che subisce il più debole.


    e come avete interpretato/ che significato date al dente nel muro ????

    Se ricordo bene a Simon in ospedale manca un dente, sarà quello...


    si bhe certo, ma perché è nel muro ?
  • Von Leppe • 28/05/19 17:31
    Call center Davinotti - 970 interventi
    E' un po' che non lo rivedo, ma mi sembra che il protagonista riviva il delirio della precedente inquilina, Simon, e si immedesima in lei e quindi Simon in precedenza, preda alla follia, deve aver nascosto il dente nel muro. Ma dovrei rivederlo.
  • Blondie666 • 29/05/19 09:19
    Galoppino - 69 interventi
    Roger ebbe a dire:
    Blondie666 ebbe a dire:
    Roger ebbe a dire:
    Didda ebbe a dire:
    Solo di una scena non sono riuscito a dare una interpretazione:

    Perchè quando Polanski è seduto al parco e sente un bambino piangere lo schiaffeggia e se ne va?

    Spero che qualcuno ricordi la scena in questione e mi dia il suo contributo..


    Io interpreto questa scena in questo modo:Polanski sente la sottile o grossolana violenza che è costretto a subire(o come già detto,soggettivamente non vi sà rispondere con forza e insensibile risolutezza)Il "male"subito lo scarica su qualcuno più debole,perpetuando il meccanismo di cui è a sua volta vittima.Per una volta ,anche se vigliaccamente,"le dà" come se il "male"del vivere sociale fosse un peso,una merce che qualcuno deve subire e che subisce il più debole.


    e come avete interpretato/ che significato date al dente nel muro ????


    Non credo sia importante dare una spiegazione logica a certi particolari (il dente è di Simon ? E se si, perchè l'ha messo lì?). Anche qui mi suggestiona di più una lettura simbolica: il dente può essere di Simon oppure di un precedente inquilino che, anche lui malcapitato, è stato inghiottito nel processo di annullamento e spersonalizzazione che tocca a chi vive lì. Quanti inquilini sono passati di lì, tanti (ipotesi inquietante)... Qualcuno di questi ha scelto di nascondere questa piccola parte di se, salvarla dall'annullamento a cui sente di essere destinato, lasciare un illusorio segno del suo passaggio


    grazie dell'interesse, e della risposta, che però non mi soddisfa ahaha
  • Blondie666 • 29/05/19 10:25
    Galoppino - 69 interventi
    Sognare di perdere i denti:
    che significa, interpretazione e numeri al lotto

    Sognare di perdere i denti appartiene a quella macro-sfera di sogni definiti tipici, il che lo rende uno di quelli che, almeno uno volta nella vita, tutti quanti facciamo. In linea generale, possiamo dire che la perdita dei denti nel sogno può avere un significato connesso alla propria forza – intesa su più livelli, sociale, sessuale, caratteriale e via dicendo – dove la caduta, quando improvvisa, dolorosa o portatrice di fastidio e imbarazzo, equivale ad indebolimento. Altre volte levarsi un dente di notte, in sogno, rappresenta invece il cambiamento.

    Sognare di perdere i denti: interpretazione
    Dicevamo che la caduta dei denti in sogno rappresenta spesso perdita di forza; ebbene, questa interpretazione è spesso connessa a momenti di debolezza fisica, malattia, o delusione. Allo stesso modo, l’insoddisfazione sessuale porta a sognare di perdere i denti, rappresentando una “castrazione” metaforicamente rappresentata, appunto, dalla caduta di uno o più denti.

    Perdita di forza e insoddisfazione sessuale dunque, ma anche il disagio sociale può essere estrapolato rileggendo un sogno dove i denti che cadono sono protagonisti. Difficoltà comunicative, disagio nel non riuscire a sentirsi parte di un gruppo, di una situazione, o anche paura di non essere al passo con gli altri e temere di non riuscire a raggiungerli.

    il caso è chiuso.
    Ultima modifica: 29/05/19 10:27 da Blondie666
  • Siska80 • 15/08/20 20:54
    Call center Davinotti - 457 interventi
    Insieme a Repulsione (1965) e Rosemary's Baby - Nastro rosso a New York (1968), questo film fa parte di una libera trilogia di Roman Polanski che tratta degli orrori affrontati da inquilini in appartamenti  di città.

    Fonte: Imdb